Come ristrutturare un vecchio pavimento in legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il pavimento in legno è un materiale duraturo, di alta qualità, a basso costo e crea un ambiente caldo e accogliente nella vostra casa, poiché è un buon conduttore termico. Da un punto di vista sia estetico (data l'eleganza che dona alla vostra casa), che pratico (per quanto riguarda la sua pulizia), il pavimento in legno è la soluzione più conveniente e vantaggiosa. Per pulirlo basta uno straccio e un buon prodotto per parquet e il gioco è fatto. Ma dopo tanto tempo, potrebbero verificarsi dei fenomeni che possono far invecchiare il legno e che necessita di una ristrutturazione completa. La ristrutturazione del pavimento in legno è un'operazione che richiede dei passaggi specifichi e numerosi accorgimenti, affinché vada a buon fine e duri nel tempo. Volete procedere autonomamente con la ristrutturazione? Allora, seguite i passaggi di questa guida e scoprirete come far tornare il vostro pavimento al suo antico splendore. Ecco come ristrutturare un vecchio pavimento in legno.  

27

Occorrente

  • Olio
  • Aceto
  • Prodotti chimici
  • Telo coprente
  • Stucco
37

Ispezionate il vostro pavimento

Prima di passare alla ristrutturazione del vostro pavimento, è necessario controllare ogni angolo e verificare se ci sono perdite d'acqua, infiltrazioni, muffe e rigonfiamenti. È normale che, dopo tanto tempo, il legno possa essere soggetto ad usura, ma prima di procedere con la pulizia, bisogna individuare ciò che lo danneggia, altrimenti, renderete il vostro lavoro vano. Valutate attentamente i danni e lo stato del vostro pavimento. Se secondo il vostro parere è irrecuperabile, il lavoro di recupero non servirebbe, piuttosto dovreste cambiare l'intero pavimento.

47

Sgomberate tutti gli oggetti e i mobili

La causa principale che danneggia il pavimento in legno è il tarlo. Per scoprire se il vostro pavimento è soggetto a tarlo, basta mettere un cartoncino nero sotto qualche mobilio in legno e verificare se vi sono resti di segatura. In questo caso, bisogna fare attenzione perché il tarlo fora sia le assi del pavimento che i mobili in legno. Per questo, è necessario sgomberare tutti gli oggetti e i mobili e ricoprire tutto con un telo di plastica, compreso il battiscopa e le prese elettriche.

Continua la lettura
57

Pulite con prodotti chimici e sostanze naturali

Se avete effettuato i due precedenti passaggi, potete tranquillamente passare alla pulizia e recupero del vostro pavimento, utilizzando dei prodotti chimici specifici, adatti al tipo di materiale. Tutto lo strato superficiale del legno andrà rimosso per intero. Invece, per eliminare macchie d'acqua e muffa, potrete utilizzare sostanze naturali come l'olio e l'aceto, che hanno proprietà sgrassanti e lucidanti. Ecco fatto: il vostro pavimento è tornato come nuovo!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vi sono presenti dei fori, potete utilizzare degli stucchi adatti al colore del vostro pavimento per coprirli.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio casale

Delle volte, passeggiando per graziose strade di campagna, capita di scorgere dei tipici casali e fantasticare su di essi, pensando di acquistarne uno per viverci in tranquillità con tutta la famiglia. Queste strutture spesso appartengono a contadini...
Ristrutturazione

Come ristrutturare il pavimento di un cortile

Ristrutturare il pavimento di un cortile richiede alcune piccole accortezze. A seconda del materiale di rivestimento, bisogna seguire tecniche differenti. In questo tutorial, vi aiuteremo nell'intento. Vi mostreremo come ristrutturare un cortile in cemento....
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento in cotto

Se in casa abbiamo un pavimento in cotto ed intendiamo ristrutturarlo poiché si presenta opacizzato, con parti mancanti oppure con le fughe sbiadite, possiamo intervenire con delle tecniche specifiche e con alcuni materiali adatti. A tale proposito,...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio tavolo con delle piastrelle

Se troviamo giù in cantina un vecchio tavolo dimenticato nel tempo, ma che verte ancora in buone condizioni, potremmo trovare una buona soluzione creando qualcosa di utile e allo stesso tempo creativo. Basta che si tratti di un tavolo semplice, senza...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento di marmo

Se abitiamo in una casa con un pavimento di marmo è consigliabile ristrutturarlo quando notiamo che su di esso sono presenti delle scheggiature o dei graffi. Infatti, quando questi pavimenti sono in perfette condizioni donano lucentezza alla casa. Inoltre,...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento rustico

Se nella vostra casa avete installato un pavimento rustico ed intendete restaurarlo, lo potrete fare in un modo molto semplice, adottando i sistemi che più si addicono alla tipologia di pavimento. In commercio, esistono pavimentazioni rustiche in cotto...
Ristrutturazione

Come posare un nuovo pavimento direttamente su uno vecchio

In ogni casa prima o poi giunge il momento di eseguire dei lavori di ristrutturazione, i quali possono essere necessari sia per garantire la sicurezza della struttura, sia per abbellirne gli interni e gli esterni. Questi lavori lavori in alcuni casi potrebbero...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento di cemento

Un pavimento in cemento viene di solito installato in cantine e seminterrati, ma anche in cortili e vialetti esterni. La differenza, rispetto alle più comuni pavimentazioni composte da piastrelle, è che è più forte e resistente e non necessita di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.