Come ristrutturare un pavimento in cotto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa abbiamo un pavimento in cotto ed intendiamo ristrutturarlo poiché si presenta opacizzato, con parti mancanti oppure con le fughe sbiadite, possiamo intervenire con delle tecniche specifiche e con alcuni materiali adatti. A tale proposito, ecco un guida su come ristrutturare un pavimento in cotto.

25

Occorrente

  • Olio paglierino rosso
  • Panno di lana
  • Lucidatrice
  • Stucco epossidico
  • Stucco per fughe
  • Inchiostro di china e alcool
  • Segatura e scopa
35

In fase introduttiva abbiamo dunque accennato alle varie tipologie di danni che si possono presentare su di un pavimento in cotto, e nello stesso ordine li analizziamo uno ad uno, spiegando come intervenire per ottimizzare il lavoro e rendere la struttura di nuovo elegante. Nei passi successivi, vediamo dunque come procedere.

45

Se dunque il pavimento si presenta opacizzato, allora la prima cosa da fare è versare sulla superficie dell'abbondante olio paglierino quello di tipo rosso, lasciandolo in posa per almeno un'ora, dopodiché usiamo della segatura e con una scopa facciamo una strofinata generale, in modo che l'olio si sparga dappertutto e nelle fughe comprese. Una volta che l'olio si è asciugato del tutto, asportiamo la segatura e puliamo con un panno di lana, ottenendo di nuovo il pavimento in cotto lucido e soprattutto ben idratato. Il secondo esempio di un pavimento in cotto da ristrutturare, si riferisce alla presenza di parti mancanti come ad esempio spigoli o anche delle piastrelle spaccate. In tal caso se non intendiamo intervenire sostituendole, possiamo utilizzare degli stucchi epossidici, in cui aggiungiamo della polvere rossa ricavata proprio dallo stesso materiale, applicandolo con una spatola e pulendolo subito con un panno pulito. Per massimizzare il lavoro, possiamo usare poi della cera solida da applicare con un pennello e lasciarla in posa per circa un'ora, dopodiché con un panno di tela l'asportiamo, ed infine lucidiamo la superficie con un panno di lana o con una lucidatrice.

Continua la lettura
55

Un altro inconveniente che si presenta spesso nei pavimenti in cotto sono le fughe, che da nere diventano biancastre e danno un senso di sporcizia, e per ripristinarle, possiamo adottare due rimedi. Il primo è di versare dell'inchiostro di china misto ad alcool; infatti quest'ultimo lo rende indelebile e quindi adatto per massimizzare il lavoro. Se tuttavia le fughe sono troppo sbiadite, magari per aver utilizzato in precedenza dei solventi per pulire il pavimento, allora conviene applicare dell'altra sostanza epossidica, disponibile nei centri specializzati e che ha un ottimo effetto coprente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come verniciare un pavimento in cotto

Col passare del tempo un pavimento in cotto tende ad opacizzarsi e a mostrare i segni dell'età. Occorre quindi effettuare delle piccole opere di restauro. Un metodo per rinnovare un pavimento in cotto è la verniciatura. Verniciare un pavimento in cotto...
Ristrutturazione

Come fare un pavimento in cotto

Il cotto è un materiale edile prodotto artigianalmente o industrialmente con dei particolari trattamenti effettuati sull'argilla che conseguentemente viene cotta. Il colore può variare dall'ocra al rosso amaranto e viene utilizzato per rivestire i pavimenti...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento rustico

Se nella vostra casa avete installato un pavimento rustico ed intendete restaurarlo, lo potrete fare in un modo molto semplice, adottando i sistemi che più si addicono alla tipologia di pavimento. In commercio, esistono pavimentazioni rustiche in cotto...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio pavimento in legno

Il pavimento in legno è un materiale duraturo, di alta qualità, a basso costo e crea un ambiente caldo e accogliente nella vostra casa, poiché è un buon conduttore termico. Da un punto di vista sia estetico (data l'eleganza che dona alla vostra casa),...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento di marmo

Se abitiamo in una casa con un pavimento di marmo è consigliabile ristrutturarlo quando notiamo che su di esso sono presenti delle scheggiature o dei graffi. Infatti, quando questi pavimenti sono in perfette condizioni donano lucentezza alla casa. Inoltre,...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento di cemento

Un pavimento in cemento viene di solito installato in cantine e seminterrati, ma anche in cortili e vialetti esterni. La differenza, rispetto alle più comuni pavimentazioni composte da piastrelle, è che è più forte e resistente e non necessita di...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la cucina

Se abbiamo un ambiente cucina da ristrutturare, è importante adottare alcuni accorgimenti atti a renderla funzionale, elegante ed adeguata al design e allo stile impostato. Per ottimizzare il risultato, si può intervenire con piccoli e grandi lavori,...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento in resina su un pavimento esistente

La resina è una soluzione piuttosto gettonata non solo tra gli gli architetti, ma anche da coloro che amano gli spazi omogenei. L'assenza di fughe, l'idea di robustezza ed il concetto profondità la rendono piuttosto gradevole anche a tutti coloro che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.