Come ristrutturare un castello

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Se si fa una ricerca in rete con le parole chiave "castello in vendita", può essere sorprendente notare la quantità di immobili di questo tipo presenti sul territorio italiano. A volte si tratta anche solo di porzioni, di torri o altre strutture facenti parte di una costruzione fortificata più grande. In effetti, nel medioevo, tutti i paesi erano costituiti da un castello centrale attorno al quale nasceva il borgo, e molti di questi castelli sono giunti fino ai giorni nostri. Spesso sorgono su colline e poggi con una bellissima vista, una volta necessaria per individuare per tempo attacchi di eserciti nemici mentre oggi possiamo usufruirne per il puro piacere personale. Molti di questi, in particolare quelli con i prezzi più abbordabili, sono da ristrutturare, poiché magari abbandonati da tempo o bisognosi di manutenzione a causa degli inevitabili acciacchi dovuti al tempo che passa. Ecco come ristrutturare un castello.

24

Idee chiare e realizzabili

Innanzitutto occorre avere le idee ben chiare su quello che si vuole fare del castello. Deve naturalmente essere qualcosa di realizzabile sia a livello finanziario che architettonico. Soprattutto la struttura esterna del castello dovrà essere mantenuta fedelmente, e comunque sarebbe un vero peccato acquistare un maniero storico per poi snaturarne la natura.

34

Progettazione architettonica

La prima cosa da fare è quindi affidare il progetto di ristrutturazione a studi di progettazione architettonica specializzati in questo genere di recuperi. Una volta in possesso del progetto si dovrà presentare al Comune una "Scia" (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) non prima di avere ottenuto autorizzazioni specifiche quando sono presenti i già citati vincoli ambientali, architettonici, paesaggistici o culturali. Anche per il disbrigo di queste certamente non banali ne' veloci autorizzazioni, è bene affidarsi a ditte qualificate, che conoscono i meandri delle leggi da rispettare.

Continua la lettura
44

Ristrutturazione

Una volta in possesso di tutte le autorizzazioni del caso potranno iniziare i lavori di ristrutturazione veri e propri. Normalmente questi iniziano dal consolidamento delle pareti esterne e, in genere, la messa in sicurezza statica dell'edificio. Nel caso in cui il colore dei materiali, a causa dell'azione del tempo, fosse differente, si usa evidenziare le parti "nuove" da quelle antiche, ad esempio tramite separatori in piombo. Successivamente si passerà alla ristrutturazione delle parti interne che, pur avvantaggiandosi di minori vincoli, è bene anche qui non snaturare troppo rispetto alla natura dell'edificio originale. Sfruttare, magari per scopi differenti, le antiche cantine, le vecchie cucine, i camini e tutti gli elementi caratterizzanti l'antica costruzione aumenta il pregio e la bellezza globale della ristrutturazione stessa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare un trullo

Entrando nel vivo di questa guida nell'immediato, specifichiamo la tematica che svilupperemo: la ristrutturazione. Non saranno delle indicazioni classiche, però, in quanto proveremo a farvi qualche dritta su come ristrutturare un trullo, ovvero una costruzione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un casale

Ristrutturare un casale, è un'opera molto impegnativa e importante. Prima di accingersi in questa impresa, bisogna valutare attentamente i lavori da eseguire e i relativi costi da affrontare. È bene capire, se si tratta di opere di manutenzione e sistemazione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una cascina

Sempre più persone non tollerano lo stress e lo smog di città. Si rivaluta così la campagna. Oltre ai vantaggi economici, migliora la qualità della vita. Se possiedi già una vecchia cascina potrai trasformarla in un luogo abitabile ed accogliente....
Ristrutturazione

Come ristrutturare la casa in maniera ecosostenibile

Le nuove normative sul risparmio energetico e sull'eco-sostenibilità impongono ogni giorno nuovi criteri con cui realizzare le nuove costruzioni e le ristrutturazioni di vecchi immobili. Sapere come fare e come muoversi è importante per fare tutto nella...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la cucina

Se abbiamo un ambiente cucina da ristrutturare, è importante adottare alcuni accorgimenti atti a renderla funzionale, elegante ed adeguata al design e allo stile impostato. Per ottimizzare il risultato, si può intervenire con piccoli e grandi lavori,...
Ristrutturazione

Idee per ristrutturare la mansarda

Ristrutturare una mansarda non è semplice. Devi tener conto di alcuni accorgimenti per evitare fastidi e ripensamenti futuri. Per prima cosa devi consultarti con gli esperti del mestiere per garantire la giusta coibentazione dell'ambiente. Per rendere...
Ristrutturazione

Come ristrutturare il pavimento di un cortile

Ristrutturare il pavimento di un cortile richiede alcune piccole accortezze. A seconda del materiale di rivestimento, bisogna seguire tecniche differenti. In questo tutorial, vi aiuteremo nell'intento. Vi mostreremo come ristrutturare un cortile in cemento....
Ristrutturazione

Come ristrutturare un bagno con vasca idromassaggio

Sono molti i motivi che possono portare a dover ristrutturare un bagno: dalla rottura di un tubo alla voglia di rimodernare l'ambiente. Tutti vorrebbero avere nel proprio bagno una vasca idromassaggio, ma essendo un'invenzione relativamente recente, la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.