Come ristrutturare le pareti rovinate dall'umidità

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'umidità sulle pareti è un problema molto comune in qualsiasi edificio, in quanto può essere causata da una molteplicità di fattori. Il livello di umidità interno dovrebbe essere idealmente di circa il 50%, poiché è di solito considerato un livello sano per la salute ed il benessere degli esseri umani ma, allo stesso tempo, ostile agli acari, i quali non potrebbero mai prosperare in un ambiente del genere. Ma quando i livelli di umidità superano questa percentuale, si verificano tutta una serie di processi che possono danneggiare cose e persone; in particolare, la zona della casa che ne risente di più di questo cambiamento sono le pareti. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come ristrutturare le pareti rovinate dall'umidità.

24

Individuare il punto di concentrazione dell'umidità

Per prima cosa è necessario individuare il punto in cui l'umidità è concentrata, aiutandosi semplicemente con le dita, che una volta passate sulla zona interessata avvertiranno una superficie bagnata e rigonfia. A questo punto possiamo procedere alla ristrutturazione vera e propria. Muniamoci di un raschietto da muro e cominciamo a dare dei piccoli colpetti nelle zone del muro in cui l'intonaco presenta buchi, in modo da facilitare il lavoro. Cominciamo quindi a raschiare via tutto l'intonaco dalla zona rovinata della parete, fin quanto vedremo che non si staccherà più. Se il lavoro è stato ben fatto, dopo aver raschiato l'intonaco dovrà essere visibile il muro sottostante.

34

Risanare il muro

Dopo aver asportato tutta la superficie di intonaco rovinato, dobbiamo provvedere a risanare il muro. Con una spugna umida, dovremo lavare il muro in modo tale da eliminare tutta la polvere superflua, e lasciare asciugare per bene. Occorrerà anche valutare la situazione del muro, in modo tale da poter scegliere la tipologia più adatta di intonaco da usare per risanare il muro. A seconda dell'umidità residua, scegliamo il tipo di intonaco che più soddisfa le nostre esigenze.

Continua la lettura
44

Applicare l'intonaco

A questo punto, potremo finalmente occuparci dell'applicazione dell'intonaco. Per questa operazione è fortemente consigliato l'utilizzo dell'intonaco macroporoso, in quanto capace di risolvere in modo efficace i problemi di umidità. Aiutandoci con l'utilizzo del frattazzo, stendiamo l'intonaco formando uno strato di almeno 2 centimetri, e poi lavoriamolo per ottenere un risultato omogeneo e professionale. Una volta che il nostro lavoro avrà ricoperto la parte rovinata della nostra parete, non dovremo fare altro che attendere che asciughi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come eliminare l'umidità dalle pareti della cantina

La cantina è la zona della casa più facilmente soggetta all'umidità dovuta ad infiltrazioni attraverso le pareti. Questo spesso la rende una zona della casa inutilizzata, laddove potrebbe invece tornare molto utile poter sfruttare quello spazio come...
Ristrutturazione

Come imbiancare una parete che presenta umidità

L'umidità sulle pareti è sicuramente una delle cose più antiestetiche e fastidiose che ci possano essere. Infatti essa compromette la bellezza della stanza e potrebbe anche incidere sulla salute dei membri della famiglia. È molto importante intervenire...
Ristrutturazione

Come recuperare porte molto rovinate

Se abbiamo delle porte in legno molto compromesse non bisogna scoraggiarsi. Spesso esse possono essere recuperate e si può realizzare qualcosa di molto interessante ed originale. A volte il primo pensiero è quello di rinunciare a questa idea e comprare...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una casa al mare

La ristrutturazione di un'abitazione costa tempo e fatica, soprattutto se si tratta della famosa casa al mare utilizzata solo durante la stagione estiva. Infatti queste abitazioni sono poco frequentate durante l'anno e quindi sono scarsamente ariegiate....
Ristrutturazione

Come combattere l'umidita sui muri

Fra le varie insidie che si possono affrontare nella manutenzione della casa, quella dell'umidità sul muro può essere una delle più difficili a cui dover porre rimedio. L' umidita sul muro si crea per vari motivi, il primo dei quali può essere un'infiltrazione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare il soffitto

Quando si acquista un appartamento già esistente, nella maggior parte dei casi si procede alla sua ristrutturazione (dei pavimenti, delle pareti, dei sanitari e dei soffitti) e, precisamente, si potrebbe scegliere di rivestirlo, trasformarlo in legno,...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una cameretta

Avete voglia di ristrutturare la cameretta dei vostri bambini ma non avete idea di come muovervi? Se pensate che ristrutturare una cameretta sia un'impresa troppo ardua, vi basterà seguire la nostra guida anche voi riuscirete facilmente a ristrutturare...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la casa in maniera ecosostenibile

Le nuove normative sul risparmio energetico e sull'eco-sostenibilità impongono ogni giorno nuovi criteri con cui realizzare le nuove costruzioni e le ristrutturazioni di vecchi immobili. Sapere come fare e come muoversi è importante per fare tutto nella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.