Come ristrutturare l'impianto elettrico di casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se si compra una vecchia casa che bisogna rimodernare e ristrutturare completamente nel 90% dei casi l'impianto elettrico è interamente da sostituire. Specialmente con gli edifici di vecchio stampo sorge la necessità di rifare l'impianto elettrico oppure di intervenire su alcuni componenti per mettere il tutto a norma. Qualche volta l'umidità e l'usura rendono anche gli impianti relativamente nuovi completamente insicuri e inaffidabili. Leggendo il seguente tutorial si possono avere delle corrette informazioni su come è possibile ristrutturare gli impianti di casa.

25

Occorrente

  • Centralino, fili da 1,5 mm, salvavita, canalette.
35

La prima cosa da fare è quella di decidere la cifra che si può spendere per eseguire l'intervento. Logicamente il rifacimento totale ha un costo superiore rispetto agli interventi di ordinaria manutenzione. È opportuno sapere che per la semplice "messa a norma" di un impianto obsoleto si possono ottenere delle agevolazioni fiscali. Queste ultime variano da regione a regione per cui bisogna chiamare gli uffici competenti del Comune di residenza e chiedere le specifiche informazioni in tal senso.

45

Adeguare l'impianto elettrico alle normative CEI significa che bisogna rifare nuove tracce. Si deve fare il passaggio di nuovi corrugati di adeguata sezione sia per i cavi che per le nuove scatole di derivazione. Se si dispone di canalette abbastanza grandi non bisogna aggiungere altre spine ed interruttori. Bisogna inserire il filo di colore giallo/verde all'interno di ogni presa ed aggiungere un salvavita all'impianto. Per facilitare il passaggio di questo filo è consigliabile l'acquisto di un apposito lubrificante.

Continua la lettura
55

Se i fili che si hanno in casa sono molto sottili è necessario sostituirli per intero. I fili devono essere minimo di 1,5 mm e massimo di 2,5 mm. Specialmente nei vecchi impianti i fili sono da 0,5 mm; essi sono troppo sottili e quindi bisogna sostituirli. È opportuno farsi consigliare da un elettricista oppure da persone che sono competenti in merito. Il nuovo centralino deve avere un interruttore differenziale con corrente di intervento da 30mA, un interruttore magnetotermico con corrente nominale da 10A per la linea luci ed un altro interruttore magnetotermico con corrente nominale da 16A per la linea forza motrice. La funzione di quest'ultima tipologia di interruttore è molto importante in quanto per il suo particolare funzionamento può salvare la vita in caso di sovraccarichi di tensione oppure cortocircuiti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Realizzare Le Tracce Sotto il pavimento per l'impianto elettrico

Attraverso i passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di insegnarvi a realizzare le tracce che occorrono per costruire un impianto termico ed elettrico e posizionale sotto il pavimento. Per eseguire questo lavoro non occorrono particolari doti...
Ristrutturazione

Come ristrutturare l'impianto di riscaldamento

Capita di avere la necessità di ristrutturare il proprio impianto di riscaldamento e sostituirlo con un altro più efficiente, avanzato e adatto alle esigenze di tutto il giorno. Scegliere il sistema di riscaldamento appropriato non è sempre facile...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un'abitazione in legno

In molti paesi dell'Europa del Nord uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione delle abitazioni è il legno. Costruire una casa in legno comporta diversi vantaggi, perché esso è un materiale particolarmente resistente e consente un buon...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un casale

Ristrutturare un casale, è un'opera molto impegnativa e importante. Prima di accingersi in questa impresa, bisogna valutare attentamente i lavori da eseguire e i relativi costi da affrontare. È bene capire, se si tratta di opere di manutenzione e sistemazione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un lampadario in ferro battuto

L'arredamento di casa è sottoposto a vari processi nel tempo. Può infatti accadere che ci venga a noia, e che vogliamo modificarne alcune parti. Oppure ancora potrebbe rovinarsi o assumere un aspetto vecchio, e questo vale anche per il lampadario in...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la casa in maniera ecosostenibile

Le nuove normative sul risparmio energetico e sull'eco-sostenibilità impongono ogni giorno nuovi criteri con cui realizzare le nuove costruzioni e le ristrutturazioni di vecchi immobili. Sapere come fare e come muoversi è importante per fare tutto nella...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un rustico

La ristrutturazione di un rustico richiede diversi investimenti, poiché potrebbe interessare la struttura in sé che nel tempo accusa "acciacchi" da invecchiamento oppure richiedere un adeguamento degli impianti alla normativa vigente o ancora riguardare...
Ristrutturazione

Come montare un impianto fotovoltaico

Il sole costituisce un'immensa fonte di energia e ciò è dimostrato dalle numerose installazioni di impianti fotovoltaici: essi, come sappiamo, servono a consumare meno energia elettrica per risparmiare ed aiutare il nostro pianeta a diventare più pulito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.