Come risparmiare sull'utilizzo dell'aria condizionata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le temperature calde e bollenti con l'avvicinarsi dell'estate, si avvicinano sempre di più. Infatti giorno per giorno milioni di persone cercano di trovare refrigerio in vari modi: stare su prati verdi e sotto alberi; stare a casa vicino a ventilatori; bere bevande e granite fresche. Ma la soluzione per eliminare il caldo afoso, quello che più va per la maggiore è il condizionatore. Nella seguente guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò Come risparmiare sull'utilizzo dell'aria condizionata e non farvi arrivare a casa bollette salatissime di corrente.

26

Occorrente

  • Condizionatore
  • Buon senso
36

Un semplice ventilatore può essere sufficiente

L'aria condizionata è potente e raffredda l'ambiente ma a volte anche Un semplice ventilatore può essere sufficiente a fornire refrigerio. Forse non tutti sanno che un ventilatore molto veloce consuma in media 60 W a fronte dei 1000-1200 W di un condizionatore medio. Questo vuol dire che con lo stesso consumo potete decidere di mantenere acceso un ventilatore 20 ore oppure un condizionatore 1 ora. La scelta migliore tra i due anche a livello di spazio e comodità personale, è ovviamente il condizionatore. Esso non deve solo trasformare l'ambiente caldo in freddo o viceversa, ma deve essere allo stesso tempo una sorta di comodità nel farlo installare e di situarlo nello spazio meno fastidioso della casa.

46

E'impossibile raffreddare un'ambiente in modo assoluto

Stando alle leggi fisiche È impossibile raffreddare un'ambiente in modo assoluto, l'unico modo per farlo è riscaldare contemporaneamente un altro ambiente. Questo significa che mentre l'unità interna del vostro condizionatore lavora per raffreddare la vostra stanza, l'unità esterna lavora per riscaldare ulteriormente l'ambiente esterno. Insomma un mix di freddo e caldo si viene a creare e potete azionarlo voi stessi con l'uso del telecomando. Esso è molto utile anche nei periodi invernali, perché funge come riscaldamento, senza che compriate per forza stufe grandi ed ingombranti che occupano spazio e si rompono molto più facilmente.

Continua la lettura
56

I vecchi condizionatori tendono a consumare molto di più rispetto ai nuovi

I vecchi condizionatori tendono a consumare molto di più rispetto ai nuovi. Questo succede sia perché la loro tecnologia è più datata sia perché i nuovi condizionatori funzionano in modo tale che una volta raggiunta la temperatura indicata sul display del telecomando abbassano il loro regime di funzionamento. Quindi infine cercate di azionare il vostro condizionatore soltanto nei momenti opportuni e nei momenti davvero caldi della giornata, ovviamente quando siete a casa. Non lasciate mai acceso tale strumento in vostro assenza, perché cosi fate in modo che la bolletta salga quando vi arriverà e consumerete corrente inutilmente. Utilizzatela in modo saggio ed intelligente.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Aria condizionata: 10 consigli utili per risparmiare soldi

Alcuni la amano, altri la odiano e per moltissime persone è quasi indispensabile: stiamo naturalmente parlando dell'aria condizionata che, soprattutto nelle zone più calde e afose della penisola, è diventata ormai un "accessorio" necessario in ogni...
Economia Domestica

Consigli per l'accensione dell'aria condizionata prima dell'estate

Nel periodo di fine primavera è importante tra le varie manutenzioni di casa, preparare il condizionatore dell'aria affinché sia pronto per funzionare correttamente con l'arrivo dell'imminente caldo. Per ottimizzare il risultato, è dunque necessario...
Economia Domestica

Come abbassare la temperatura senza aria condizionata

Come abbiamo indicato nel titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi, nei prossimi tre passi, come abbassare la temperatura senza aria condizionata. Cominciamo subito le nostre argomentazioni a tal proposito. In estate si ha il problema...
Economia Domestica

Come mantenere la casa fresca senza l'aria condizionata

Con l'arrivo dell'estate arrivano anche i condizionatori e il mare. Purtroppo, con il passare degli anni le nostre estati stanno diventando sempre più calde e diventa sempre più difficile riuscire a passare un'intera giornata senza utilizzare l'aria...
Economia Domestica

Consigli per difendersi dl caldo senza aria condizionata

Talvolta la calura estiva può essere davvero insostenibile, soprattutto se non riusciamo a trovare un po' di fresco ristoro neanche tra le mura domestiche. Ma la tecnologia non dev'essere per forza la soluzione al problema. Ecco alcuni consigli pratici...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'olio da cucina

L'olio è il condimento che non può mancare in cucina, infatti nella preparazione di certe pietanze è indispensabile. Occorre precisare che non tutti gli oli vengono impiegati allo stesso modo. L'olio extra vergine di oliva, per esempio, è ottimo crudo...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'abbigliamento

Vestirsi per essere alla moda è diventato quasi obbligatorio. Infatti, è un qualcosa imposto dalla società, ma non tutti possono permettersi abiti costosi e firmati. Essere impeccabili ed alla moda è il desiderio di molte persone, ma in questo periodo...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'acquisto del latte artificiale

Il latte materno è nettare vitale per ogni neonato. Naturalmente completo, è perfetto per rispondere ai bisogni della crescita e della salute di ogni bambino. Ma purtroppo a volte non è possibile goderne per motivi diversi e i neo genitori devono ricorrere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.