Come risparmiare con la cucina ad induzione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Anche il campo delle tecnologie domestiche si è evoluto parecchio nell'ultimo decennio, in tal modo da rendere le parentesi casalinghe meno dispendiose, in termini di tempo e di economia e meno frustranti sotto il profilo dello svolgimento pratico delle azioni di cottura. Tra i nuovi sistemi di cottura, quello che si sta rivelando particolarmente brillante è quello a induzione. I piani di cottura tradizionale a gas stanno lasciando spazio ad essa, la quale offre un trasferimento di energia maggiore e più efficiente rispetto a quello di una fiamma o di un qualunque altro fornello elettrico obsoleto, rendendo più rapida la cottura dei cibi, o l'ebollizione in genere. In questa guida, attraverso una serie di utili e semplici mosse, vi mostrerò come risparmiare con la cucina ad induzione. Vediamo quindi come procedere.

26

Innanzitutto, l'assunto è che viene sfruttato il principio di induzione elettromagnetica, la quale non irradia calore all'intero di tutto il piano cottura, ma solamente alla zona in cui è posto il principale congegno. Il fornello, molto più praticamente, contiene una bobina che all'accensione produce un campo magnetico, che successivamente, genera una forza di elettromotrice indotta, dando luogo a scariche elettriche che provocano il riscaldamento del recipiente disposto sul fornello.

36

Oggigiorno, questi apparecchi si sono rilevati dei veri e propri investimenti di tipo economico con un'efficienza che si aggira intorno al 90 percento e che si traduce prontamente in termini di risparmio energetico. Se a questo aggiungiamo anche l'accorgimento di sfruttare energie rinnovabili per generare la tensione elettrica necessaria, ne trarremo certamente un vero e proprio distillato ecologico. L'altissima resa, si decifra nella mancata dispersione del calore, e quindi di spreco in termini di denaro.

Continua la lettura
46

Con una cucina a gas ad esempio, solo il 40 percento del calore generato viene investito per la cottura del cibo, mentre il restante 60 percento viene praticamente disperso. Inoltre, questo particolare ripiano è davvero sottilissimo, facilissimo da installare, semplice da pulire e non rappresenta un pericolo per i bambini: infatti, anche venendo a contatto con la superficie, non si andrà incontro a ustioni, poiché l'apparecchio entra in funzione solamente a contatto con l'apposito pentolame, dotato di fondo di materiale ferromagnetico che viene praticamente catturato dal fornello.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come acquistare ed utilizzare un fornello a induzione

Ogni anno escono delle novità in campo tecnologico che riguardano gli elettrodomestici, tra gli ultimi ritrovati sono inclusi anche i fornelli ad induzione. Si tratta di una creazione innovativa che presenta numerosi vantaggi anche in campo economico....
Economia Domestica

Cottura a induzione: pro e contro

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare, e magari avuto modo di sperimentare, la cottura a induzione. Di cosa si tratta? È un metodo di cottura su un piano che non dispone dei classici fornelli né delle piastre in ghisa, ma semplicemente di...
Economia Domestica

5 vantaggi del piano cottura a induzione

Il piano cottura ad induzione è una tipologia di fornello che per funzionare sfrutta il principio dell'induzione elettromagnetica, per scaldare le pentole impegnate nella cottura delle pietanze. Diversamente dal piano di cottura classico, a gas, il fornello...
Economia Domestica

Come scegliere le pentole per l'induzione

Con lo sviluppo della tecnologia, ogni giorno si introducono in tutti i campi, sistemi sempre più innovativi e prestanti. Anche nel campo della cucina vengono sviluppati nuovi sistemi sempre più tecnologici come il caso del fornello ad induzione. Questo...
Economia Domestica

5 svantaggi del piano cottura a induzione

Se abbiamo appena deciso di rinnovare l'ambiente cucina e tutti i mobili, dobbiamo scegliere se avvalerci di un piano cottura tradizionale o di uno ad induzione. In entrambi i casi c'è l'imbarazzo della scelta, ma se optiamo per il secondo, è importante...
Economia Domestica

Come cucinare con un piano cottura a induzione

L’evoluzione della cucina negli ultimi anni, è passata anche attraverso la cottura dei cibi senza l’utilizzo della fiamma: parliamo della più recente, affascinante ed evoluta cottura attraverso i piani a induzione. Tecnica innovativa, totalmente...
Pulizia della Casa

Come pulire un piano cottura ad induzione

I piani cottura sono disponibili in commercio in vari stili (classici, moderni, contemporanei, ecc.) e in diverse dimensioni (grandi, medi o piccoli); possono essere inoltre, separati dalla cucina, murati oppure ad incasso. I fornelli possono essere ad...
Economia Domestica

Come usare il piano cottura a induzione

Cucinare è uno degli hobby preferiti degli italiani. Per molti è addirittura un'arte, forte delle antichissime radici che rendono la cucina italiana famosa in tutto il mondo. Tra le usanze e le tradizioni non troviamo soltanto centinaia di ricette tipiche....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.