Come risparmiare con il riscaldamento centralizzato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se si vive in un condominio quando arriva l'inverno si deve attivare l'impianto di riscaldamento centralizzato. Esso rappresenta un bene comune per cui le spese per la manutenzione ed il funzionamento vanno ripartite tra tutti i condomini, anche tra chi è proprietario e non abita nella struttura. Chi ha un impianto di riscaldamento autonomo ha la possibilità di poterlo gestire in tutta libertà evitando di sprecare calore nelle ore di assenza. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come risparmiare con il riscaldamento centralizzato.

25

Non spegnere i termosifoni

Se i caloriferi della propria abitazione sono collegati ad una caldaia centralizzata e si pensa che le spese sono eccessive non bisogna drammatizzare. Infatti, prestando attenzione è possibile riscaldarsi alleggerendo un poco i costi. La prima cosa da fare è quella di evitare di spegnere i termosifoni negli orari di accensione oppure tenerli al minimo. In questo modo si hanno soltanto le stanze più fredde, ma non si riceve alcun vantaggio da questo accorgimento.

35

Dotarsi di dispositivi di risparmio energetico

La responsabilità relativa alla gestione ed alla sicurezza dell'impianto centralizzato è dell'amministratore dello stabile. Egli ha l'importante incarico di gestire nella maniera migliore il calendario di accensione. Inoltre, deve cercare di contenere i consumi energetici e rispettare gli orari che sono previsti dal comune di appartenenza per l'accensione e lo spegnimento della caldaia. Per poter ridurre le spese i condomini possono parlar con il proprio amministratore e dotarsi di particolari dispositivi di efficienza energetica. Essi consentono di individuare i singoli consumi.

Continua la lettura
45

Distaccarsi dall'impianto centralizzato

Essi sono degli elementi previsti dalla riforma di condominio del giugno 2013 (art.118, comma 4- Codice Civile). Generalmente vengono già installati negli edifici di nuova costruzione che hanno una caldaia comune. L'ultima riforma condominiale, oltre ai meccanismi di termoregolazione, prevede anche la possibilità di distaccarsi dall'impianto centralizzato. Infatti, è possibile dotare il proprio appartamento di una caldaia autonoma (salvo particolari regolamenti condominiali). In questo caso deve essere eseguita un'apposita verifica da un tecnico specializzato. Egli deve fornire informazione sull'effettiva possibilità di eseguire il lavoro e sui relativi costi. Comunque se si vuole risparmiare la caldaia privata è sempre la scelta migliore da fare.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciatevi sempre consigliare da persone esperte nel settore del riscaldamento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
Economia Domestica

Come risparmiare con il riscaldamento autonomo

A causa della crisi economica che imperversa in Europa e soprattutto in Italia, negli ultimi anni, molte famiglie cercano di risparmiare in vari modi. Una delle voci che incide maggiormente sul bilancio economico, è quella relativa alle bollette di luce...
Economia Domestica

Come eliminare l'aria in un impianto di riscaldamento

Per avere una maggiore efficienza energetica, le nostre abitazioni necessitano di costante manutenzione. L'impianto di riscaldamento viene utilizzato per lunghi periodi, ogni anno. L'utilizzo comporta l'accumulo di aria nelle condotte. Essa, espandendosi...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a battiscopa

Se la tua abitazione non è dotata di un sistema di riscaldamento centrale, mantenerla adeguatamente calda durante i mesi invernali potrebbe richiedere l'uso di soluzioni supplementari, tra cui l'innovativo riscaldamento a battiscopa. I caloriferi tradizionali...
Economia Domestica

Come regolare la caldaia per risparmiare

Il risparmio energetico è di fondamentale importanza per gestire il proprio budget economico a disposizione. Il modo migliore per farlo nel periodo invernale, è quello di regolare a puntino la caldaia. A tal proposito, in questa guida, vi forniremo...
Economia Domestica

Come risparmiare con una stufa a petrolio

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una crescita esponenziale dei sistemi di riscaldamento; infatti, l'utilizzo di una stufa a petrolio ha decisamente preso il sopravvento su quella a gas o elettrica. Tale idea nasce dal costante aumento delle tariffe...
Economia Domestica

Come risparmiare con le stufe a pellet e o termo camini

In vista dell'inverno e per contrastare i consumi che riguardano le modalità di riscaldamento delle vostre case è bene pensare a quelle più convenienti e che vi diano anche la possibilità di tutelare l'ambiente. Ne esistono tuttavia di diversi generi,...
Economia Domestica

Come risparmiare sul gas propano

Il gas propano è un idrocarburo derivato dalla distillazione del petrolio che, miscelato con altri gas come butene, propene e butano, dà origine a quello che noi chiamiamo comunemente GPL, acronimo di Gas di Petrolio Liquefatto, molto utilizzato come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.