Come riparare una tettoia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La tettoia è un riparo artificiale costruito dall'uomo per proteggere, dal sole o dalla pioggia, qualsiasi cosa, che potrebbero essere delle automobili, un pollaio, oppure un armadietto tenuto fuori in giardino o in terrazzo. Il problema maggiore che accomuna tutte le tipologie di tettoie è sicuramente l'esposizione al sole, al vento o all'acqua delle piogge. Infatti, il sole tende a rovinare la parte superiore della tettoia che, per la maggior parte delle volte, è in plastica o simil plastica, oppure anche in vetro resina. Oltre a ciò, le forti folate di vento rischiano di staccare la tettoia dalla base, mentre l'acqua rovina tutti i pilastri e le colonne in ferro, facendole arrugginire nel tempo. In questa guida composta da pochissimi ma, allo stesso tempo, semplicissimi passaggi, vi spiegherò in modo molto dettagliato e scrupoloso, come riparare correttamente una tettoia.

26

Occorrente

  • Nuove tegole
  • Attrezzi da lavoro
36

Effettuare la riparazione in base al tipo di tettoia

Le tettoie possono essere realizzate con materiali diversi, assumendo così le forme più svariate. Ferro, legno, vetro e tegole sono tutti i materiali che possono essere utilizzati per creare una tettoia. Tuttavia, nel caso in cui abbiate la necessità di effettuare delle riparazioni, dovrete agire tempestivamente sul danno, prima che esso abbia delle conseguenze maggiori. Ovviamente, il lavoro di riparazione andrà eseguito in base al tipo di tettoia che avrete davanti.

46

Valutare l'entità del danno

Per prima cosa, dovrete valutare l'entità del danno e ciò potrà essere fatto con l'ausilio di una scala che vi permetterà di vedere più da vicino cosa dovrete riparare. Se il problema riguarderà la rottura di una o più tegole, dovrete effettuare la riparazione in base al tipo di tegola. Trattandosi di quelle canadesi, potrete semplicemente acquistare un nuovo pezzo e sostituire quello danneggiato, avendo cura di riposizionare tutto nel migliore dei modi in maniera tale da consentire facilmente il passaggio dell'acqua piovana.

Continua la lettura
56

Verificare l'origine del problema

Generalmente, le tegole in cotto sono le più delicate, quindi dovrete avere una cura particolare per esse. Nel momento della riparazione e della sostituzione, ogni azione dovrebbe essere effettuata con calma. Oltre a ciò, sarebbe preferibile verificare meglio l'origine delle infiltrazioni e della rottura delle tegole per far sì che, nel giro di poco tempo, non si ripresenti il problema. Stessa cosa varrà per i tetti di coppi, sui quali dovrete far attenzione per quanto riguarda il camminarvi su, in modo tale da non danneggiarli. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare una tettoia

Una tettoia non è altro che una struttura realizzata principalmente per effettuare la copertura di uno spazio esterno; quando le sue dimensioni sono molto grandi, essa può essere facilmente sostenuta soltanto da un muro, in altre occasioni, invece,...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia

La tettoia rappresenta sicuramente una delle soluzioni più utilizzate e diffuse per sfruttare al meglio gli spazi esterni rendendoli più belli e vivibili. Imparare a costruirne una non è un'operazione troppo difficile. Ciò che occorre è innanzitutto...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia ad arco in mattoni

È ormai noto fin dai tempi antichi che le strutture ad arco hanno una tenuta di gran lunga migliore rispetto a quelle piane, anche se per la loro realizzazione è richiesto un sforzo maggiore; la differenza più importante sta nel fatto che bisogna impiegare...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia in pergolato

La tettoia in pergolato è un'impalcatura fatta di legno o metallo per sostenere viti e piante rampicanti, ed è usata per fare ombra su terrazze e spazi antistanti di ville. Se se ne vuole costruire una, essa deve essere a norma di legge, per non ricevere...
Ristrutturazione

Come riparare i fori nel cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto resistente, ma non è raro che per via dell'usura o per esigenze d'arredamento compaiano dei buchi nel corpo del pannello. In questi casi non è necessario allarmarsi, poiché non è molto difficile riparare questi...
Ristrutturazione

Come riparare le gambe di legno dei mobili

A tutti noi sarà capitato, prima o poi, di trovarsi con le gambe di una sedia o un bracciolo di una poltrona di legno rotti. Non c' è bisogno di disperarsi, né di ricorrere ad un costoso restauratore. Per riparare i nostri mobili basterà seguire questa...
Ristrutturazione

Come riparare i buchi creati dalla ruggine

La ruggine causa molti danni difficili da riparare, specie se non trattata in tempo. Colpisce principalmente superfici in ferro e metallo. Quando si ossida, può provocare buchi ed escoriazioni più o meno grandi. In questa pratica guida vedremo come...
Ristrutturazione

Come riparare le tapparelle

Il continuo uso delle tapparelle, a lungo andare, logora la cinghia che ne consente l'avvolgimento. È bene riparare la cinghia appena notiamo segni di logorio perché, se dovesse rompersi all'improvviso, potrebbe lasciar cadere violentemente la tapparella,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.