Come riparare una crepa su un muro interno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le crepe sui muri si formano per due principali motivi: movimenti e assestamenti primari dell'edificio stesso (anche se di costruzione datata) e assestamenti secondari derivanti dal movimento del terreno, su cui l'immobile è posto. Naturalmente, per capire la vera natura delle crepe bisognerebbe sempre affidarsi a specializzati, che sapranno riconoscere i motivi della loro presenza. Se le vostre pareti sono in gesso, in cartongesso, o in cemento, il fissaggio di piccole crepe medie in genere, richiede solo un paio di strumenti e semplici passaggi; i materiali di costruzione in una casa, si espandono e si contraggono a causa anche dei cambiamenti di temperatura, che possono causare delle rotture. Nei passi della guida a seguire troverete tutte le informazioni necessarie su come riparare una crepa su un muro interno, in modo sicuro e affidabile, senza dover ricorrere a lavoratori specializzati, risparmiando sul costo della riparazione.

25

Occorrente

  • Calce e gesso in quantità sufficiente al lavoro
  • Secchio
  • Spazzola di ferro
  • Cazzuola
  • Frattazzo
  • Spatola
  • Scalpello
  • Carta vetrata (eventuale tavola di legno)
35

La maggior parte delle crepe riguardano soltanto un problema estetico e possono essere riparate con uno stucco epossidico o riempitivo. Le crepe che sono particolarmente ampie devono essere diagnosticate e riparate da tecnici professionali, in quanto potrebbero causare gravi danni strutturali, se non sono riparate correttamente. Se la crepa si presenta di piccole dimensioni, sarà sufficiente utilizzare un po' di stucco, che deve essere steso a strati con una spatola (un paio di millimetri di spessore basteranno a coprire la crepa). Livellate la crepa prima con un frattazzo e poi con della carta vetrata. A livellatura avvenuta eseguite una mano di tinteggiatura.

45

Nel caso in cui la crepa è di grandi dimensioni, è necessario preparare un impasto di gesso e calce; l'impasto deve risultare abbastanza malleabile da poter essere lavorato, ma non deve essere troppo liquido, poiché richiede troppo tempo per l'asciugatura e non aderisce bene alla parete. Pulite la crepa eliminando il materiale instabile sui bordi, utilizzando una spazzola di ferro e uno scalpello; allargate la crepa rendendola più profonda.

Continua la lettura
55

Quando l'impasto di gesso e di calce è pronto, con la spatola riempite la crepa, avendo cura di andare sino all'interno; lavorate a strati e attendete che il cemento si asciughi in maniera accurata. Dopo che il gesso sarà impostato, con un frattazzo livellate la crepa, rendendola pari a livello del muro; eseguite movimenti circolari e precisi e non eccessivamente forti. Utilizzate della carta vetrata (è indicato collocarla su una base piana, ad esempio una tavoletta di legno) per levigare la zona trattata. Infine tinteggiate la zona lavorata dello stesso colore del muro restante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riparare una crepa nella strada di accesso al garage

Sulla strada di accesso al garage, si può produrre, con il passare del tempo, una crepa. Le intemperie (che possono anche essere la causa scatenante complici la scarsa manutenzione o manodopera per la realizzazione per la strada) e il passaggio delle...
Ristrutturazione

Come isolare un muro interno con una parete in cartongesso

Se avete una parete della casa che intendete isolare sia dal punto di vista termico che acustico, potete usare il cartongesso. Questo materiale è ideale per ottimizzare il risultato perché è ignifugo, si presenta perfettamente levigato e la posa avviene...
Ristrutturazione

Come costruire un muro divisorio interno

Quando si è in fase di costruzione o ristrutturazione di un'abitazione, si è sempre in tempo per applicare delle modifiche ad essa, per esempio, spesso salotto e cucina coincidono e se non si è soddisfatti di questa sistemazione, è possibile in maniera...
Ristrutturazione

Come riparare i danni su un muro a secco

Sempre più spesso ormai, i muri a secco costituiscono una popolare alternativa per la realizzazione di recinzioni e cinte esterne all'abitazione, visto il loro aspetto rustico e l'economicità di costruzione. Questo tipo di muro, chiamati muro a secco...
Ristrutturazione

Come riparare i buchi nel muro

Chi possiede una casa sa bene che è importante averne cura, attraverso una manutenzione costante, per mantenerne un buono stato, soprattutto estetico. Possono capitare inconvenienti di varia natura, bisogna in tal senza saperli fronteggiare al fine di...
Ristrutturazione

Come eliminare le crepe nell'intonaco

Una crepa sul muro è davvero un incubo per chi adora il design della sua casa ed è sempre attento all'ambiente in cui vive. Immaginate un bel living spazioso e luminoso, solcato da una tenebrosa crepa sul muro, proprio un pugno nell'occhio. Rimuovere...
Ristrutturazione

Come consolidare un muro fratturato

Prendersi cura della propria casa richiede un impegno costante, tuttavia, troppo spesso, passato l'entusiasmo iniziale, ci si dimentica che ogni struttura, nuova o vecchia, necessita di una manutenzione regolare, al fine di evitare che il deterioramento...
Ristrutturazione

Come ricostruire uno spigolo di un muro

Capita molto spesso che lo spigolo di un muro si rompa. Questo può succedere durante un trasloco: un mobile urta uno spigolo e quest'ultimo si sgretola. In altri casi i muri dell'abitazione sono vecchi e cominciano a sfaldarsi. In ognuna delle situazioni,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.