Come riparare una crepa nel marmo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il marmo è molto utilizzato come materiale per l'architettura, perché resistente e particolarmente bello. Ne esistono tantissime varietà e sono state usate per decorare i più begli edifici di tutto il mondo. Tuttavia la continua esposizione agli agenti atmosferici può degradare anche il marmo. Può anche capitare che si crepi, magari a causa di assestamenti del terreno o urti particolarmente violenti. In questa guida vedremo come riparare una crepa che si è formata nel marmo. Potremmo sicuramente chiamare un professionista, ma certamente i costi sarebbero molto più alti. Bastano invece pochi accorgimenti per fare il lavoro direttamente da noi. Risparmieremo dei soldi e avremo la soddisfazione di pensare da soli alla nostra casa.

27

Occorrente

  • silicone oppure stucco per marmo
  • spatola
37

Sebbene sia molto duro, il marmo può risultare anche decisamente fragile a determinati tipi di sollecitazione. Infatti è facile che si scheggi o si crepi. Ad esempio un urto trasversale, come se una mattonella ci scivolasse dalle mani, può spaccarlo in tanti pezzi. Sicuramente il modo migliore per riparare una crepa nel marmo è servirsi di un silicone adatto e specifico per questo materiale. Qualora si trattasse di una superficie a contatto con l'acqua o in ambienti umidi è sicuramente meglio prenderne uno impermeabile. Entrambe le tipologie son facilmente reperibili in un buon negozio di bricolage.

47

Tuttavia, se la crepa è troppo profonda, è meglio utilizzare uno stucco specifico per il marmo. Ne esistono di diversi tipi: solido, liquido o semi-solido. Occorre poi aggiungere anche una pasta indurente. La resa visiva migliore è data dallo stucco solido, perché risulta uguale al marmo. Tuttavia è piuttosto difficile da maneggiare e si rischia di rovinare il marmo. Quello semi-solido risulta essere invece un buon compromesso tra l'aspetto visivo e l'applicabilità. Ne esistono di diversi colori, così da trovare quello più adatto al nostro marmo.

Continua la lettura
57

Per prima cosa dobbiamo pulire il marmo, che si sporca facilmente in quanto materiale molto poroso. Levighiamone quindi la superficie con della carta vetrata a grana fine, poi passiamo un panno asciutto per rimuovere tutti i residui di polvere. Prendiamo poi lo stucco e mischiamolo con la pasta indurente, secondo le proporzioni indicate nella confezione dello stucco. Quando il composto risulterà omogeneo riempiamo la crepa servendoci di una spatola. Cerchiamo di applicarlo velocemente, senza lasciare residui. Togliamo quindi con la spatola eventuali eccessi prima che si asciughi.

67

Aspettiamo che si asciughi completamente prima di proseguire. In genere sono abbastanza veloci e impiegano circa un'ora. A questo punto strofiniamo lo stucco in eccesso, con della carta vetrata o utilizzando direttamente una levigatrice. Passiamola prima nei punti dove lo stucco ha sporcato e poi sopra la crepa per livellarla con il resto della superficie di marmo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riparare una crepa su un muro interno

Le crepe sui muri si formano per due principali motivi: movimenti e assestamenti primari dell'edificio stesso (anche se di costruzione datata) e assestamenti secondari derivanti dal movimento del terreno, su cui l'immobile è posto. Naturalmente, per...
Ristrutturazione

Come antichizzare il marmo

Abbiamo la passione per l'arte e la possibilità di realizzare delle belle sculture in marmo. Ma prima di metterle dove abbiamo stabilito ci accorgiamo di una cosa. Il colore troppo bianco del marmo stona con l'ambiente circostante, mentre apparirebbe...
Ristrutturazione

Come eliminare i graffi dal marmo

Il marmo è una superficie che ha origine dal calcare. La lavorazione a cui è sottoposto il marmo gli permette di passare dal poco conosciuto stato grezzo, a quello più noto, lavorato e molto lucido. La lucidità e la capacità di splendere del marmo...
Ristrutturazione

Come sigillare le piastrelle di marmo

Il marmo rimane sempre un'alternativa molto elegante da utilizzare per pavimentare soggiorni, camere, bagni o altri vani di case, di condomini, di negozi, ecc.. Anche per le pareti del bagno, il marmo offre una resa di altissimo livello estetico e di...
Ristrutturazione

Come realizzare un top per il lavabo del bagno effetto marmo

Il marmo è un materiale molto resistente, bello da vedere, ma allo stesso tempo decisamente costoso, essendo una roccia metamorfica che si trova in natura. Acquistare un top per il lavabo in marmo purtroppo non è alla portata di tutti, ma non per questo...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento di marmo

Se abitiamo in una casa con un pavimento di marmo è consigliabile ristrutturarlo quando notiamo che su di esso sono presenti delle scheggiature o dei graffi. Infatti, quando questi pavimenti sono in perfette condizioni donano lucentezza alla casa. Inoltre,...
Ristrutturazione

Restaurare una scala di marmo antica

Una scala di marmo antica può essere il vero punto di forza di un bell'appartamento d'epoca o di una villa importante. Una scala antica, infatti, possiede in sé il fascino della sua lunga storia ed il suo aspetto maestoso e nobile rende elegante, raffinato...
Ristrutturazione

Come fare un pavimento in marmo

Tutti i pavimenti con piastrelle tendono nel tempo a scheggiarsi o ad opacizzarsi con la conseguenza di dover effettuare degli interventi di manutenzione. Se la superficie è in gres o pietra di solito non presenta grossi problemi, se invece si parla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.