Come riparare una caldaia a metano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se possedete una grande abitazione, è molto probabile che abbiate una caldaia che utilizzi dei termosifoni per riscaldare le vostre stanze. Alle volte, può accadere che la caldaia si guasti, ed in quel caso, sarà necessario agire tempestivamente, in modo da non intaccare il suo funzionamento e non avere problemi futuri. La maggior parte delle riparazioni di caldaie non sono difficili da effettuare per una persona che ha già esperienza nel fai-da-te, ma esistono alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a capire al meglio come riparare una caldaia al metano. Vediamo insieme quali.

26

Occorrente

  • Attrezzi vari
36

Prima di iniziare con la riparazione vera e propria, provate a spegnere e riaccendere la caldaia, nel caso in cui quest'ultima non produce più calore. Se la caldaia non fa arrivare l'acqua calda come dovrebbe, o la fa arrivare a tratti, le possibili cause sono: la serpentina bloccata dal calcare o una pressione dell'acqua troppo bassa. Un'altra causa potrebbe essere data dal pressostato, una membrana soggetta ad usura, il cui costo si aggira intorno ai trenta euro. Controllate quindi la pressione dell'acqua, ed in seguito, verificate la corretta accensione del bruciatore. Mentre eseguite questo tipo di controlli, abbiate cura di chiudere il gas.

46

Successivamente, rimuovendo la scocca e guardando sotto la caldaia, troverete due tubicini: esaminate quindi il pressostato per verificare se la membrana è integra, dopodiché soffiate dentro i due tubicini per eliminare dell'eventuale pulviscolo e provate a riaccendere il forno. È sempre bene controllare gli ugelli da cui arriva il metano, poiché questi devono sempre risultare puliti e senza nessuna usura. Controllate anche la scheda di accensione e regolazione: tale componente rappresenta il cervello della caldaia, da cui è possibile controllare anche il resto della struttura. Ad ogni controllo effettuato, riprovate a riaccendere l'impianto, per verificarne il ripristino.

Continua la lettura
56

Se nessuna di queste manovre ha risolto il problema, provate con il controllo dell'impianto di circolazione dell'acqua, partendo dallo scambiatore di calore primario, vale a dire dove l'acqua viene riscaldata e immessa nel circuito. Anche se non siete dei tecnici e avete provveduto nel corso del tempo a mantenere funzionale il vostro impianto con una manutenzione regolare, un improvviso guasto può essere facilmente risolvibile, a patto che si proceda con cautela. In alternativa, potreste sempre richiedere l'intervento di un tecnico qualificato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come modificare la cucina da gas propano a metano

Avete stipulato un contratto per la fornitura di metano, ma avete ancora la macchina o il piano cottura della cucina che funzionano a propano? Purtroppo il meccanismo intrinseco (macchina a gas funzionante con la bombola), non può funzionare col nuovo...
Ristrutturazione

Come installare una caldaia a camera aperta

Sicuramente vi sarà capitato almeno una volta di dover sostituire la vecchia caldaia con una nuova, ma la cosa importante è che possa adattarsi alle vostre esigenze rispettando in particolare le norme vigenti. Ovviamente, sostituire o installare una...
Ristrutturazione

Come installare una caldaia a condensazione

Le caldaie a condensazione sono delle caldaie che usano il calore dei gas di scarico che normalmente vengono rilasciati nell'atmosfera attraverso il camino. Per utilizzare questo calore latente, il vapore acqueo dal gas di scarico si trasforma in condensa...
Ristrutturazione

Come riparare i fori nel cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto resistente, ma non è raro che per via dell'usura o per esigenze d'arredamento compaiano dei buchi nel corpo del pannello. In questi casi non è necessario allarmarsi, poiché non è molto difficile riparare questi...
Ristrutturazione

Come riparare i buchi creati dalla ruggine

La ruggine causa molti danni difficili da riparare, specie se non trattata in tempo. Colpisce principalmente superfici in ferro e metallo. Quando si ossida, può provocare buchi ed escoriazioni più o meno grandi. In questa pratica guida vedremo come...
Ristrutturazione

Come riparare un soffitto danneggiato

Le vecchie case hanno sicuramente il loro fascino ma anche le loro magagne, che molto spesso sono però ben nascoste. Può capitare, ad esempio, di trovare delle soffittature che sono state realizzate inchiodando dei sottili listelli di legno ai travetti...
Ristrutturazione

Come riparare un davanzale in pietra

Un davanzale in pietra, può manifestare crepe o altri segni di disfacimento a causa del decorso naturale del tempo. Intervenire con operazioni di rifacimento tuttavia, è piuttosto semplice e il più delle volte non necessita nemmeno dell'intervento...
Ristrutturazione

5 consigli per riparare i graffi del parquet

Il pavimento in parquet è bello, elegante, ma piuttosto delicato. La sua superficie in legno si graffia facilmente e perde il suo naturale splendore. Questo può accadere anche per un semplice sassolino o per lo spostamento dei mobili. Avete questo tipo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.