Come riparare un interruttore a filo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Gli interruttori a filo sono dei dispositivi elettrici che vengono piazzati direttamente sul cavo di alimentazione di un apparecchio, permettendo di aprire e chiudere il circuito elettrico. Le abat-jour sono un classico esempio. Il cavo di alimentazione, che entra nell'interruttore, collega il lato dove è presente la spina da connettere alla presa, alla lampada o, in generale, a un dispositivo elettrico. Questi interruttori con l'utilizzo potrebbero danneggiarsi e per questo potrebbe essere utile sapere come fare per riuscire a riparali in maniera corretta. In questa guida vedremo tutte le operazioni che dovremo svolgere per riuscire a ripararli.

25

Occorrente

  • Forbice da elettricista
  • Cacciavite a stella
  • Cacciavite a taglio
35

Possibili guasti

Possono presentarsi essenzialmente due guasti: l’interruttore rimane sempre chiuso (la luce rimane sempre accesa), o appare come sempre spento (la luce non si accende). In tutti questi casi occorre riparare il sistema costituito da filo di alimentazione e interruttore a filo. Più raramente, a causa di un cortocircuito tra i 2 conduttori, l’interruttore a filo può causare l’intervento della protezione per sovracorrente del contatore. Per quest'ultimo guasto, piuttosto pericoloso, è meglio sostituire tutto il cavo, interruttore compreso, portando l’apparecchio da un elettricista.

45

Tipologie di interruttori

La prima cosa da fare è togliere la spina dalla presa. Se il filo conduttore presente all’interno dell’interruttore, viene toccato, senza aver staccato la spina, prenderemo la scossa. Sul retro dell’interruttore sono presenti delle viti. Possiamo avere 2 tipi di interruttori: uno costituito da solo due morsetti che stringono i capi di uno dei due conduttori, spellati per circa 5 mm dalla guaina isolante; nell'altro caso entrambi i fili del cavo elettrico vengono interrotti, spellati dall’isolante più interno e connessi a quattro morsetti dei quali due passano attraverso l’interruttore e gli altri due vengono collegati tra loro attraverso i morsetti stessi.

Continua la lettura
55

Riparazione dell'interruttore

La prima operazione da svolgere per la riparazione dell'interruttore e quella di accertarsi che il problema sia veramente il filo conduttore, molto probabilmente se è questo, vuol dire che il suo percorso non è più regolare. Se l’interruzione è vicina a uno dei morsetti, è visibile perché uno o più fili non hanno più il collegamento al morsetto stesso, in questo caso, occorre eliminare i residui di filo presenti nel morsetto, eliminiamo la guaina per circa 5 mm del filo staccato e riavvitiamolo nel morsetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Sistemi di drenaggio per docce a filo pavimento

Per il design ed il comfort della casa, i brand del settore dell'arredamento, propongono ogni tanto delle soluzioni alternative e funzionali, e di ultima generazione troviamo infatti le docce a filo pavimento. Si tratta di una particolare posa, che...
Ristrutturazione

Come Realizzare Lo Scarico Per Doccia A Filo Pavimento

In commercio, esistono tre tipologie di posa di piatti doccia: da appoggio, ovvero rialzato rispetto la quota del pavimento, che crea necessariamente uno scomodissimo scalino soprattutto per le persone con ridotte capacità di deambulazione; a incasso,...
Ristrutturazione

Come riparare i fori nel cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto resistente, ma non è raro che per via dell'usura o per esigenze d'arredamento compaiano dei buchi nel corpo del pannello. In questi casi non è necessario allarmarsi, poiché non è molto difficile riparare questi...
Ristrutturazione

Come riparare le gambe di legno dei mobili

A tutti noi sarà capitato, prima o poi, di trovarsi con le gambe di una sedia o un bracciolo di una poltrona di legno rotti. Non c' è bisogno di disperarsi, né di ricorrere ad un costoso restauratore. Per riparare i nostri mobili basterà seguire questa...
Ristrutturazione

Come riparare i buchi creati dalla ruggine

La ruggine causa molti danni difficili da riparare, specie se non trattata in tempo. Colpisce principalmente superfici in ferro e metallo. Quando si ossida, può provocare buchi ed escoriazioni più o meno grandi. In questa pratica guida vedremo come...
Ristrutturazione

Come riparare le tapparelle

Il continuo uso delle tapparelle, a lungo andare, logora la cinghia che ne consente l'avvolgimento. È bene riparare la cinghia appena notiamo segni di logorio perché, se dovesse rompersi all'improvviso, potrebbe lasciar cadere violentemente la tapparella,...
Ristrutturazione

Come riparare le porte

Tutte le porte in casa, con il trascorrere del tempo, si deformano per diversi motivi. I colpi, l'eccessivo calore prodotto dal riscaldamento, il contenuto di umidità nel legno, l'accumulo di vernice, sono le cause principali dei loro difetti. Per ovviare...
Ristrutturazione

Come riparare un davanzale in pietra

Un davanzale in pietra, può manifestare crepe o altri segni di disfacimento a causa del decorso naturale del tempo. Intervenire con operazioni di rifacimento tuttavia, è piuttosto semplice e il più delle volte non necessita nemmeno dell'intervento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.