Come riparare oggetti in argento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con il passare degli anni può capitare che un oggetto in argento si deteriori e si rompa. Alcune volte succede a causa di negligenze del proprietario, altre per il normale corso del tempo. L'ideale sarebbe, quando questo succede, di essere in grado di ripararlo con le proprie mani, senza il bisogno di doverlo portare da specialisti in un laboratorio. Il modo più semplice per farlo è attraverso la saldatura, e in questa guida vi saranno forniti alcuni consigli su come riparare correttamente oggetti in argento.

26

Occorrente

  • fiamma
  • filo in argento
  • pietra per saldare
  • guanti da lavoro
36

Acquistate il materiale necessario

Con il termine saldatura si indica il processo di unione tra due parti in metallo grazie all'aiuto di un componente esterno. Il metodo può essere valido per numerosi metalli tra cui l'argento. Il materiale che serve per questa operazione è un gruppo di saldatura, filo in argento adatto a saldatura, straccio di cotone, una luce potente possibilmente "fredda", uno spazzolino da denti e una pietra refrattaria. Il processo di saldatura dell'argento è abbastanza facile, basta prestare la massima attenzione.

46

Rimuovete il residuo di acqua

Bisogna essere concentrati e non disturbati da nessuno, quindi posizionatevi in un luogo tranquillo. Occorre sistemare qualche giornale o cartone (possibilmente robusti) a protezione del piano. Sistemate quindi la pietra refrattaria dove andrete a posare sopra i pezzi da saldare. Pulite tutto il materiale con lo spazzolino da denti e del bicarbonato, in maniera tale da ottenere una superficie abbastanza liscia e senza nessun detrito. Asciugate successivamente le parti pulite per rimuovere l'eventuale acqua residua. Posizionate sul piano della pietra i pezzi da saldare e con la fiamma saldante scaldate prima le due parti da saldare, fino a farle diventare rosse.

Continua la lettura
56

Lucidate le parti

Passate poi al filo in argento e scaldatelo fino a quando non lo vedrete sciogliersi. Unite ora le parti in modo che si uniscano. Per fare questo esercitate una pressione forte da tenere per qualche minuto. Naturalmente tutto il lavoro deve essere svolto sopra la pietra refrattaria, in modo da non ustionarvi. Sarà anche buona norma utilizzare un paio di guanti da lavoro e degli occhiali protettivi. Una volta che la saldatura sarà completata e le due parti perfettamente unite, l'ulteriore materiale in eccesso andrà eliminato attraverso l'uso di una fresa. Provvedete ora a lucidare le parti. L'operazione è terminata. Il processo non è complicato ma prevede una certa manualità, oltre chiaramente al set di attrezzi richiesti. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non occorre una grandissima pratica, ma un minimo di conoscenza dei fai da te.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come pulire l'argento con la cenere

Eccoci qui, a proporre a tutte le donne e non solo, che amano pulire casa e tutti gli elementi che la costituiscono, come pulire l'argento con l'aiuto di un elemento del tutto diverso dai classici prodotti utilizzati: ovvero, la cenere. Chi di noi non...
Economia Domestica

Come conservare le posate d'argento

Sicuramente ognuno di voi avrà ereditato qualche oggetto d'argento, ma purtroppo non tutti sanno come mantenere pulito questo materiale e soprattutto come conservarlo per evitare di rovinarlo e di farlo annerire. Le posate d'argento ad esempio, ormai...
Economia Domestica

Come risparmiare riciclando oggetti di uso comune

Migliaia e migliaia di persone a causa di menefreghismo buttano decine e decine di oggetti che spesso possono in realtà essere utili. Sicuramente per riciclare al meglio tutti gli oggetti è necessario avere molta fantasia e dedicare un po' di tempo...
Economia Domestica

Consigli per spedire oggetti fragili

Se ci capita di spedire degli oggetti verso una località ben precisa e si tratta di esemplari piuttosto fragili, per evitare che arrivino rotti, è indispensabile imbottire la scatola con dei materiali adatti. Tra questi possiamo riciclarne molti in...
Economia Domestica

Come riparare una presa telefonica

Nell'utilizzare la linea del telefono, potreste trovarvi a sentire dei disturbi. Il disturbo durante la chiamata è molto fastidioso, poiché rende difficoltosa la telefonata e problematico l'ascolto. In altre occasioni, potrebbe addirittura essere impossibile...
Economia Domestica

Come riparare un materasso ad acqua

Un materasso ad acqua che perde, può sicuramente rovinare un sonno confortevole. Per fortuna, un piccolo foro o una perdita non significa che dovrete buttarlo. Con un kit di riparazione vinilico e un po' di precisione, è possibile risolvere facilmente...
Economia Domestica

Come riparare un'aspirapolvere

La guida che svilupperemo nei tre passi che andremo a stilare, si occuperà di riparazioni fai da te. Nello specifico, ci occuperemo di spiegare a voi lettori la procedura per riuscire a riparare un aspirapolvere. Cominciamo immediatamente a comprendere...
Economia Domestica

Come riparare la tappezzeria danneggiata

La tapezzeria ci permette di creare delle pareti bellissime e colorate. Ogni stanza può avere la sua differente identità e possiamo cambiarla periodicamente. Tuttavia è anche un elemento molto delicato, perché basta davvero poco per danneggiarla....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.