Come riparare le gambe di legno dei mobili

Tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Come tutti gli oggetti, anche i mobili, prima o poi tenderanno a rompersi, soprattutto le gambe in legno, che siano di una sedia, di un comò o di una poltrona, il legno potrebbe rompersi. Cosa fare in caso di rottura? Potremmo risolvere il problema in casa con un semplice e pratico "fai da te", evitando un costoso restauratore. La maggior parte delle volte quelli che sembrano lavori difficili e impossibili, si rivelano essere proprio il contrario! Basta avere l'attrezzatura giusta e procurarsi il materiale necessario. Vediamo come riparare le gambe in legno dei nostri mobili.

29

Occorrente

  • Trapano con punta da legno e in ferro
  • Tondino di legno (legno del tipo di quello da riparare) Tappi.
  • Colla da falegname
  • Morsetti
  • Vernici, lucidanti, impregnanti
  • Carta vetrata
  • Staffe a L
  • Tasselli
  • Viti
  • Levigatrice
39

Tipi di rotture

La prima cosa da fare è quella di capire di che tipo di rottura si tratta, sì, perché non tutte sono uguali, ne troviamo: orizzontali, oblique, scheggiature e zone allentate. Ogni rottura va riparata in modo diverso. Le rotture orizzontali si verificano nelle zone combacianti, in linea tra loro. Le rotture oblique, invece, un pochino più complesse, sono quelle con le parti in legno dentellate o a "punta di lancia". Le scheggiature sono delle parti di legno sollevate dal resto. Procediamo al riparo.

49

Riparazione orizzontale

Guardiamo la gamba, o le gambe da riparare, la prima cosa da fare è assicuraci che non manchino pezzi, accostiamo le parti per verificare la riuscita dell'assemblaggio. Fatto questo procediamo: con un trapano da legno e la sua punta, andiamo a forare le estremità da ricongiungere, il foro dovrà essere centrale e di diametro adeguato. Andremo a inserire un tassello in legno, precedentemente bagnato nella colla vinilica, in uno dei fori e spingeremo a fondo, magari con l'aiuto di un martelletto per legno; cospargiamo le due estremità di colla e andiamo a congiungerle. Se abbiamo dei morsetti, andremo a sigillarli nella giunzione in modo di facilitare il restauro. Lasciamo agire la colla per almeno 20/24 ore e, se sarà necessario, con della fine carta vetro, andiamo a carteggiare le zone di giunzione. A nostro piacimento potremo lucidare o verniciare le gambe.

Continua la lettura
59

Riparazione obliqua

Nel caso delle rotture oblique dovremmo, come prima cosa, incollare le estremità danneggiate e lasciar passare almeno 24 ore, come per la rottura orizzontale, anche in questo caso, se abbiamo dei morsetti sarebbero l'ideale da sistemare attorno alla giunzione. Passato il tempo necessario, con un trapano da legno e la sua punta, praticheremo due fori perpendicolari al piede, inseriamo della colla da falegname e introduciamo due tasselli con lo steso diametro dei fori, ma leggermente più corte dello spessore. Cospargiamo di colla i tappi e sigilliamo il tutto. Lasciamo asciugare la colla e anche in questo caso andremo a passare della carta vetrata fine nei punti di giunzione. Anche in questo caso potremo lucidare o verniciare le gambe.

69

Scheggiatura

Semplicemente, in caso di scheggiatura, in una o più parti, andremo a lisciare e carteggiare la zona con della carta vetrata fine. Andremo a rimuovere le seghettature, quindi dovremo farlo con delicatezza, altrimenti rischieremo di compromettere più parti. Nel caso le schegge fossero spesse, allora abbiamo bisogno di una levigatrice. Levigheremo le zone interessate e in un secondo momento passeremo dell' impregnate e della vernice da legno.

79

Gambe allentate

In caso avessimo una o più gambe allentate di una seduta, alla base, dovremmo fissare il tutto con delle staffe di metallo a L. Andremo a capovolgere il mobile interessato, posizionando la staffa tra le gambe e la seduta e praticheremo dei fori, con un trapano adeguato e la sua punta, in corrispondenza dei segmenti già forati della staffa. Inseriremo delle viti nei fori, assicurandoci che siano ben strette e verificheremo che le gambe non si muovano. Nel caso in cui fossero ancora traballanti, andremo ad aggiungere un'altra staffa.

89

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come preservare i mobili antichi in legno

Fra tutti i materiali utilizzati per la costruzione di mobili e complementi d'arredo, sicuramente quello più utilizzato è il legno. Si tratta di un materiale che ben si presta a questo genere di lavorazione, ma come per tutte le cose, necessita di una...
Ristrutturazione

Come restaurare mobili di legno rovinati

Non importa se la casa sia arredata con oggetti moderni o etnici in genere qualche pezzo di antiquariato deve esserci. Di fatto questi oggetti hanno valore inestimabile sia per quanto riguarda l'effettivo valore in denaro sia per quanto riguarda il valore...
Ristrutturazione

Come Riparare le finestre in legno

La manutenzione come ben sappiamo è necessaria per qualsiasi cosa, ma lo è in particolar modo per tutto quello che per forza di cose è esposto alle intemperie e agli agenti atmosferici. Le finestre sono sicuramente tra gli oggetti da considerare, specie...
Ristrutturazione

Come riparare un battiscopa in legno

Nel momento in cui si decide di acquistare una casa, si devono mettere in conto varie spese e, tra queste, una delle più importanti è rappresentata dal suo eventuale restauro. Con la crisi economica degli ultimi anni diventa essenziale il fai da te...
Ristrutturazione

Come riparare un tetto in legno

Riparare il tetto è uno dei lavori di ristrutturazione prioritari che potrebbe essere richiesto in qualsiasi momento, talvolta quale conseguenza di un temporale, grandinata o forti raffiche di vento che danneggiano o sollevano la copertura, sia essa...
Ristrutturazione

5 consigli per riparare i graffi del parquet

Il pavimento in parquet è bello, elegante, ma piuttosto delicato. La sua superficie in legno si graffia facilmente e perde il suo naturale splendore. Questo può accadere anche per un semplice sassolino o per lo spostamento dei mobili. Avete questo tipo...
Ristrutturazione

Come restaurare i mobili in vimini

Se in casa avete dei mobili in vimini che si presentano piuttosto danneggiati e con alcune parti screpolate, potete intervenire con dei restauri appropriati e con dei materiali di facile reperibilità. Il lavoro non è difficile, e richiede soltanto un...
Ristrutturazione

Come smontare i mobili per un trasloco

Il momento in cui dobbiamo effettuare un trasloco, oltre all'imballaggio di piccoli oggetti in scatole di cartone, ci sono alcuni mobili che essendo voluminosi, vanno smontati accuratamente. Tutto ciò comporta un lavoro non indifferente. Le viti andranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.