Come riparare la tappezzeria danneggiata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La tapezzeria ci permette di creare delle pareti bellissime e colorate. Ogni stanza può avere la sua differente identità e possiamo cambiarla periodicamente. Tuttavia è anche un elemento molto delicato, perché basta davvero poco per danneggiarla. Con l'umidità si può gonfiare e quindi staccare dalla parete formando delle bolle. Con un urto possiamo romperla, bucarla o screpolarla. Magari non vogliamo ancora sostituirla del tutto però alcune zone appaiono troppo rovinate. Se non vogliamo chiamare un tappezziere professionista vediamo come riparare con facilità la tappezzeria danneggiata.

27

Occorrente

  • cutter
  • forbici
  • nastro adesivo per carta
  • colla per guarnizioni
  • siringa
37

Quando mettiamo la tappezzeria in una stanza dovremmo sempre conservare un buon ritaglio del materiale usato. In questo modo potremo applicare delle riparazioni perfette. Infatti non sempre ritroveremo con facilità la nostra tappezzeria da riparare. Magari il rivenditore dove l'abbiano acquistata non la vende più oppure non viene più prodotta. Al momento della posa, quindi, ricordiamoci sempre di mantenere un buon ritaglio per riparare la parte danneggiata.

47

Con un paio di forbici ritagliamo un quadrato di tappezzeria delle dimensioni della parte danneggiata da sostituire. Cerchiamo di posizionare il quadrato sulla parete in modo da rispettare il più possibile i motivi grafici. Fissiamo lo scampolo con del nastro adesivo di carta, quello che si stacca facilmente senza lasciare danni. Con un cutter incidiamo un triangolo o un'altra forma geometrica compatibile con la parte di tappezzeria danneggiata. Dobbiamo tagliare contemporaneamente la nuova e la vecchia tappezzeria. Sempre servendoci del cutter, stacchiamo dalla parete la tappezzeria danneggiata e rimuoviamola.

Continua la lettura
57

Bagniamo di colla speciale per guarnizioni la parte anteriore della nuova tappezzeria. Alloggiamo quindi il nuovo pezzo facendo combaciare il più possibile i lati della figura geometrica ritagliata. Premiamo leggermente con le mani per far aderire bene la nuova tappezzeria e passiamo un rullino sui bordi. In questo modo dovremmo tirare fuori l'aria e far aderire perfettamente i bordi. Puliamo con estrema attenzione la colla che esce con uno straccio.

67

Nel caso il problema della nostra tappezzeria fossero solo delle bolle d'aria non abbiamo bisogno di sostituire la parte danneggiata. Possiamo semplicemente incidere la bolla con un taglio ad X e quindi incollare nuovamente la tappezzeria danneggiata. Oppure possiamo utilizzare una siringa per aspirare l'aria. Sempre tramite la siringa possiamo poi iniettare la colla per far aderire la tappezzeria alla parete.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordiamoci di non esagerare con la colla, perché se fuoriesce troppo dai lati non riusciremo a pulirla bene
  • Quando ritagliamo col cutter la parte da sostituire stiamo attenti che la nuova carta da parati non si pieghi: usiamo un cutter ben affilato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rifinire la tappezzeria

Capita spesso di avere in casa un vecchio divano o delle sedie imbottite che proprio non si abbinano all'arredamento moderno ma che, allo stesso tempo, non riusciamo a buttar via. In tal caso, la soluzione migliore sarebbe quella di tappezzare questi...
Pulizia della Casa

Come pulire la tappezzeria in camoscio

Le superfici in pelle scamosciata non possiedono delle barriere protettive che le preservano dalle macchie di qualunque genere e, di conseguenza, questa tipologia di pelle è abbastanza incline allo sporco ed alle macchie. Se non avete l'opportunità...
Pulizia della Casa

Come pulire la tappezzeria di velluto

Il velluto è un tipo di tessuto che generalmente presenta sulla faccia del diritto un fitto pelo; lucentezza, delicatezza e leggerezza sono le caratteristiche principali del velluto. Sappiamo bene che il velluto è un tessuto difficile da pulire perché...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una sedia antica

Se preso dalla foga data dalle belle giornate, ti sei messo a riordinare e pulire casa e in uno stanzino tutto impolverato, ti sei imbattuto in una sedia antica dalla dubbia provenienza, non disperare questo antico ritrovamento può diventare un oggetto...
Ristrutturazione

Come tappezzare i muri

La tappezzeria, in carta o vinicola, vi consente di sbizzarrirvi nel decorare i muri della vostra casa con una grande varietà di disegni e colori. Tappezzare è più complicato che tinteggiare, perciò vi conviene cominciare da una stanza abbastanza...
Ristrutturazione

Come riparare la carta da parati danneggiata

La carta da parati è una soluzione molto amata e diffusa per dare un tocco artistico ad una o più pareti, conferendo maggiore personalità agli ambienti della casa, con una spesa davvero minima se rapportata al risultato finale d'effetto.Tuttavia è...
Arredamento

Come abbinare la poltrona al divano

Per abbinare perfettamente la poltrona al divano, è necessario applicare semplici consigli, che potrete trovarli nei passi della guida a seguire. Innanzitutto per un abbinamento impeccabile, è fondamentale acquistare una poltrona e un divano che abbiano...
Arredamento

Come arredare il soggiorno in stile Vittoriano

Come in tutte le case, la stanza che si può definire quella più importante è chiaramente il soggiorno. In questa stanza, infatti, la maggior parte delle persone, tengono i divani per far accomodare eventuali ospiti, un tavolo e magari dei mobili, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.