Come riparare la seduta di una sedia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essere in grado di riparare oggetti della casa è da sempre un'abilità molto utile. Spesso è considerata una caratteristica che possiedono in pochi, ma in realtà ciò che separa una persona che riesce da una che non riesce è solamente la tenacia. Ecco che quindi grazie a questa semplice guida sarete in grado anche voi di eseguire la vostra prima riparazione casalinga, il che vi permetterà senz'altro di risparmiare denaro e di sentirvi più che soddisfatti della vostra manualità. La seduta è la parte di una sedia più incline a rompersi, soprattutto se  è realizzata in stoffa imbottita e avete in casa degli animali. Vediamo quindi ora come riparare la seduta di una sedia.

26

Occorrente

  • Tavola di compensato o di altro legno
  • Seghetto
  • Matita
  • Carta vetrata o smerigliatrice
  • Gommapiuma per imbottiture
  • Stoffa
  • Forbici
  • Trapano
  • Sparachiodi
  • Viti e chiodi
36

Smontare la vecchia seduta

Per prima cosa è necessario smontare il vecchio pezzo, in modo da essere in grado di procedere con la sostituzione. Capovolgete la sedia e trovate i chiodi o le viti che reggono il pezzo attaccato alla struttura della sedia. Nel caso in cui sia sorretta da delle viti, estraetele utilizzando un cacciavite, ed una volta fatto togliete la seduta dalla struttura. A questo punto è necessario procedere con l'operazione successiva, che consiste nella riparazione vera e propria: la realizzazione di una nuova seduta. Nel caso in cui invece la vecchia seduta sia recuperabile, sarà sufficiente saltare al passaggio riguardante l'imbottitura.

46

Realizzare la struttura della nuova seduta

Se la vecchia seduta non è recuperabile, è necessario realizzare una nuova seduta partendo da zero. Per fare ciò, appoggiare la vecchia seduta su di un pannello di compensato, o di un altro legno più pregiato se desiderate, e procedete tracciando il disegno con una matita di quello che poi andrà tagliato. Successivamente, tagliare utilizzando un seghetto, il disegno realizzato, in modo da ottenere la base che andrà poi imbottita e montata sulla sedia. Ora smussate i bordi utilizzando della carta vetrata o una smerigliatrice se preferite.

Continua la lettura
56

Imbottire la nuova seduta

Una volta realizzata la base in legno si potrà procedere con l'imbottitura. Prendete della gommapiuma adatta per lo scopo e tagliatela a misura con l'aiuto di un taglierino o di un paio di forbici. Fate molta attenzione durante queste operazioni, in quanto il rischio di tagliarsi c'è, ed è meglio non trasformare una riparazione in una corsa all'ospedale!
A questo punto appoggiate la gommapiuma sulla base in legno, e ricoprite il tutto con la stoffa che preferite e che vi sembra più adatta per la vostra sedia. Con l'aiuto di una sparachiodi fissate la stoffa sotto la base in modo che l'imbottitura non abbia possibilità di muoversi.

66

Rimontare la sedia

Come passo finale, sarà sufficiente appoggiare la nuova seduta realizzata sulla struttura della sedia, ed utilizzare le viti tolte in precedenza per il fissaggio. Per fare ciò è necessario aver realizzato in precedenza i fori adatti seguendo le linee guida della vecchia seduta. Se le viti sono danneggiate vi converrà senz'altro sostituire anche quelle, passaggio rapido ed economico ma che vi permetterà di ottenere una sedia quasi nuova dopo la vostra riparazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare una sedia antica

Se preso dalla foga data dalle belle giornate, ti sei messo a riordinare e pulire casa e in uno stanzino tutto impolverato, ti sei imbattuto in una sedia antica dalla dubbia provenienza, non disperare questo antico ritrovamento può diventare un oggetto...
Ristrutturazione

Come restaurare una sedia del 700

Il restauro è un'attività che riesce a valorizzare dei beni antichi rendendoli nuovamente utilizzabili e non esclusivamente limitandoli a meri oggetti da collezione. Nella guida che svilupperemo, ci concentreremo nella restaurazione delle sedie e, nello...
Ristrutturazione

Come restaurare una sedia laccata

Se in casa abbiamo una vecchia sedia che si presenta con una finitura laccata non più integra, possiamo intervenire con delle tecniche adeguate in grado di farla ritornare come nuova, e senza perdere le caratteristiche originali e il pregio di cui si...
Ristrutturazione

Come sverniciare ed eliminare i tarli da una sedia in legno

I mobili in legno possono diventare vittime dei tarli a causa di diversi motivi. Accade spesso infatti, che i tarli attacchino il legno e anche un mobile nuovo, può presentare questi fastidiosi insetti in varie parti. I tarli sono un pericolo per il...
Ristrutturazione

Come riparare le gambe di legno dei mobili

A tutti noi sarà capitato, prima o poi, di trovarsi con le gambe di una sedia o un bracciolo di una poltrona di legno rotti. Non c' è bisogno di disperarsi, né di ricorrere ad un costoso restauratore. Per riparare i nostri mobili basterà seguire questa...
Ristrutturazione

Come riparare i fori nel cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto resistente, ma non è raro che per via dell'usura o per esigenze d'arredamento compaiano dei buchi nel corpo del pannello. In questi casi non è necessario allarmarsi, poiché non è molto difficile riparare questi...
Ristrutturazione

Come riparare i buchi creati dalla ruggine

La ruggine causa molti danni difficili da riparare, specie se non trattata in tempo. Colpisce principalmente superfici in ferro e metallo. Quando si ossida, può provocare buchi ed escoriazioni più o meno grandi. In questa pratica guida vedremo come...
Ristrutturazione

Come riparare le tapparelle

Il continuo uso delle tapparelle, a lungo andare, logora la cinghia che ne consente l'avvolgimento. È bene riparare la cinghia appena notiamo segni di logorio perché, se dovesse rompersi all'improvviso, potrebbe lasciar cadere violentemente la tapparella,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.