Come riparare la parte posteriore di una cassapanca d'epoca

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter riparare la parte posteriore di una cassapanca d'epoca, il tutto con le nostre mani e con la nostra voglia di fare. Iniziamo subito con il dire che è abbastanza frequente trovare dei vecchi mobili, magari riposti in soffitta, in cui manca la parte posteriore, in tutto o in parte, perché il legno usato per le parti nascoste è sicuramente di qualità inferiore rispetto alle altre parti. In questa guida, semplice e veloce, che vi proponiamo, vogliamo spiegare come procedere per riparare questa sezione, in poche e precise mosse.

27

Occorrente

  • pannelli di compensato
  • listelli
37

La prima cosa che dovete sapere prima di iniziare il lavoro è che il retro della cassapanca è composto da listelli, che hanno la funzione di rinforzare i pannelli larghi e sottili. Possono avere delle scanalature su entrambi i fianchi oppure uno scalino nella profondità del fianco, detto incasso. Se sono rotti, inseriteli nella scanalatura oppure bloccateli nell'incasso se volete fissare i listelli direttamente alla struttura portante. Usate questa soluzione solamente se la cassapanca non è costituita da legno particolarmente pregiato.

47

Se invece la vostra cassapanca è di legno pregiato, ad esempio con il retro in quercia oppure in pioppo e se è stata costruita all'inizio del XX secolo, è abbastanza difficile sostituire il pannello, a meno che non vogliate ricorrere alla possibilità di attingere, da altri mobili vecchi, che magari non utilizzate più. Se non ne disponete, potete anche utilizzare dei semplici pannelli di compensato, tagliati nella misura delle vecchie assi.

Continua la lettura
57

Un'ulteriore alternativa è quella di guardare anche dentro la cassapanca, cercando le piastre antipolvere: queste sono poi ricavate dallo stesso legno del fondo o di uno molto simile. Sostituite quindi le piastre antipolvere, con l'utilizzo dei semplici pannelli di compensato. Ricordate però, a questo punto, di adottare questa soluzione solo quando siete del tutto e al 100%, sicuri che non si tratta di un pezzo molto pregiato, perché perderebbe davvero tutto il suo vero valore, in quanto il legno non sarebbe più coevo. Ed ecco che in poche mosse, grazie a questa semplice guida, anche voi, potrete finalmente, realizzare dei lavoretti fai da te, con le vostre mani! È bello poter realizzare qualcosa con le proprie mani e grazie alla buona volontà. In casa sono davvero tante le occasioni che vi mettono alla prova e a cui di certo, non vi potete esimere dal realizzare.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare una casa d'epoca

Le case d'epoca fanno sempre un certo effetto e sono decisamente molto più vivibili di una moderna per diversi motivi. Una delle ragioni per preferire una casa d'epoca è che le camere sono molto più grandi, spesso hanno tetti alti e affrescati, sono...
Ristrutturazione

Come verniciare una panca d'epoca

Se siete in fase di rinnovo della vostra casa, ma non sapete come dare nuova vita ad oggetti delicati o d'epoca, siete nel posto giusto. In questa guida vi spiegheremo come verniciare un panca d'epoca. Vi daremo tutti in consigli necessari per svolgere...
Ristrutturazione

Come riparare i fori nel cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto resistente, ma non è raro che per via dell'usura o per esigenze d'arredamento compaiano dei buchi nel corpo del pannello. In questi casi non è necessario allarmarsi, poiché non è molto difficile riparare questi...
Ristrutturazione

Come riparare le gambe di legno dei mobili

A tutti noi sarà capitato, prima o poi, di trovarsi con le gambe di una sedia o un bracciolo di una poltrona di legno rotti. Non c' è bisogno di disperarsi, né di ricorrere ad un costoso restauratore. Per riparare i nostri mobili basterà seguire questa...
Ristrutturazione

Come riparare i buchi creati dalla ruggine

La ruggine causa molti danni difficili da riparare, specie se non trattata in tempo. Colpisce principalmente superfici in ferro e metallo. Quando si ossida, può provocare buchi ed escoriazioni più o meno grandi. In questa pratica guida vedremo come...
Ristrutturazione

Come riparare le tapparelle

Il continuo uso delle tapparelle, a lungo andare, logora la cinghia che ne consente l'avvolgimento. È bene riparare la cinghia appena notiamo segni di logorio perché, se dovesse rompersi all'improvviso, potrebbe lasciar cadere violentemente la tapparella,...
Ristrutturazione

Come riparare le porte

Tutte le porte in casa, con il trascorrere del tempo, si deformano per diversi motivi. I colpi, l'eccessivo calore prodotto dal riscaldamento, il contenuto di umidità nel legno, l'accumulo di vernice, sono le cause principali dei loro difetti. Per ovviare...
Ristrutturazione

Come riparare un davanzale in pietra

Un davanzale in pietra, può manifestare crepe o altri segni di disfacimento a causa del decorso naturale del tempo. Intervenire con operazioni di rifacimento tuttavia, è piuttosto semplice e il più delle volte non necessita nemmeno dell'intervento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.