Come rinnovare le vecchie porte

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le porte sono un elemento imprescindibile di ogni edificio, sia nella loro forma classica, che in versione scorrevole o orientale. Le porte sono inoltre un elemento di design spesso trascurato, ma che può contribuire in modo significativo a determinare il carattere di un certo stile: questo vale soprattutto per le porte d'ingresso, che costituiscono una sorta di "introduzione" all'ambiente che racchiudono. Solitamente, a livello stilistico, le vecchie porte in legno massiccio mantengono nell'immaginario collettivo una forza che nemmeno i vari approcci moderni sono riusciti a scalzare. Certamente, se vi ritrovate ad acquistare una vecchia casa con questo tipo di porte, l'ideale sarebbe riuscire a conservarle con qualche piccolo ritocco. Una bella porta, lavorata e solenne, dà lustro alla casa e affascina chi vi si introduce per la prima volta. Vediamo, a questo punto, come rinnovare le vecchie porte, in pochi e semplici passi.

28

Occorrente

  • Spatola
  • Vernice
  • Pannello adesivo
  • Stencil
  • Nastro adesivo
  • Mensola
  • Carta vetrata
  • Phon (facoltativo)
38

La colorazione

Le porte sono solitamente costituite da un unico pannello o da una cornice con più pannelli al suo interno. Se immaginate la vostra porta proprio come una tela, allora vi sarà più facile inventare una decorazione particolare. Innanzitutto, dovrete scrostare la pittura ancora presente: servitevi di una spatola e se necessario di un phon per scaldare la superficie. Lasciate quindi riposare e respirare il legno per un pomeriggio; nel frattempo prendete un pezzo di carta e studiate qualche idea. Se invece la vecchia vernice è ancora uniforme, basterà carteggiarla. In seguito, non dovrete fare altro che acquistare le vernici adatte e mettervi all'opera. Se non siete artisti provetti, considerate anche la tecnica del découpage, che può nascondere le "lacune" tecniche. Inoltre, per una maggiore ispirazione, potete consultare le porte realizzate dal paese di Valloria, vicino a Imperia, che ha fatto di questa arte un segno distintivo.

48

Le mensole

Una volta ricolorata la porta, considerate l'idea di porvi delle mensole, che possono essere di vario genere. Per esempio, per una porta che conduce alla biblioteca domestica, potreste porre delle mensole che reggano dei libri, anche a puro scopo "ornamentale". Per una porta della capanna degli attrezzi, invece, può essere utile un ripiano in cui riporre gli utensìli più utilizzati in giardino. Infine, un'altra idea è per la porta di ingresso: una mensola può fungere o da portalettere o da ripiano su cui mettere le briciole per gli uccellini. Come vedete, le possibilità sono innumerevoli; dovete solo dare spazio alla vostra fantasia e al vostro ingegno, perché oltre a decorare, le mensole sulle porte possono essere un utile stratagemma per guadagnare spazio oppure per nascondere danni alla porta che non possono essere riparati. Per attaccare la mensola è sconsigliato comunque l'uso della colla, per cui se lo spessore della porta lo consente optate per delle viti apposite, sicuramente più resistenti nel tempo.

Continua la lettura
58

I pannelli adesivi

Se quello che cercate è invece una soluzione semplice, rapida e meno costosa, allora un rivestimento con pannelli adesivi fa al caso vostro. In certi casi le porte vecchie non sono antiche, cioè non hanno alcun valore artistico, perciò i pannelli adesivi sono l'ideale. Essi si possono trovare in tutti i fai-da-te ben forniti, proponendo anche riproduzioni di dipinti e fotografie. In ogni caso, i pannelli adesivi tendono a creare un maggiore effetto di continuità con le pareti: fate quindi attenzione a non cadere nella monotonia.

68

Lo stencil

L'ultima tecnica decorativa che segnaliamo, utile a rinnovare una vecchia porta, è lo stencil, ovvero una matrice in acetato che funge da negativo, per poi essere "trascritta" sulla superficie interessata. I passaggi sono semplicissimi: si fissa la mascherina sulla porta con del nastro adesivo; si tampona una spugnetta sul colore e quindi si tasta la superficie da colorare. Per gli appassionati del fai-da-te questa è una soluzione consueta, che non richiede particolari abilità tecniche, ma valorizza di molto l'oggetto.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al momento di scrostare il vecchio colore con la spatola, fate attenzione a non danneggiare la superficie, togliendo eventuali schegge
  • In negozio, chiedete consiglio per le vernici più adatte alla vostra superficie, in modo da non spendere soldi e tempo inutilmente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

5 semplici trucchi per rinnovare la cucina senza ristrutturare

Quante volte diciamo a voce alta che la nostra cucina ha bisogno di qualche cambiamento ma il terrore di avere gli operai in casa, i lavori da fare, la polvere e tutto quello a cui dobbiamo andare incontro ci frena. In questa guida vogliamo mostrarti...
Ristrutturazione

5 modi per rinnovare una parete

Dopo un po' di tempo, si ha la necessità di cambiare il look e lo stile della propria casa. La prima cosa da fare i questi casi, è quella di cambiare completamente le pareti. Le pareti di una casa, sono fondamentali per creare un clima minimale, colorato,...
Arredamento

5 soluzioni low cost per rinnovare la casa

Siete stanchi del vostro vecchio arredamento? Volete portare una ventata di novità tra le pareti di casa vostra ma non avete intenzione di spendere fortune? Se queste domande fanno capolino nella vostra mente sempre più spesso, il presente articolo...
Arredamento

Come rinnovare la cucina con i tessuti

Gli affittuari spesso sacrificano il loro stile personale ed esitano sempre, quando si tratta di cambiare l'aspetto del proprio appartamento in affitto, perché le modifiche potrebbero portare a delle cauzioni. Tuttavia, esiste una soluzione temporanea...
Ristrutturazione

10 consigli per rinnovare gli spazi della vostra casa

Un'abitazione di piccole o di grandi dimensioni, ha sempre bisogno di essere rinnovata dopo un po' di tempo, non solo per cambiare l'aspetto, ma anche per evitare di stancarsi di stare sempre nello stesso ambiente. Se avete voglia di scoprire come potere...
Ristrutturazione

10 idee per rinnovare la camera da letto

Rinnovare la camera da letto è il sogno di molte persone. Tuttavia per questioni di tempo o di denaro, si rimandano sempre i lavori. Se lo desiderate potete però dare una ventata di freschezza senza cambiare i mobili. Con una buona dose di fantasia...
Arredamento

Idee low cost per rinnovare un garage

Il garage è una parte della casa che si tende quasi sempre a trascurare. Qui, infatti, vi si ripongono le scarpe sporche da lavoro, le attrezzature da cantiere accatastate in modo casuale, mensole sulle quali si ripone di tutto e dei mobiletti che spesso...
Arredamento

5 consigli per rinnovare la casa con il decoupage

Se avete voglia di cambiare lo stile delle vostre case, donandogli un tocco diverso e particolare, grazie alla tecnica del decoupage non dovrete più necessariamente comprare oggetti o mobili nuovi, ma potrete ricavarne di nuovi e diversi da quelli che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.