Come rinnovare le fughe nelle piastrelle e pavimenti

Tramite: O2O 09/02/2017
Difficoltà: media
17
Introduzione

Sia sui pavimenti che sulle pareti, in tinta unita o fantasia, le piastrelle creano una bella decorazione, di cui una delle caratteristiche principali, è costituita dalla durata, dato che è difficile logorarle. Alle volte, però, può accadere di dover rinnovare le fughe delle piastrelle o dei pavimenti, per via della sporcizia accumulata nel corso degli anni. Ciò, accade maggiormente per le piastrelle della cucina e del bagno. All'interno di questa guida, verrà spiegato dunque come procedere nella maniera corretta.

27
Occorrente
  • taglierino
  • frattazzo per intonaco
  • cazzuola di plastica
  • bicarbonato di sodio
  • acqua ossigenata
  • stucco in polvere
  • secchio
  • spugna
  • guanti protettivi
37

Eliminare il leggero strato di stucco

Il primo passaggio da compiere, consiste nell'eliminare il leggero strato di stucco presente tra le piastrelle. Per fare ciò, dovrete procurarvi un taglierino e passarlo numerose volte tra le fughe, stando ben attenti a non danneggiare le piastrelle. Non appena avrete terminato, passate l'aspirapolvere tra le fughe, in modo da rimuovere l'eventuale polvere. In seguito, prendete dello stucco in polvere, facilmente reperibile nei negozi di bricolage, e miscelatelo con dell'acqua fino ad ottenere un composto abbastanza liscio ed omogeneo. Con una cazzuola di plastica, stendetelo lungo le fughe, avendo cura di riempirle perfettamente.

47

Stendere lo stucco e rimuovere gli eccessi

Per la stesura, procuratevi un frattazzo per intonaco, passandolo più volte sulle piastrelle, in modo tale da rimuovere lo stucco in eccedenza. Per la pulizia del rivestimento a parete, è consigliabile aggiungere meno acqua allo stucco, in maniera tale da ottenere un impasto più omogeneo, evitando così che scivoli via. Adesso, dovrete aspettare che lo stucco si asciughi bene. Successivamente, avvalendovi di una spugna bagnata, procedete alla rimozione dei residui. Se le fughe non sono eccessivamente sporche, potrete utilizzare dei metodi alternativi. Procuratevi pertanto del bicarbonato e scioglietelo con dell'acqua calda.

Continua la lettura
57

Utilizzare acqua ossigenata

Arrivati a questo punto, passatelo sulle fughe con l'aiuto di una spugna o, in alternativa, con uno spazzolino, dopodiché lasciatelo agire per circa 15 minuti. In seguito, procedete a risciacquarlo con l'ausilio di un detergente. Un'altra soluzione, prevede l'utilizzo dell'acqua ossigenata, reperibile in ferramenta. Tuttavia, tenete bene a mente che è meglio utilizzare questo prodotto indossando dei guanti protettivi. Il procedimento è davvero molto semplice: dovrete versare l'acqua ossigenata su una spugnetta, quindi strofinate bene tra le fughe. Terminata questa operazione, dovrete risciacquare la superficie trattata semplicemente con dell'acqua calda.

67
Guarda il video
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come scegliere il colore delle fughe

Capita di tanto in tanto di dover rifare la pavimentazione della propria abitazione, e scegliere quindi la tipologia che più ci aggrada e soddisfa. Insieme alle mattonelle che andranno posate andra' scelto anche il colore delle fughe, in modo che si...
Ristrutturazione

Come realizzare lo stucco fluido per pavimenti in legno

Per evitare il problema delle infiltrazioni di acqua nelle fessure del pavimento e la conseguente formazione della muffa nera, in edilizia si usa lo stucco, che è un impasto fatto con gesso calce o cemento. Alcuni tipi di stucco possono, però, causare...
Ristrutturazione

Consigli per la scelta delle piastrelle adesive

Avete voglia di dare un tocco di freschezza alla vostra abitazione senza però spendere un patrimonio? Siete stanchi della vostra cucina o del vostro bagno dal design troppo classico? Una soluzione per voi esiste! Si tratta delle piastrelle adesive. Un...
Ristrutturazione

Come distinguere piastrelle di qualità

Durante i lavori di rifacimento all'interno della casa, capita molto spesso di dover rinnovare i pavimenti. Tale operazione non è per niente facile da realizzare ed è anche abbastanza costosa. Per queste ragioni è molto importante scegliere delle mattonelle...
Ristrutturazione

Come ricostruire le fughe tra pietre e mattoni

Alle volte si ha la necessita' di effettuare qualche piccolo lavoro di manutenzione che comporta la demolizione e la successiva ricostruzione di qualche elemento presente nelle nostre abitazioni. Come potrebbe essere un muro fatto si pietre e mattoni....
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastrelle delle pareti

Se in cucina oppure nella stanza da bagno intendete sostituire le piastrelle che magari non vi soddisfano più per il loro colore, oppure sono visibilmente scheggiate e quindi risultano antiestetiche, potete procedere in proprio senza necessariamente...
Ristrutturazione

Piastrelle per il bagno errori da evitare

Quando si decide di rinnovare il bagno o direttamente quando lo si sta per costruire all'interno della propria casa, è molto importante scegliere le giuste piastrelle, sia per dare un tocco di eleganza e comfort, sia per dare lo stile che più si desidera...
Ristrutturazione

Come riparare le incrinature in un pavimento di piastrelle di ceramica

La piastrella (denominata anche "mattonella" o "pianella") è un elemento architettonico usato per rivestire le superfici di pavimento e muri come rifinitura e anche con fini artistici. La figura professionale che si occupa della sua installazione è...