Come rinnovare la cucina con i tessuti

Tramite: O2O 11/09/2014
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli affittuari spesso sacrificano il loro stile personale ed esitano sempre, quando si tratta di cambiare l'aspetto del proprio appartamento in affitto, perché le modifiche potrebbero portare a delle cauzioni. Tuttavia, esiste una soluzione temporanea ed economica che vi permetterà di modificare l'aspetto della vostra cucina. Utilizzare dei tessuti per ricoprire le ante dei vostri mobili e dei pensili, o altri oggetti, vi consentirà di circondarvi dei colori che più si adattano al vostro stile personale. Vediamo insieme come rinnovare la cucina con i tessuti.

26

Occorrente

  • Scampoli di tessuto, forbici, ago, filo, merletti e nastri
36

Scegliete le ante e gli oggetti che desiderate ricoprire con il tessuto e numerateli in un punto poco visibile, utilizzando una matita. Elencate gli oggetti su un foglio di carta ed annotatene le dimensioni, misurando la lunghezza e la larghezza di ogni oggetto che desiderate ricoprire. Procuriamoci poi qualche stoffa colorata e iniziamo a lavorare. Prestate attenzione ai seguenti elementi: tende, cappa aspirante, ante a giorno e vetrinette, porzioni di pareti libere, sedie e tavolo, mensole, lampadari. Questi sono tutti componenti che possono essere rinnovati facilmente con i tessuti, creando un ambiente che abbia colori e fantasie ben coordinati tra loro, con un colpo d'occhio gradevole. Se non avete un minimo di dimestichezza con il cucito, chiedete aiuto a una sarta. Vi costerà comunque molto meno che comprare nuovi arredi.

46

Punto primo: le tende. Non è necessario sostituirle del tutto, sarà sufficiente cucire una piccola mantovana da applicare sulla tenda già esistente o, ancora meglio, su un nuovo bastone separato da essa. Cucite anche dei nastri dello stesso tessuto, per tenere legate le tende, al posto delle normali embrasse.
La cappa aspirante, le mensole e il lampadario possono essere incorniciati da un volant di tessuto, che percorra tutta la loro lunghezza. Rifinito con un merletto conferirà immediatamente un tono diverso alla vostra stanza.

Continua la lettura
56

Sulle sedie, bastano dei semplici quadrati di stoffa, rifiniti con dei volants, coordinati con un copritavolo e, se ci sono degli stipetti aperti, a giorno, si possono chiudere con delle tendine che arrederanno e, al contempo, proteggeranno dalla polvere. Se invece in cucina ci sono delle vetrinette, le tendine le dovrete mettere dalla parte interna dei vetri, sostenute e fissate sia in alto che in basso dagli appositi bastoncini. Per dare un tocco di originalità alle pareti, rivestite alcune cornici, con gli stessi tessuti utilizzati per il resto, per esporre magari le foto dei momenti più belli della vostra famiglia e dare un ulteriore tocco di calore alla cucina. Usate poi le rimanenze degli scampoli per fare dei centrini per i cestini portapane o dei sottobicchieri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come rinnovare le tende di casa

Le tende sono uno degli elementi più usati e utili per l'arredamento della propria abitazione. In commercio ne esistono tante, ma nessuno ci vieta di rinnovare quelle che gia' abbiamo. Bastera' avere un po' di fantasia e voglia di fare.E’ provato che...
Arredamento

Come rinnovare con piccoli trucchi l'arredamento della tua casa

Non sempre è possibile cambiare sostanzialmente l'arredamento e forse non è nemmeno ciò che si sta cercando. Spesso basta dare una rinfrescata, cambiare qualche tocco, dare spazio ad un pizzico di fantasia. Rinnovare l'arredamento della casa senza...
Arredamento

I migliori tessuti per i divani

Se siete alla ricerca del vostro nuovo divano, o dovete rinnovare quello che avete, sicuramente vi siete chiesti quali sono i migliori tessuti e soprattutto qual è quello più adatto alle vostre esigenze. Il ragionamento, infatti, non riguarda solo un...
Arredamento

Come rinnovare la casa con la carta da parati ecologica

La carta da parati ecologica è presente in commercio in fantasie e modelli differenti; questo tipo di carta può essere utilizzato anche per arredare un mobile, le porte, il soffitto oltre che le pareti. La carta ecologica viene realizzata con fibre...
Arredamento

Idee low cost per rinnovare una cameretta

Se si ha la solita cameretta anonima, si hanno pochi soldi a disposizione e non si accetta l'idea che essa sia poco sfruttata e un po' datata si può rinnovare. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni...
Arredamento

Come rinnovare gli arredi a costo zero

Se diamo un nuovo aspetto all'arredamento possiamo cambiare radicalmente il look della casa. Questa operazione può essere fatta anche in modo creativo ed originale. Inoltre, possiamo rendere gli spazi più confortevoli ed allo stesso tempo esprimere...
Arredamento

Come rinnovare un vecchio lampadario in cristallo

In molti possiedono nelle proprie case un lampadario in cristallo dal valore decisamente elevato, fino a diventare un vero e proprio pezzo d'antiquariato da mostrare con orgoglio agli ospiti. Ma così come un'opera d'arte, anche un lampadario può rischiare...
Arredamento

Come rinnovare i pavimenti con le resine

La resina di nuova generazione, spesso adoperata per rivestire pavimenti e non solo, è il frutto di grandi investimenti che hanno permesso di creare un prodotto di elevata qualità sia dal punto di vista funzionale che quello estetico. Questo tipo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.