Come rimuovere un tappo di sughero caduto nella bottiglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tutti i migliori vini da sempre hanno un tappo in sughero per sigillare la bottiglia. Ma a volte può capitare di non riuscire a stappare una bottiglia quindi ci si vede costretti a spingere dentro il tappo. Può capitare anche che una volta finito il contenuto vogliamo riciclare una bella bottiglia per mettere altro vino. Quindi qual è la soluzione se volete riutilizzare la bottiglia e presentarla a tavola? In questa guida vedremo come può essere semplice rimuovere un tappo di sughero caduto nella bottiglia.

25

Occorrente

  • Spago da cucina
35

Prima di tutto niente paura, non siete ne i primi ne gli ultimi a trovarvi in questa situazione, la soluzione esiste, ed è semplice ed efficace. Se il vino non è stato ancora del tutto consumato vuotate la bottiglia in un altro recipiente. A questo punto potete usare un metodo veloce ma drastico ossia, con uno spiedino in metallo distruggete il tappo finché non è in briciole poi versate il contenuto direttamente nella pattumiera. C'è da dire però che con questo primo metodo non si può recuperare e riciclare per un altra bottiglia il tappo in sughero. Ecco allora una soluzione che richiede però un po' più di pazienza e abilità.

45

Prendete semplicemente del filo da cucina, quello che normalmente utilizzate per legare l'arrosto. A questo punto infilate dal collo della bottiglia lo spago tenendo saldamente tra le dita le due estremità in modo che il filo non cada dentro. Quindi lentamente calate il vostro anello di spago sino al fondo della bottiglia arrivando così vicino al tappo di sughero. Ora sempre tenendo lo spago con le dita di una mano, capovolgete la bottiglia a testa in giù. Ora il tappo naturalmente per gravità sarà vicino al collo, quindi avvicinate lo spago cercando di avvolgerlo.

Continua la lettura
55

La fase finale è molto semplice, sempre mantenendo la bottiglia rovesciata tirate lo spago con le dita per le due estremità. Il tappo dovrebbe scivolare lentamente e uscire in tutta semplicità, inoltre il sughero rimane intatto quindi questo vi permetterà di riciclarlo. Questa è una delle tecniche più utilizzate sopratutto perché è facile da effettuare ma anche perché richiede semplici e pochi materiali reperibili in casa nostra. Ora potrete riutilizzare la bottiglia e anche il tappo, che non essendo rotto può essere fatto asciugare. Prestate sempre attenzione quando servite il vino e il tappo cade dentro la bottiglia, alcuni frammenti di sughero potrebbero essersi staccati e quindi finire nel bicchiere di conseguenza potrebbero venire ingeriti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come confezionare una bottiglia per Natale

Come ogni anno con l'avvicinarsi del Natale parte la caccia al regalo più originale. Tuttavia non sempre è il prodotto in sé a fare la differenza, ma la confezione, che può essere un segno distintivo, qualcosa che testimoni quanto quel regalo sia...
Economia Domestica

Come pulire i sandali in sughero

I sandali in sughero, sono indubbiamente molto comodi nel periodo estivo, in quanto questo tipo di materiale è molto leggero e pratico ma, il plantare purtroppo è soggetto a sporcarsi maggiormente rispetto alla parte in pelle o in cuoio. Per pulire...
Economia Domestica

Come rimuovere le etichette dalle bottiglie

Gli intenditori di vino sanno ben che togliere l'etichetta da una bottiglia di buon vino è una competenza preziosa che bisogna avere. Questo perché il processo di rimozione di un'etichetta di carta è un processo lungo e meticoloso che spesso è necessaria,...
Economia Domestica

Come rimuovere la vernice da capelli

Quante volte ci sarà capitato di dipingere la nostra casa, o magari semplicemente di riverniciare la ringhiera del balcone ed inevitabilmente imbrattarci i capelli con la vernice. La rimozione di essa non è poi tanto facile indipendentemente del tipo...
Economia Domestica

5 consigli per rimuovere i pesticidi da frutta e verdura

La frutta e la verdura sono degli elementi indispensabili per una dieta equilibrata. I supermercati odierni sono fornitissimi e, senza dubbio, è possibile avere l'imbarazzo della scelta, Inoltre, si ha a disposizione frutta e verdura proveniente da ogni...
Economia Domestica

Come rimuovere le macchie d'inchiostro dai mobili

Le macchie d’inchiostro sono piuttosto difficili da rimuovere su quasi tutte le tipologie di superfici. Chi ha a che fare con bambini piccoli sa bene cosa voglia dire avere il tavolo in legno di salotto pieno di tracce di penna biro, o il mobile di...
Economia Domestica

Come rimuovere la macchie di calcare dai bicchieri

L'acqua è un composto contenente sostanze alcaline ed altri minerali che, con il passare del tempo, causano la formazione sulla superficie dei bicchieri di macchie bianche ed opache di calcare. Non sempre è facile rimuoverle, tuttavia esistono diversi...
Economia Domestica

I più efficaci apribottiglie alternativi

Di frequente accade che una persona si ritrovi tra le mani una bottiglia senza però avere il giusto arnese per aprirla: l'apribottiglie. Questo perché lo avete prestato al vicino di casa che si è scordato di rendervelo, o perché si è rotto, o perché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.