Come rimuovere le piastrelle delle pareti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se in cucina oppure nella stanza da bagno intendiamo sostituire le piastrelle poiché non ci soddisfano più per il loro colore oppure sono visibilmente scheggiate e quindi antiestetiche, per rimuoverle ed evitare di rompere il muro sottostante è necessario seguire alcune linee guida ben precise, atte ad ottimizzare il risultato. In riferimento a ciò, ecco dunque come rimuovere le piastrelle dalle pareti senza arrecare ad esse alcun danno.

26

Occorrente

  • Martello demolitore elettrico a punta piatta
  • Spatola
  • Calce
  • Colla per piastrelle
36

Per effettuare il lavoro è necessario un martello demolitore elettrico a punta piatta: se avete intenzione di svolgere altri lavori in casa potete acquistarlo da un ferramenta altrimenti potete prenderlo in prestito. Utilizzate la punta del martello passandola tra le fughe delle piastrelle per rimuoverle una alla volta: se alcune piastrelle non dovessero venire via facilmente dovrete romperle con un normale martello. Date dei colpetti decisi partendo dal centro e spostandovi poi verso i lati: una volta rimosse tutte le piastrelle controllate che non siano rimasti frammenti ed eventualmente rimuoveteli utilizzando una spatola.

46

Se il rivestimento in piastrelle che volete rimuovere è stato messo in opera da almeno un ventennio, con molta probabilità l'aggrappante utilizzato è la calce, quindi andando a rimuovere le piastrelle essa verrà via a grossi pezzi, portando con sé anche strati di intonaco. In questo caso procuratevi della calce da utilizzare per riempire i vuoti così da evitare il rifacimento completo dell'intonaco. Per preparare lo strato di aggrappante, acquistate una colla specifica per piastrelle (la trovate in ferramenta, lì vi indicheranno quella più adatta per il vostro lavoro). Prendete la colla con la spatola e stendetene uno strato sulla porzione di parete interessata, facendo attenzione ad applicarla anche negli angoli.

Continua la lettura
56

Adagiate le piastrelle una alla volta partendo da un angolo in basso, premendo leggermente su di esse per farle aderire meglio alla colla e riempite così l'intera parete. Aspettate il tempo necessario per l'asciugatura della colla (in genere basta un giorno). Trascorso questo tempo controllate che le piastrelle siano ben salde e procedete con il riempimento delle fughe con lo stucco cercando di non sporcare eccessivamente le piastrelle nuove. Per rimuovere eventuali tracce di stucco ancora fresco dalle piastrelle, passate tempestivamente un panno umido su di esse. Prima di utilizzare pienamente la stanza e far andare acqua sulle pareti assicuratevi che il lavoro sia completamente asciutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rimuovere lo stucco epossidico dalle piastrelle

Se avete appena rifinito le piastrelle con dello stucco epossidico ed intendete eliminare quello in eccesso che si è indurito, potere farlo senza danneggiare la superficie e nel contempo in modo semplice e veloce. In riferimento a ciò, nei passi successivi...
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastrelle della doccia

Se nella stanza da bagno e precisamente nella doccia avete delle piastrelle che non vi soddisfano più per la loro tonalità, oppure appaiono visibilmente consumate, potete rimuoverle senza creare danni strutturali. Successivamente provvedete poi alla...
Ristrutturazione

Come rimuovere il gesso dalle pareti di calcestruzzo

Quando si deve procedere alla ristrutturazione totale di un'abitazione, è necessario intervenire con tecniche specifiche molto costose, per far tornare un ambiente nuovo, funzionale e ordinato. La prima cosa a cui si pensa dopo una revisione della pavimentazione,...
Ristrutturazione

Come preparare le pareti prima di piastrellare

Come vedremo nel corso di questa guida, un lavoro di applicazione di piastrelle sopra una parete non può essere lasciato al caso. Un simile lavoro dev'essere progettato con attenzione in ogni specifica fase, sia in quella iniziale che consiste nella...
Ristrutturazione

Come rinnovare le fughe nelle piastrelle e pavimenti

Sia sui pavimenti che sulle pareti, in tinta unita o fantasia, le piastrelle creano una bella decorazione, di cui una delle caratteristiche principali, è costituita dalla durata, dato che è difficile logorarle. Alle volte, però, può accadere di dover...
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastralle da una parete

Quando si acquista una nuova casa, succede il più delle volte di trovare le pareti della cucina interamente foderate da piastrelle vecchie e di pessimo gusto. Anche se oggi nelle case moderne si preferisce piastrellare solo l'angolo cottura e, dipingere...
Ristrutturazione

Come scegliere le piastrelle a stencil adatte all'ambiente

Le piastrelle a stencil sono degli adesivi decorativi che possono essere attaccati direttamente sulle normali piastrelle di ceramica, di porcellana o di qualsiasi altro materiale. Si tratta di un sistema particolarmente utilizzato da coloro che desiderano...
Ristrutturazione

Come posare le piastrelle in pietra lavica smaltata

Affascinanti, misteriose, quasi vive, le piastrelle in pietra lavica smaltata sono la quintessenza del folklore fashion che proviene dalle terre dell'Italia Meridionale. Raccontano tante storie e sembrano voler animare di passione le nostre pareti. Bicolore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.