Come rimuovere le etichette dalle bottiglie

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli intenditori di vino sanno ben che togliere l'etichetta da una bottiglia di buon vino è una competenza preziosa che bisogna avere. Questo perché il processo di rimozione di un'etichetta di carta è un processo lungo e meticoloso che spesso è necessaria, specie quando le bottiglie vengono riutilizzate per contenere prodotti differenti. L'errore che più comunemente viene commesso è quello di cercare di scollare l'etichetta con le dita; il risultato che ne consegue è che è che i residui di carta rimangono attaccati al vetro della bottiglia in maniera quasi indelebile. Vediamo allora come rimuovere correttamente le etichette dalle bottiglie.

26

A causa della colla utilizzata dalla fabbrica delle bottiglie di vino o bevande di qualsiasi tipo, è molto difficoltoso rimuovere l'intera etichetta senza romperla. Il primo metodo per cercare di riuscire a portare a termine questa operazione senza alcuna difficoltà, è quello dell'acqua. Immergete quindi la bottiglia in una pentola colma d'acqua e lasciatela bollire per circa 20 minuti; in questo modo la colla si scioglierà e l'etichetta si staccherà più facilmente.

36

Trascorsi il tempo necessario, estraete la bottiglia dalla pentola e tirate via l'etichetta delicatamente. Lasciatela asciugare all'aria aperta facendo attenzione a non appoggiarla su un piano, altrimenti si corre il rischio che si attacchi nuovamente. Un altro metodo efficace è quello della cottura in forno: infornate la bottiglia a 250° per circa 15 minuti, dopodiché provate a staccare l'etichetta aiutandovi con un coltellino. Altra possibilità altrettanto valida è quella dell'acqua calda versata all'interno della bottiglia: portate l'acqua fino all'ebollizione e versatela nella bottiglia per 15 minuti circa. Anche in questo caso l'etichetta verrà via facilmente.

Continua la lettura
46

Per conservare l'etichetta appena staccata, incollatela su un foglio di carta bianco per aumentarne lo spessore e la resistenza. Se non siete interessati a conservarla ma vi interessa solo eliminarla dalla bottiglia, potete porre la bottiglia sotto l'acqua corrente calda e grattar via con un coltello o una paglietta da cucina l'etichetta. Per la colla, il miglior metodo per eliminarla definitivamente è il sapone da cucina o lo sgrassatore. Tutto sommato, per staccare per intero una preziosa etichetta da una bottiglia di vino pregiata, la delicatezza e la pazienza saranno le due parole chiave per la buona riuscita del lavoro.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una rimozione più semplice,potete acquistare in un apposito negozio del sapone al cloro che faciliterà lo scioglimento della colla dal vetro della bottiglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Elettrodomestici: come leggere le etichette per risparmiare

Un tempo, quando si andava ad acquistare un elettrodomestico, l'unica cosa alle quale si prestava attenzione erano le sue prestazioni. Oggi le tendenze sono notevolmente cambiate, grazie anche alle martellanti campagne pubblicitarie, di conseguenza, quando...
Economia Domestica

Come riciclare le lattine della birra

Cominciamo col dire che la birra in lattina è stata prodotta negli anni Trenta da un'azienda statunitense. Tuttavia, per una questione di necessità, in quanto le lattine dovevano viaggiare per lunghi percorsi, si è pensato di sostituirla, in parte,...
Arredamento

Come costruire un lampadario utilizzando le bottiglie di birra

Da un po' di anni si tenta di sensibilizzare le persone al rispetto della natura che ci circonda. In questa occasione si cerca di gettare via lo stretto necessario. Tutto il resto viene riciclato oppure riutilizzato, anche cambiando totalmente la funzione...
Pulizia della Casa

Come riconoscere i simboli della stiratura

In questa guida verrà spiegato come riconoscere i simboli della stiratura stampati nelle etichette situate su tutti gli indumenti. È molto importante riconoscere questi simboli in modo da non incorrere i errori che possono portare a rovinare i capi...
Economia Domestica

10 trucchi per lavare i jeans senza rovinarli

Quando acquistiamo un capo d'abbigliamento e soprattutto i jeans, cerchiamo di mantenerli come nuovi, anche dopo i numerosi lavaggi; non sempre a causa di svariati motivi, ciò è possibile, ma esistono alcuni trucchi, che ci consentono di conservare...
Arredamento

Come creare delle bottiglie decorative luminose

Come vedremo nel corso di questa guida, alcuni oggetti apparentemente banali e scontati (come ad esempio delle comuni bottiglie di vetro), possono diventare dei preziosissimi ed eleganti complementi d'arredo, capaci di conferire un tocco di eleganza e...
Arredamento

Come arredare un'enoteca

L'enoteca è il posto dove il vino è il protagonista assoluto e viene valorizzato in tutte le sue proprietà. Gli intenditori possono assaporare e degustare diverse varietà e qualità, apprezzando le differenze. L'allestimento dei locali è essenziale...
Arredamento

10 idee per decorare la casa con i fiori

Come tutti sanno i fiori portano allegria in casa e regalano angoli deliziosi ricchi di colori vivaci e sorprendenti. Per decorare la vostra casa attraverso l'utilizzo dei fiori, potrete trovare 10 idee davvero singolari dove inserire vari fiori da posizionare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.