Come rimuovere la ruggine dalle posate in argento

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Servizi da tavola, gioielli, cornici e molto altro: l'argento affascina da sempre per la sua lucentezza e la sua raffinatezza. Essendo un metallo nobile, esso in realtà non arruginisce, ma purtroppo difficilmente resta inalterato negli anni come invece si verifica con l'oro. Infatti con il passare del tempo questo metallo inizia a perdere la lucentezza e solitamente sulla sua superficie si formano poco a poco brutti aloni e puntini scuri: sono simili alla ruggine e non sono affatto belli da vedere. Se le vostre posate d'argento non luccicano più ma risultano chiazzate e ossidate, non preoccupatevi: potrete nuovamente utilizzarle poiché esistono due ottimi metodi casalinghi per liberarle dalla sgradevole patina scura. Nella guida che state per leggere vi spiegheremo come poterla rimuovere.

27

Occorrente

  • una capiente bacinella, bicarbonato di sodio, una grossa pentola, sale grosso, carta di alluminio
37

Preparare l'occorrente

Il tipico annerimento che spesso è possibile notare su queste tipologie di posate (e in generale su tutta l'argenteria), viene causato da una patina di solfuro d'argento: essa tende a crearsi per la presenza di tracce di acido solfidrico nell'atmosfera. Volendo evitare di pulirle con l'utilizzo dei vari preparati chimici reperibili sul mercato, potete sfruttare un paio di diversi sistemi a scelta, usando elementi facilmente reperibili in casa: iniziate quindi a preparare una capiente bacinella, del bicarbonato di sodio, una grossa pentola, del sale grosso e della carta di alluminio.

47

Provare il primo metodo

Ricoprite accuratamente la bacinella con la carta di alluminio, poi versatevi una certa quantità d'acqua bollente e 2 cucchiaio di sale grosso. Appena quest'ultimo risulta sciolto, immergete completamente le posate nel recipiente: accertatevi che il liquido le copra totalmente, ed eventualmente aggiungetene quando basta. Lasciatele quindi in posa almeno un paio di ore rigirandole di tanto in tanto. Ora risciacquatele con acqua pulita e asciugatele immediatamente in un vecchio asciugamano; lucidatele infine con un panno soffice.

Continua la lettura
57

Procedere il secondo metodo

Se preferite invece servirvi del secondo metodo, fate così: in una grossa pentola fate scaldare parecchia acqua, quando questa inizierà a bollire versatevi un paio di cucchiai di bicarbonato di sodio e adagiatevi le posate, che devono risultare completamente sommerse. Lasciate trascorrere 3/4 minuti e poi spegnete la fiamma. Dopo circa mezz'ora, prestando attenzione a non bruciarvi, vuotate via l'acqua che apparirà decisamente sporca e scura; sciacquate quindi molto bene le posate, asciugatele e lucidatele con un panno morbido.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Solitamente basta utilizzare uno solo dei due metodi, ma se la patina simile a ruggine è ostinata provateli entrambi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere la ruggine dal water

Se il water della nostra casa presenta delle vistose ed antiestetiche macchie di ruggine generate magari dalle viti del coperchio, è possibile rimuoverle adottando alcune funzionali tecniche atte a massimizzare il risultato, e senza creare danni strutturali...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di ruggine dal pavimento

Le pulizie non sono mai piacevoli da fare, figuriamoci se ci sono macchie ostinate che proprio non vogliono andar via. Tra le macchie più difficili da togliere c'è la ruggine. Purtroppo trovare macchie di ruggine sul pavimento è davvero semplice, soprattutto...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la ruggine da una padella in ghisa

La ruggine è un fenomeno naturale che avviene in tutti i metalli, e la ghisa non è esente da tale processo. La corrosione, se rimossa in tempo e con i giusti strumenti, non è un problema di cui preoccuparsi seriamente. Tuttavia, se non si è diligenti...
Pulizia della Casa

Come rimuovere macchie di ruggine dai tessuti

In questo articolo, vogliamo proporre il modo per imparare come poter rimuovere le macchie di ruggine, da tessuti, in modo tale da poterli avere sempre belli puliti e perfetti, senza le fastidiose macchie di ruggine, che sono solite crearsi. Le macchie...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la ruggine dalla griglia del forno

Il forno è un elettrodomestico che viene utilizzato di frequente per la cottura di diversi alimenti, per questo motivo necessita di una pulizia costante per prevenire eventuali malfunzionamenti. Uno dei maggiori problemi che incide sul forno è il grasso...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di ruggine da una teglia

La ruggine è un composto che si presenta quando i metalli pesanti (soprattutto il ferro e l'acciaio), vengono a contatto diretto con l'acqua e l'ossigeno contenuto nell'aria. È un effetto antiestetico e dannoso: si crea una patina rossastra che può...
Pulizia della Casa

Come ripulire vari metalli da ossidazione e ruggine

Per ripulire vari metalli è opportuno capire che cosa ha rovinato l’aspetto esterno dei tuoi oggetti. L’ossidazione è una reazione chimica data dalla combinazione di due sostanze: un metallo e l’ossigeno presente nell'atmosfera. Tale fenomeno,...
Pulizia della Casa

Come pulire le stoviglie d'argento

In quasi tutte famiglia si ha un servizio di posate pregiato conosciuto come argenteria. Le posate d’argento, avendo un elevato valore, vengono utilizzate soltanto nelle occasioni speciali. Infatti, negli altri giorni restano chiuse in qualche mobile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.