Come rimuovere la placca di un camino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avere nella propria abitazione un camino è sicuramente molto gradevole in quanto esso contribuisce a creare immediatamente un'atmosfera calda ed accogliente. Tuttavia esso ha bisogno di essere controllato frequentemente in modo tale da assicurare la massima sicurezza in casa. Una delle cose che non bisogna dimenticarsi di fare è quella di rimuovere la placca dal camino. In questa guida dunque verrà spiegato come fare.

26

Occorrente

  • martello e scalpello
  • fogli di carta di giornali
  • mazzuolo
  • cacciavite
36

Prima di tutto è opportuno sistemare alcuni fogli di giornale attorno al focolare del nostro camino, onde evitare di sporcare tutto il pavimento intorno ad esso e magari portare lo sporco e la fuliggine nelle altre stanze della casa. Inoltre se il pavimento è rifinito con piastrelle in ceramica o marmo è meglio proteggerle con robusti cartoni per evitare che si possano rompere o scheggiare con la caduta di attrezzi o pezzi di detriti. Procediamo quindi togliendo la grata.

46

Dopo avere svitato le viti presenti, lasciamo i tasselli nella loro collocazione e procediamo ad eliminare il cemento refrattario che si usa in genere per la sigillatura. Per compiere questo lavoro non esattamente facile, è necessario adoperare scalpello e martello. Insieme con il cemento refrattario spesso si usa anche l'isolante, per sigillare lateralmente e completamente i tasselli. Dobbiamo quindi rimuovere anche quello e metterlo da parte per poterlo avere in seguito e riposizionarlo quando ricostruiremo il camino. A questo punto possiamo togliere agevolmente la vecchia placca estraendola, essendo essa installata posteriormente al bordo frontale. Anche in questo caso per effettuare il lavoro dobbiamo prima romperla per mezzo di un scalpello e di un mazzuolo.

Continua la lettura
56

Nel caso in cui il bordo frontale mancasse possiamo estrarre la placca stando attenti a non romperla, sollevandola e portandola verso di noi. Posteriormente alla placca noteremo della breccia, che è importante per diminuire il calore della placca stessa. Togliamo dunque la maggiore quantità possibile di questo materiale, che senza ombra di dubbio ci apparirà annerito e danneggiato.

66

Dopo aver fatto ciò possiamo procedere con la pulizia vera e propria. Facciamo molta attenzione ad eliminare tutte le tracce di sporco e di fuliggine dalla canna fumaria e in tutte le parti in cui arderà il nostro fuoco. Quando avremo terminato questa operazione potremo accendere il nostro camino e goderci il calore del fuoco in completa sicurezza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come installare un camino a gas

Un camino a gas produce calore in modo economico ed immediato, da controllare tramite un interruttore. Dal confronto di un camino a gas con uno a legna, il secondo risulta inefficiente. Inoltre per installare un camino a gas non serve nessuna canna fumaria,...
Ristrutturazione

Come riattivare un vecchio camino

Avere un camino è davvero una bella cosa. Durante la stagione fredda il camino crea magiche atmosfere. Quanti di voi hanno sempre sognato di sorseggiare un bel bicchiere di vino rosso davanti ad un fuoco caldo, magari seduti su un divano o direttamente...
Ristrutturazione

Come dipingere il camino in ghisa

Il camino rappresenta una struttura in grado di apportare innumerevoli benefici ad un appartamento. Non solo da un punto di vista funzionale di riscaldamento degli ambienti, ma anche sotto il profilo meramente estetico. Ecco perché in talune occasioni...
Ristrutturazione

Come installare il camino elettrico

Il camino non è solo un elemento di riscaldamento dell'abitazione ma esso rappresenta un valido elemento di design che, se fatto a dovere, dona un valore aggiunto alla casa non indifferente. Esistono tante tipologie e modelli da poter installare, ma...
Ristrutturazione

Come installare un camino a gas senza canna fumaria

Una maniera per dare senza ombra di dubbio un tocco di stile in più all'ambiente in cui si vive è installare un camino a gas senza canna fumaria, molti di questi camini hanno uno stile moderno e danno una bella sensazione anche solo a vederli. Inutile...
Ristrutturazione

Come dipingere il camino in metallo

In commercio è possibile acquistare caminetti di vario genere, sia per quanto riguarda il materiale e sia per quanto riguarda il loro utilizzo. I caminetti infatti, possono essere a legna, termocamini, a pellet, in muratura oppure in metallo; è possibile...
Ristrutturazione

Come realizzare un camino ventilato

Tra i vari sistemi di riscaldamento per la casa il camino è sicuramente uno tra i più utilizzati, specialmente nelle case in campagna, ma anche negli appartamenti in città. Si tratta di un mezzo utilizzato da sempre, che se viene fatto funzionare adeguatamente...
Ristrutturazione

Come Rimodernare Un Soffietto Da Camino

Il soffietto è un attrezzo un tempo usato per soffiare aria in un focolare domestico o in una fucina allo scopo di attivare la combustione. In tempi moderni viene utilizzato per soffiare sulle braci oppure per rinvigorire la fiamma del camino quando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.