Come rimuovere l'odore di muffa dalla lana

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La muffa è una spora, una sorta di fungo che si forma in casa quando vi è una forte presenza di condensa. Molto spesso, agevolata anche dall'umidità, riesce ad infiltrarsi anche negli armadi, causando quel cattivo odore che si sente quando si tenta di prendere un capo che non si indossa da molto tempo. Capita spesso infatti che negli armadi, non pulendoli o arieggiandoli ordinariamente, si formino quel cattivo odore di chiuso e di muffa, intaccando i vestiti. A quel punto è necessario armarsi e svolgere dei lavaggi accurati: trattandosi di muffa il semplice lavaggio non sarà sufficiente, ma bisogna trovare i giusti prodotti che possono tornare utili per rimuovere l'odore di muffa, ed in questa guida vedremo come farlo per la lana.

27

Occorrente

  • Bicarbonato
  • Candeggina
  • Aceto
37

La candeggina

Presi i vestiti che possono presentare questo cattivo odore e quindi la probabile presenza di muffa su di essi, bisogna passare ai giusti metodi per eliminarli. Il primo, quello sicuramente più adoperato, è quello della candeggina: detersivo forte, acido, che non solo contrasta le macchie, ma consente di igienizzare i capi in modo davvero sorprendente. Basterà versarne un po' subito dopo aver messo il normale detersivo in lavatrice e lasciar fare il normale ciclo di lavaggio.

47

Il bicarbonato

Per adoperare metodi più casalinghi si può passare ai rimedi della nonna: uno di questi è sicuramente l'utilizzo del bicarbonato. Questo elemento infatti riesce a detergere con una certa forza l'eventuale presenza di macchie e muffa, sui capi, ottenendo un risultato ben pulito e profumato. Trattandosi di un elemento polveroso si può aggiungere all'interno del cestello e mettere durante il lavaggio anche un po' di ammorbidente. In questo modo si evita che il bicarbonato possa rimanere intrappolato nei tessuti, cosi da evitare quell'effetto polveroso e duro sui capi.

Continua la lettura
57

L'aceto

Altra soluzione riguarda un metodo poco apprezzato poiché si pensa possa lasciare cattivo odore. L'utilizzo dell'aceto consente di eliminare con forza la presenza di sporco ed odori in modo completo, senza la presenza di eventuali aloni. In questo caso va messo un po' di aceto insieme al detersivo di lavaggio, oppure durante il lavaggio completo, mantenendo comunque una temperatura alta. L'azione dell'aceto così sarà particolarmente efficace, non solo contro l'odore della muffa, ma anche per altre tipologie di macchie ed odori. Solitamente se l'odore dell'aceto dovesse rimanere basta lasciare il bucato all'aria aperta, oppure rifare eventualmente un ulteriore lavaggio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se l'odore dovesse permanere mescolare l'aceto insieme al bicarbonato formando un'azione più potente
  • Se possibile utilizzare il lavaggio a temperatura alta per aumentare la sterilità dei capi
  • Per un lavaggio con sporco ostinato mescolare candeggina ed aceto
  • Se la lana non consente un lavaggio in lavatrice eseguire il tutto a mano, usando le temperature indicate e facendo magari due lavaggi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di muffa dai tappeti

Se in casa avete dei tappeti che magari a seguito dell'umidità nell'ambiente presentano uno sgradevole odore di muffa, potete rimediare a ciò, adottando alcune tecniche di pulizia con svariati prodotti anche di tipo naturale. In riferimento a ciò,...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dal divano

Molto spesso in casa specie in ambienti umidi, ci capita di avvertire un odore di muffa che diventa poi sgradevole se a contatto con alcuni materiali, e tra questi la pelle e i tessuti che ricoprono in genere poltrone e divani. Questi ultimi, devono poi...
Pulizia della Casa

Come togliere l'odore di muffa dai vestiti

L'odore di muffa sui vestiti. Una delle cose più fastidiose che possano accadere aprendo l'armadio. Oppure, ancora peggio, sentirlo sui capi appena tirati fuori dalla lavatrice, che invece dovrebbero avere un delicato odore di bucato! E cosa fare se...
Pulizia della Casa

5 consigli per togliere l'odore di muffa dai vestiti

In questa guida, che ci accingiamo a proporvi, vogliamo parlarvi di un argomento alquanto diffuso e comune e cioè quello dell’ odore di muffa. Può infatti accadere, che spesso, in particolare negli armadi, si possa diffondere uno sgradevole odore...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa da una giacca di pelle

Le giacche di vera pelle sono capi confortevoli, ma particolarmente delicati. La pelle, che proviene direttamente dalla concia di alcuni animali, proprio come la nostra pelle, ha bisogno di mantenersi sempre pulita, di far respirare i pori e di essere...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dal bucato

A volte capita che i panni, pur essendo appena lavati, presentino uno strano odore di muffa. Questo succede perché rimanendo umidi per molto tempo la muffa si infila tra le fibre e un semplice lavaggio, anche ad alte temperature, può non bastare per...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dai cassetti

La muffa è la nemica più comune quando si parla di igiene della casa; si presenta spesso sulle pareti, vicino alle soffitte, oppure negli armadi e nei cassetti. Questo questo parassita dell'igiene si forma nelle nostre case porta spesso un cattivo odore...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la muffa dal cuoio

La muffa è una tipologia di fungo che genera una sostanza detta “micelio” sulla superficie di qualsiasi cosa di organico e che cresce e si sviluppa sugli oggetti in cuoio. Questi ultimi, specialmente se conservati all'interno di luoghi umidi e bui,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.