Come rimuovere l'odore di fumo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I danni che sono causati dal fumo possono derivare da diverse fonti: incendi, fumo di sigaretta, sigaro, pipa, cibi carbonizzati, etc. Dopo che sono state riparate e sostituite le superfici degli oggetti danneggiati spesso resta l'odore del fumo che rende la casa quasi invivibile. Leggendo il tutorial si possono avere degli utili consigli su come è possibile rimuovere alla base questo fastidioso inconveniente.

27

Occorrente

  • Spugna
  • Bicarbonato di sodio
  • Guanti protettivi
  • Acqua
  • Aceto
  • Eventualmente, lavanda secca
37

All'inizio è opportuno valutare i danni in modo che si può decidere se bisogna fare una semplice pulizia oppure l'intervento deve essere più approfondito. Se si è bruciata una moka o qualcosa nel microonde spesso la fuliggine che ricopre le superfici è abbastanza tenace per cui si ha bisogno di un'accurata pulizia. All'inizio bisogna pulire le superfici lucide e lisce utilizzando dell'acqua calda e del fosfato trisodico al 5%.

47

Quando si fa questo lavoro è consigliabile l'utilizzo di due secchi: uno per bagnare la spugna e uno per strizzarla dopo l'uso. Bisogna comunque indossare sempre dei guanti per proteggersi. Successivamente si deve sciacquare spesso la spugna; quest'ultima va buttata quando diventa molto scura. Con lo stesso procedimento bisogna pulire anche pareti e soffitto. In seguito si deve arieggiare l'ambiente fino a quando non si toglie il cattivo odore. Quando i muri ed i soffitti sono asciutti, se è necessario, bisogna ridipingerli.

Continua la lettura
57

Dopo aver pulito le superfici lavabili bisogna pulire: tende, rivestimenti e tappeti. Per una corretta rimozione dell'odore del fumo si devono lavare tutti i tessuti con ammolli e prelavaggi. Se non è possibile lavare i tessuti in lavatrice bisogna spazzolare e passare un panno inumidito di acqua e aceto. Per rinfrescare l'aria occorre un'intensa ventilazione; le porte e le finestre devono stare sempre aperte.

67

Per diminuire il cattivo odore si possono posizionare nelle stanze ciotole con sostanze che assorbono gli odori quali: bicarbonato, fondi di caffè e carbone attivo. Bisogna posizionare molte ciotole, 4/5 per stanza e lasciarle agire per una settimana. In commercio esistono degli ionizzatori integrati nei normali condizionatori che permettono di aggregare ioni alle particelle odorose.

77

Per i tappeti danneggiati dall'odore di fumo è indispensabile cospargere su tutta la superficie del bicarbonato di sodio. Successivamente bisogna aggiungere una profumazione fresca come ad esempio della lavanda. In seguito bisogna lasciare agire per almeno 8 ore e far arieggiare il tappeto per altre 8 ore prima di riportarlo in casa. Se si nota che l’odore persiste è fondamentale ripetete il trattamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di fumo dai tappeti

Quando il fumo penetra nelle fibre di un tappeto, è molto difficile rimuovere il suo cattivo odore, indipendentemente dalla natura di provenienza (sigaretta, cibo bruciato o incendio). Gli odori di fumo causati dal fuoco, sono particolarmente difficili...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di fumo da una stanza

Uno degli odori più sgradevoli è sicuramente quello del fumo prodotto dalle sigarette, che riesce ad attaccarsi a tutte le superfici e persistere negli ambienti per moltissimo tempo. Infatti se si vive o si frequentano con assidua costanza le case dei...
Pulizia della Casa

5 consigli per eliminare l'odore di fumo da casa

Sempre più gente ha il vizio del fumo, nonostante i prezzi sempre in salita, il mercato delle sigarette e dei sigari non smette di esistere. Fumare nei luoghi pubblici è ormai impossibile, invece all'aria aperta ed in casa si possono consumare quante...
Ristrutturazione

Come installare un impianto di rilevamento fumo

In caso di incendio, la presenza di fumo è una delle cause di decesso e di danni alla salute. A garantire la sicurezza in caso in caso di incendio ci pensano alcuni dispositivi specifici. Si chiamano rilevatori di fumo e hanno il compito di dare l'allarme...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di fumo dai muri

Nonostante siano di moda le pareti dipinte con delle tinte colorate, quelle classiche pitturate di bianco rimangono sempre eleganti e raffinate, regalando contestualmente luminosità agli ambienti. Ma il colore bianco, come è noto, è molto delicato...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie provocate dal fumo su vetri e specchi

Gli specchi ed i vetri sono molto sensibili ai danni provocati dal fumo. Le macchie che si formano di conseguenza, possono passare dall'essere molto piccole ad essere di dimensioni medio-grandi e nella maggior parte dei casi, la normale pulizia con detergente...
Pulizia della Casa

Come eliminare gli aloni di fumo dalle pareti

In questo articolo vogliamo darvi una mano a capire bene come è possibile eliminare gli aloni di fumo dalle pareti. Può infatti accadere che sui muri si depositi della nicotina, facendo così creare degli antiestetici aloni di fumo, che sono davvero...
Esterni

Come liberarsi di un vespaio

Siamo pronti a far fronte ad un problema che molto spesso affligge i nostri lettori e non solo. Stiamo parlando della formazione di vespai, magari sul proprio balcone, o in veranda e perché no anche nel proprio giardino. Proprio per risolvere questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.