Come rimuovere il riso bruciato dalle pentole

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molto spesso in cucina capita che il cibo si attacca sul fondo delle pentole e si brucia, per cui rimuoverlo risulta piuttosto difficile. In tal caso, bisogna prestare attenzione per evitare di creare graffi alle pentole e quindi fargli perdere la patina antiaderente. Se si tratta del riso, essendo il prodotto ricco di amido, quando si brucia s'indurisce a tal punto che è necessario intervenire in modo adeguato per limitare i danni, ed ottenere la pentola di nuovo pulita. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque come rimuovere il riso bruciato dalle pentole.

25

Occorrente

  • Pagliuzza in metallo
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto
  • Liquido per piatti
  • Acqua bollente
  • Spugna abrasiva
  • Pomice in polvere
35

Un ottimo rimedio, è di aggiungere molta acqua e farla bollire, in modo da eliminare gran parte del riso bruciato, dopodiché sempre sotto l'acqua calda del rubinetto, si può procedere con una pagliuzza di metallo, che gradualmente e senza danni ci consente di rimuoverlo, grazie ad una maggiore morbidezza ottenuta dal calore.

45

Per evitare dunque di graffiare il fondo della pentola (o i laterali), a seguito del riso attaccato e bruciato, anziché scalfirlo con un cucchiaio o un coltello, è opportuno ammorbidirlo, utilizzando dell'aceto, che riesce a farlo diventare gommoso e quindi molto più facile da asportare con un manico in legno di un mestolo. In alternativa, anche del sapone liquido per piatti fatto bollire con l'acqua, si rivela ideale per ridurre al minimo l'incrostazione di riso bruciato, ed asportarlo poi facilmente quando diventa morbido. Da precisare è che non tutte le pentole sono corredate di una patina protettiva per l'aderenza, per cui in tal caso bisogna prestare maggiore attenzione, evitando soprattutto di graffiarle, specie se si tratta di quelle in alluminio. Il metallo vivo infatti, potrebbe risultare nocivo per la salute. Per questa tipologia di metalli, il consiglio è di utilizzare una miscela a base di bicarbonato di sodio ed aceto; infatti, il primo svolge una leggera azione abrasiva, mentre il secondo come già accennato in precedenza, ammorbidisce gran parte del riso bruciato.

Continua la lettura
55

Infine, se il riso si è praticamente cementificato all'interno di pentole come ad esempio quelle in terracotta, da evitare anche in questo sono i graffi, poiché al di sotto dello smalto spesso si cela una patina di piombo refrattaria, che a contatto con i cibi potrebbe contaminarli, con gravi rischi per la salute. Un'ottima azione detergente con alcuni dei suddetti prodotti naturali, insieme ad una spugna abrasiva, acqua calda ed eventualmente della pomice in polvere, rappresentano in questo caso la pulizia ideale della pentola in terracotta evitando quindi danni irreversibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
Economia Domestica

Come pulire una pentola bruciata

La pentola, che sia essa in acciaio inox o realizzata in materiale antiaderente, è soggetta, durante la cottura dei cibi, a bruciature e adesioni del cibo stesso sul fondo. Talvolta potrebbe capitare di dimenticare la pentola sul fuoco, causando la bruciatura...
Pulizia della Casa

Come pulire le pantole di rame

Chi ha la passione per la cucina conosce le qualità delle pentole in rame. Esse sono più "calde" dell'acciaio, cioè hanno una capacità termica molto più elevata e sono un ottimo conduttore. Nelle pentole di rame il calore si diffonde uniformemente...
Pulizia della Casa

Come lucidare le pentole d'acciaio

Le pentole di acciaio, sono da sempre considerate la miglior scelta per cucinare alimenti in modo sano e genuino. L'importante è che queste, vengano trattate con cura evitando di realizzare graffi sulla superficie. Inoltre la composizione particolare,...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole antiaderenti

In cucina si utilizzano molteplici accessori per cucinare. Gli accessori più utilizzati oltre che piatti, bicchieri e posate, sono le pentole. Questo perché è l'accessorio che serve per cucinare le pietanze. Quando dobbiamo pulire le pentole antiaderenti,...
Pulizia della Casa

Come eliminare le incrostazioni dalle pentole

Cucinare è una vera passione per moltissime persone. La soddisfazione di preparare qualcosa di buono con le proprie mani è immensa, ma pulire i piatti è decisamente meno divertente. Talvolta infatti è davvero difficile eliminare i residui di cibo...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole

Utilizzare il metodo migliore per pulire adeguatamente le pentole è davvero molto importante. Questi utensili vanno infatti puliti nel modo giusto affinché mantengano nel tempo la loro affidabilità in cucina. Le migliori pentole, quelle più affidabili,...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in acciaio

Pulire le pentole in acciaio è una della maggiori difficoltà che si riscontra in cucina, sia per l'eccesso di incrostazioni che spesso rimangono sul fondo, sia per le macchie che restano su tutta la superficie, essendo l'acciaio un materiale ottimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.