Come rimuovere il gesso dalle pareti di calcestruzzo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Quando si deve procedere alla ristrutturazione totale di un'abitazione, è necessario intervenire con tecniche specifiche molto costose, per far tornare un ambiente nuovo, funzionale e ordinato. La prima cosa a cui si pensa dopo una revisione della pavimentazione, degli impianti e del tetto, è la struttura e la condizione generale delle pareti. Le pareti di una casa, vengono nella maggior parte dei casi messe a nuovo. Per mettere a nuovo le pareti soprattutto se sonodi calcestruzzo, spesso è necessario rimuovere lo strato di gesso, per poterle stuccare, lisciare e farle tornare come nuove. Il gesso attaccato sul calcestruzzo, se molto vecchio, può infatti sgretolarsi, staccarsi e far diventare un muro in pessime condizioni. Per questo motivo, è importante capire come rimuovere il gesso dalle pareti di calcestruzzo anche da soli.

26

Occorrente

  • Martello
  • Vernice
  • Raschietto
  • Acido muriatico
  • Pezza o stoffa in garza di cotone
36

Spaccare lo strato di intonaco

La parete in calcestruzzo o di qualsiasi altro materiale, è rivestita da uno strato di intonaco creata a base di gesso. Il gesso permette alla parete di diventare liscia, omogenea e levigata. Applicare lo strato di gesso o intonaco è abbastanza semplice, ma rimuoverlo è un lavoro abbastanza completo, rischioso e delicato. Per prima cosa, dovrete rompere lo strato di intonaco della parete utilizzando un martello. Date un piccolo colpetto sulla parete in calcestruzzo e spaccate il gesso che la riveste. Si formeranno delle crepe che dovrete staccare con le mani, ovviamente indossando dei guanti di sicurezza.

46

Applicare l'acido

Dopo aver indossato i guanti e rimosso reparti di gesso o intonaco facili da staccare dal muro, dovrete procedere con il secondo passaggio alquanto delicato. Impregnate una stoffa di garza di conte molto spessa con un bel po' di acido muriatico. Questa operazione è molto pericolosa, quindi cercate di stare attenti perché l'acido potrebbe causare dei danni molto gravi. Applicate la stoffa imbevuta di acido su tutta la parete dove è rimasto ancora il gesso. Lasciate la stoffa attaccata alla parte e ricopritela con un grande telo di plastica, per non fare entrare aria e per mantenere la parete umida. Lasciate agire l'acido per 1 giorno e rimuovete il telo di plastica e la stoffa dopo 24 ore.

Continua la lettura
56

Raschiare i residui

Una volta staccata la stoffa e rimosso il telo in plastica, il gesso potrà essere rimosso molto facilmente utilizzando una spatola o con un raschietto specifico. Dovrete essere molto precisi, perché l'operazione potrebbe richiedere tempo e pazienza. Cercate sempre di cominciare dall'alto della parete, utilizzando una scala e terminate con le parti basse del muro. Una volta terminato il lavoro, la vostra parete non avrà più alcuna traccia di gesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rimuovere le piastrelle delle pareti

Se in cucina oppure nella stanza da bagno intendiamo sostituire le piastrelle poiché non ci soddisfano più per il loro colore oppure sono visibilmente scheggiate e quindi antiestetiche, per rimuoverle ed evitare di rompere il muro sottostante è necessario...
Ristrutturazione

Come decorare il calcestruzzo

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di pazienza e soprattutto con un po' di dimestichezza manuale, è possibile decorare il calcestruzzo con l'uso dei giusti materiali edilizi, realizzando un lavoro davvero particolare ed elegante, senza...
Ristrutturazione

Come lisciare un massetto in calcestruzzo

Se avete intenzione di realizzare un massetto in calcestruzzo ed intendete poi renderlo liscio per la successiva posa di piastrelle o di un parquet, avete a disposizione alcuni metodi funzionali e non difficili da adottare. Si tratta infatti di tipologie...
Ristrutturazione

Come realizzare una stradina in calcestruzzo

Realizzare una stradina in calcestruzzo è un lavoro che può sembrare complesso e fuori dalla portata di molti. In realtà è un lavoro piuttosto semplice, che tuttavia richiede un po' di fatica. Se hai voglia di metterti in gioco e provare, eccoti una...
Ristrutturazione

Come Costruire un pilastro con blocchetti di calcestruzzo

Se abbiamo bisogno di costruire una struttura in muratura che necessita almeno di un pilastro di sostegno, tipo una casetta nel giardino da utilizzare come deposito per gli attrezzi, possiamo comodamente realizzarla con un minimo di spesa ed usando dei...
Ristrutturazione

Come rifinire una parete in gesso

Per rifinire una parete di gesso è consigliato impiegare l'intonaco; questo tipo di lavoro richiede molta pratica, per ottenere una finitura liscia. Seguite con attenzione la procedura illustrata nella guida a seguire, in modo da apprendere la giusta...
Ristrutturazione

Come realizzare una fondazione di calcestruzzo

Come ben sappiamo, la fondazione è la struttura di base di una costruzione, grande o piccola che sia. Essa ha la principale funzione di trasmettere al suolo il carico totale di un edificio, di un oggetto o di un manufatto e le altre forze di cui esso...
Ristrutturazione

Come verniciare un pavimento in calcestruzzo

Il pavimento in calcestruzzo è senza dubbio più pratico ed economico di quello in altri materiali, ma con il tempo potrebbe venire a noia e risultare troppo "povero", spento e grigio. Ma qui, niente paura: tra i tanti vantaggi, si presta molto bene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.