Come rimuovere il cibo bruciato su un piano di cottura in vetroceramica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un tempo i piani cottura erano tutti quasi esclusivamente con i bruciatori a gas, che sono ancora oggi i più diffusi nelle case degli italiani. Con il tempo, anche grazie al fatto che il mercato si è specializzato nel produrre pentolame adatto anche ad altri tipi di cottura, si sono diffusi anche i piani cottura elettrici e i piani cottura detti ad induzione, o in vetroceramica. Quest'ultima tipologia offre numerosi vantaggi sia in termini di risparmio energetico sia di qualità della cottura, ma hanno un'unica pecca. Sono molto delicati e, quando arriva il momento di pulirli, si ha sempre il terrore di danneggiarli irrimediabilmente, o di graffiarli. Naturalmente però, cucinando, è pressoché inevitabile sporcare il piano cottura. A volte potrebbe capitare addirittura che dei residui di cibo cadano sul piano e che si brucino. Questo purtroppo non è affatto inusuale quando si cucina specie quando si va un po' di fretta. Come comportarsi in questo caso? Ecco come rimuovere il cibo bruciato su un piano cottura in vetroceramica.

27

Occorrente

  • spatola di legno o oggetto che non graffia
  • acqua
  • bicarbonato o limone o aceto
  • spugna morbida non abrasiva
37

Operazioni preliminari

Per riuscire a rimuovere il cibo bruciato con efficacia è necessario agire con molta calma e pazienza: la fretta non otterrà altro risultato che quello di rovinare il piano cottura. La cosa più importante da fare è non aspettare troppo tempo, ma cercare di rimuovere il cibo bruciato il più presto possibile, prima di usare i bruciatori per una nuova cottura. Infatti il calore non farebbe altro che aggravare la situazione e potrebbe rendere più difficile la rimozione. Il tempo necessario per completare la pulizia dipende dalla "gravità" della situazione: da quanto cibo è caduto, e da quanto si è bruciato. Una volta che hai preso tutto quello che ti serve per procedere con la pulizia, assicurati che il piano cottura non sia in funzione. Ovviamente, infatti, la pulizia deve essere fatta assolutamente con i bruciatori spenti: però sarebbe opportuno procedere quando sono ancora leggermente tiepidi, così sarà più facile rimuovere lo sporco incrostato.

47

Operazioni di pulizia

Prepara in una bacinella un'emulsione fatta con acqua calda e qualche goccia di sapone per piatti: immergi in questa emulsione una spugna non abrasiva, strizzala accuratamente e, con movimenti rotatori, procedi con una prima pulizia piano. Per rimuovere il cibo bruciato, che avrà di certo uno spessore superiore a quello del piano, prendi il coltello da burro o una spatola di legno. Cerca un oggetto con angoli smussati, che non lasci graffi; ad esempio può andar bene anche un cucchiaio in plastica. Una volta trovato lo strumento più idoneo tra quelli che hai a disposizione, comincia a raschiare il cibo bruciato. Agisci con molta calma e non far movimenti bruschi, perché questo è il modo migliore per creare dei graffi che, oltre ad essere antiestetici, potrebbero anche compromettere il corretto funzionamento del tuo piano cottura. Potresti provare ad usare anche uno di quei coltelli con la lama smussata, ma fai attenzione perché il metallo potrebbe causare danni al vetroceramica. Una buona soluzione potrebbe essere cospargere la lama di olio o burro, che creeranno uno strato protettivo efficace. Con l'olio e il burro, infatti, la lama scivolerà senza creare attrito.

Continua la lettura
57

Operazioni di raschiatura

Lo strumento che usi deve essere tenuto con un'inclinazione minima, anzi, deve risultare praticamente parallelo al piano da ripulire. Raschia con delicatezza il cibo bruciato cercando di eliminarne quanto più possibile. Una volta che ti senti soddisfatto del risultato (con la prima passata non riuscirai quasi sicuramente a togliere via del tutto lo sporco), procedi con una seconda pulizia. Metti in un piccolo recipiente un po' di acqua e versaci dentro un cucchiaino di bicarbonato di sodio, fino a che non ottieni una pasta morbida. Rigira con un cucchiaino l'impasto ottenuto fino a quando non si presenta sufficientemente consistente. Usalo per ricoprire la parte di cibo bruciato residuo e lascia agire per almeno un quarto d'ora. Invece del bicarbonato puoi usare del succo di limone, o dell'aceto di vino bianco, a seconda di quello che hai in casa o dell'odore che trovi più gradevole. Queste altre due sostanze, infatti, sono altrettanto efficaci. Una volta trascorso il tempo indicato, risciacqua con una spugna morbida imbevuta di acqua e controlla il risultato. Se la macchia è ancora presente, ripeti tutta l'operazione dall'inizio fino a che il tuo piano cottura non torni completamente lucido.

67

Operazioni alternative

Se devi pulire il piano cottura da sporcizia meno resistente, ad esempio dagli schizzi di grasso o adi residui di cottura, è sufficiente agire direttamente con la spugna. Scegline sempre una non abrasiva. Immergi la spugna in una bacinella d'acqua in cui avrai sciolto un paio di cucchiaini di bicarbonato, o di aceto bianco. Strofina con cura ma anche con delicatezza fino ad ammorbidire le macchie a infine a rimuoverle. Una volta che hai terminato lo sgrosso, sciacqua la spugna e ripassa solo con acqua, e infine asciuga il piano cottura in modo che non restino aloni. Quando devi procedere con le cotture successive, prima accendi per pochi minuti i fuochi senza mettere le pentole, così che l'umidità in eccesso evapori. L'importante è che tu faccia una manutenzione costante del tuo piano cottura, che è molto delicato. Quando hai finito di cucinare, puliscilo sempre; dopo che lo hai pulito, coprilo con il suo coperchio. Se il piano cottura che possiedi non ha un coperchio, in alternativa puoi usare un panno, ma è importante che nemmeno la polvere ci si accumuli sopra. Anche la polvere, infatti, potrebbe finire per creare dei problemi al corretto funzionamento del piano cottura in vetroceramica. Quando non lo usi per lungo tempo, una volta che torni ad accenderlo verifica che tutto sia in ordine. Prima di accenderlo dagli sempre una pulita rapida, per eliminare qualunque residuo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire il piano cottura

La pulizia del piano cottura è una delle operazioni forse più fastidiose legate alla cucina; infatti, se non ci ricordiamo di eseguire il lavoro subito dopo aver cucinato la sporcizia si consolida. Spesso, quando prepariamo la pasta, l'acqua in ebollizione...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di bruciato dal forno a microonde

Il forno a microonde è uno degli elettrodomestici più utili in una cucina, permette di riscaldare cibi in pochi secondi, di scongelare e di cucinare, il tutto risparmiando una grande quantità di tempo ed energia elettrica. Ma se dovesse accadere di...
Pulizia della Casa

Come pulire una piastra in vetroceramica

Le piastre in vetroceramica sono molto comode ed eleganti. Le cucine più moderne montano questi sistemi per la cottura e chi le ha provate può tranquillamente consigliarle. Sono infinitamente più comode dei fornelli tradizionali, sia per l'uso che...
Pulizia della Casa

Come pulire un piano cottura in vetro temperato

In questa guida vi spiegherò brevemente come pulire un piano cottura in vetro temperato. Dovete sapere che il vetro temperato è un materiale nato negli ultimi decenni del ventunesimo secolo. Questo vetro temperato consiste in una sorta di vetro più...
Pulizia della Casa

Come pulire un piano cottura ad induzione

I piani cottura sono disponibili in commercio in vari stili (classici, moderni, contemporanei, ecc.) e in diverse dimensioni (grandi, medi o piccoli); possono essere inoltre, separati dalla cucina, murati oppure ad incasso. I fornelli possono essere ad...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il riso bruciato dalle pentole

Molto spesso in cucina capita che il cibo si attacca sul fondo delle pentole e si brucia, per cui rimuoverlo risulta piuttosto difficile. In tal caso, bisogna prestare attenzione per evitare di creare graffi alle pentole e quindi fargli perdere la patina...
Pulizia della Casa

Come pulire il piano cottura e i fornelli

La cucina è uno degli ambienti di una abitazione che necessita di maggiore attenzione, cura, manutenzione e soprattutto di igiene, affinché sia sempre funzionale. La pulizia del piano cottura e dei fornelli, rappresenta un aspetto essenziale al fine...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il tessuto bruciato dal ferro da stiro

Molto spesso anche le persone più attente possono sbagliare magari per un attimo di distrazione, e ciò comporta danni ad esempio sui tessuti acrilici che si bruciano quando si usa il ferro da stiro. In questi casi, non resta che armarsi di pazienza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.