Come rimuovere il cibo bruciato dalle pentole in ghisa

Tramite: O2O 04/04/2020
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le pentole in ghisa riscaldano, gli alimenti in modo rapido e consentono una cottura uniforme, sono fra le migliori per cucinare. La ghisa, infatti, trattiene bene il calore e lo conserva per molto tempo. Se ben tenute e usate in modo appropriato, si conservano a lungo. Quando il grasso bruciato si accumula sulla pentola, occorre però rimuoverlo con accuratezza dalla superficie, ma questo tipo di materiale non può essere trattato come gli altri, perché può perdere la stagionatura, che resiste alla ruggine e crea una superficie antiaderente. Per fortuna, è possibile rimuovere lo sporco ostinato utilizzando qualche prodotto reperibile in casa. Si sconsiglia vivamente di utilizzare prodotti molto abrasivi, raschietti o spugne che graffiano. È sconsigliato anche mettere le pentole in lavastoviglie, perché potrebbe far venire la ruggine, togliendo la patina protettiva: meglio il lavaggio manuale. A questo proposito, vediamo come rimuovere il cibo bruciato dalle pentole in ghisa, nel miglior modo possibile.

27

Occorrente

  • Acqua calda
  • Detersivo per piatti ecologico
  • Spazzolino morbido
  • Grasso vegetale o animale
  • Forno
  • Strofinaccio da cucina in cotone
37

La stagionatura

Le pentole di ghisa si possono usare sia sul fornello a gas o a induzione, che nel forno e sono un materiale indistruttibile che non rilascia sostanze nocive. La stagionatura è il processo di trattare la superficie, quindi, per prima cosa, meglio assicurarsi che la pentola in ghisa sia correttamente stagionata: questa è la chiave per prolungare la vita della pentola a tempo indeterminato. Per una pentola nuova è d'obbligo, altrimenti i cibi si attaccheranno subito. Inizialmente meglio mettere olio, margarina o un grasso animale, sia all'interno che all'esterno, coperchi compresi, poi farla riscaldare in forno caldo per due ore sopra un foglio di carta da forno, infine lasciarla raffreddare e lavarla con acqua corrente, per ripulite il grasso in eccesso. Occorre ripetere la procedura dopo ogni pulizia completa, almeno una volta al mese, per mantenere inalterate le caratteristiche antiaderenti del recipiente di cottura.

47

L'acqua

Versate un po' d'acqua calda all'interno della pentola: se vi capita di bruciare del cibo all'interno della vostra pentola in ghisa, la prima cosa da fare è aggiungere dell'acqua mentre è ancora rovente. Questo passaggio dovrebbe consentire al cibo bruciato di ammorbidirsi, che di conseguenza diventerà più facile da rimuovere. Non lasciare però troppo tempo l'acqua nella pentola, potrebbe formarsi la ruggine. Lavate quindi con acqua tiepida e sapone, strofinando e raschiando l'interno della pentola con uno spazzolino morbido e un cucchiaio di legno, per rimuovere tutti i detriti. Pulite l'interno a fondo e risciacquate fino a quando diventa pulita. Non usare detersivi abrasivi, ma meglio una piccola dose di detersivo per piatti senza profumo, come quelli di tipo ecologico. Infine asciugate a fondo la pentola con uno strofinaccio da cucina in cotone.

Continua la lettura
57

Il forno

Ripete la pulitura con il forno, se nessuno dei passaggi precedenti ha avuto buon esito. Le alte temperature in genere sono sufficienti a rimuovere il cibo bruciato e rendere la pentola come nuova. Quindi lavare solo con acqua tiepida, strofinare una fetta di patata cruda e del bicarbonato, quindi rimettere sotto l'acqua. Purtroppo molte persone, vedendo i primi segni di ruggine sulla pentola in ghisa, la gettano nella spazzatura col timore di ingerire la ruggine. Per ovviare a questo inconveniente è giusto fare quindi una buona stagionatura, periodicamente. Sarà così un utensile che durerà per sempre e la ruggine non sarà mai un problema. Per ovviare ai danni delle sostanze chimiche antiaderenti presenti sugli utensili da cucina moderni, invece, non si può fare nulla.

67

L'acquisto

Solitamente si acquista una pentola in ghisa perché duri nel tempo e cuocia meglio i cibi. Questa lega è l'ideale per cucinare stufati, brasati, arrosto, minestre o zuppe, insomma tutte quelle preparazioni che necessitano di molto tempo. Tutti i succhi di cottura, infatti, fuoriescono gradualmente, in modo che i grassi non si brucino e quindi si conservino meglio i liquidi contenuti negli alimenti. Suggerimento: comprare questo articolo da cucina da un fornitore di fiducia per non avere sorprese. E perché non regalarne una a una persona con cui si vuole fare bella figura?

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cucinare cibi grassi contribuisce alla stagionatura della pentola, rendendo i vostri piatti deliziosi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere il cibo bruciato su un piano di cottura in vetroceramica

Un tempo i piani cottura erano tutti quasi esclusivamente con i bruciatori a gas, che sono ancora oggi i più diffusi nelle case degli italiani. Con il tempo, anche grazie al fatto che il mercato si è specializzato nel produrre pentolame adatto anche...
Pulizia della Casa

Come Rimuovere Le Bruciature Dalle Pentole Senza Danni

Cucinare è bello. Mangiare lo è ancora di più. Ma dopo ci sono i piatti e, soprattutto, le pentole da lavare. Spesso è difficile rimuovere le tracce di cibo bruciacchiato o incrostato dal fondo delle vostre pentole. Nulla può l'olio di gomito. Ecco...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di bruciato dal forno a microonde

Il forno a microonde è uno degli elettrodomestici più utili in una cucina, permette di riscaldare cibi in pochi secondi, di scongelare e di cucinare, il tutto risparmiando una grande quantità di tempo ed energia elettrica. Ma se dovesse accadere di...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il tessuto bruciato dal ferro da stiro

Molto spesso anche le persone più attente possono sbagliare magari per un attimo di distrazione, e ciò comporta danni ad esempio sui tessuti acrilici che si bruciano quando si usa il ferro da stiro. In questi casi, non resta che armarsi di pazienza...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le bruciature dalle pentole di rame

Le pentole di rame vengono spesso utilizzate come decorazione in alcune cucine in stile rustico e come stoviglie effettive in altre. In quest'ultimo caso, ci sono alcune precauzioni che devono essere prese durante il processo di pulizia. Il rame è un...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la ruggine da una padella in ghisa

La ruggine è un fenomeno naturale che avviene in tutti i metalli, e la ghisa non è esente da tale processo. La corrosione, se rimossa in tempo e con i giusti strumenti, non è un problema di cui preoccuparsi seriamente. Tuttavia, se non si è diligenti...
Pulizia della Casa

Come eliminare le incrostazioni dalle pentole

Cucinare è una vera passione per moltissime persone. La soddisfazione di preparare qualcosa di buono con le proprie mani è immensa, ma pulire i piatti è decisamente meno divertente. Talvolta infatti è davvero difficile eliminare i residui di cibo...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole antiaderenti

In cucina si utilizzano molteplici accessori per cucinare. Gli accessori più utilizzati oltre che piatti, bicchieri e posate, sono le pentole. Questo perché è l'accessorio che serve per cucinare le pietanze. Quando dobbiamo pulire le pentole antiaderenti,...