Come rimediare ad un errore di lavaggio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Spesso e volentieri, lavando dei tessuti, ci si accorge di aver commesso degli errori, in quanto i capi risultano poco puliti oppure infeltriti o ingialliti. Per evitare questi inconvenienti è opportuno prestare particolare attenzione e nel contempo attenersi a delle regole ben precise. In riferimento a ciò, nella guida che segue vi saranno forniti alcuni consigli utili su come rimediare ad un errore di lavaggio.

26

Occorrente

  • Candeggina
  • Alloro
  • Bicarbonato di sodio
  • Alcool
  • Sapone di Marsiglia
  • Aceto
  • Ammorbidente
  • Trementina
36

A volte, aprendo il cestello della lavatrice può succedere di trovarsi di fronte a situazioni davvero sgradevoli: un lavaggio sbagliato può infatti rappresentare una pessima sorpresa. Se si tratta di capi bianchi messi in macchina con un elemento colorato (anche un semplice calzino scuro può per scatenare un gran 'disastro') sono bianchi e in cotone oppure in lino, il problema è piuttosto facile da risolvere. Un buon candeggio o un ammollo in acqua bicarbonato di sodio rappresenta un rimedio che può restituire ai panni l'originale candore. Se avete ingiallito o macchiato elementi in seta o lana, prima di acquistare costosi prodotti provate ad immergerli in una bacinella di acqua appena tiepida con il succo di un limone, la cui acidità possiede un ottimo potere sbiancante, procedendo poi con un secondo lavaggio.

46

Nel caso in cui i panni sono invece colorati e le tinte si sono mescolate lasciando aloni e striature, riempite una grossa pentola d'acqua, aggiungete una manciata di bicarbonato di sodio e una di foglie di alloro sminuzzate. Fate successivamente bollire tutto quanto per quindici o venti minuti; appena la soluzione non risulta essere più caldissima, versatela all'interno di una cesta di plastica ed immergetevi i capi chiazzati lasciandoli riposare per ventiquattro ore, ma ricordate di rigirarli spesso. Rimetteteli in lavatrice con il normale detersivo e se al termine del ciclo le macchie sono ancora presenti, utilizzate un poco di candeggina per delicati diluita in abbondante acqua.

Continua la lettura
56

Un ulteriore sgradevole inconveniente in cui ci si può imbattere, è l'infeltrimento di un indumento di lana. Per tentare di riportarlo alla sua naturale morbidezza provate ad immergerlo per qualche ora nel latte leggermente tiepido, poi fate un risciacquo aggiungendo nella vaschetta della lavatrice una tazzina di aceto bianco, un cucchiaio di balsamo per capelli e uno di ammorbidente. Appendete quindi il capo stendendolo intriso d'acqua e cambiando la sua posizione sulla corda di tanto in tanto, poiché il peso dell'acqua contribuisce a distendere le fibre. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un buon candeggio o un ammollo in acqua bicarbonato di sodio rappresenta un rimedio che può restituire ai panni l'originale candore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Lavaggio e asciugatura dei capi in ciniglia: gli errori più comuni

Grazie alla sua morbidezza e alla sua composizione speciale, la ciniglia rientra sicuramente tra i tipi di tessuti più caldi, morbidi e confortevoli che si possano mai indossare. Nonostante questo, però, non mancano i problemi quando si tratta di lavare...
Pulizia della Casa

Come rimediare alla biancheria stinta

Utilizzare la lavatrice per lavare la propria biancheria può sembrare un'operazione di routine, facile e rapida da eseguire. Eppure, quando si tratta di lavare alcuni capi speciali di biancheria, colorati e delicati, la lavatrice può giocare brutti...
Pulizia della Casa

Lavaggio e asciugatura dei capi in chiffon: gli errori più comuni

Senza dubbio Lo chiffon è una stoffa molto fine ed elegante che, sovente viene utilizzata per confezionare indumenti e capi eleganti e pregiati. Tuttavia, c'è da dire che è una stoffa particolarmente delicata, in quanto è composta da filati ritorti...
Pulizia della Casa

Significato dei simboli di lavaggio

Sulle etichette dei capi d’abbigliamento appaiono dei simboli di cui molti non conoscono il significato. In questa guida spieghiamo la funzione dei simboli più comuni. Ogni indumento dovrebbe riportare questa etichetta. La sequenza dei simboli non...
Pulizia della Casa

Come imparare a suddividere bene la biancheria per tipologia di lavaggio

Il vero problema, quando si lava la biancheria, è l'effetto "alone". Bisogna imparare che, se mescoliamo capi di colore diverso, il colore dell'uno finisce sull'altro, e i più chiari possono venire compromessi. Impariamo come fare per evitarlo.Ugualmente,...
Pulizia della Casa

Lavaggio e asciugatura dei capi in seta: gli errori più comuni

Non è così facile essere in grado di occuparsi al meglio dei propri capi in seta. Questo è essenzialmente un tessuto dallo stile piuttosto raffinato, dai costi elevati e con una grande delicatezza. Si deve quindi maneggiare la seta con il massimo dell'attenzione...
Pulizia della Casa

Consigli per il lavaggio degli asciugamani con bordura

Fare il bucato è molto importante per mantenere ogni indumento e ogni capo sempre pulito e profumato. Esistono sicuramente delle regole ben precise per lavare delle diverse tipologie di capi, proprio perché ogni tessuto ha la necessità di essere lavato...
Pulizia della Casa

Come utilizzare l'aceto per il lavaggio in lavatrice

L'aceto non è solo un prodotto usato nella cucina per condire e rendere più saporiti i piatti, ma può essere utilizzato anche per lavare e disinfettare gli indumenti, i materassi oltre ad essere un favoloso ammorbidente. Lo si può utilizzare da solo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.