Come rifare il tetto ad un garage

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il tetto in generale subisce delle erosioni a causa di agenti atmosferici che incombono. Quando poi però comincia ad invecchiare, può iniziare a curvarsi e potrebbero verificarsi delle perdite. Nel caso del tetto di un garage lo indebolirebbero, danneggiando la vostra auto e gli altri oggetti riposti al suo interno. La sostituzione di un tetto di garage può sembrare un compito arduo, ma se avete gli strumenti e le conoscenze adeguate potete ricostruirlo da soli, risparmiando una grossa somma di denaro in costi di manodopera. Vediamo insieme come rifare il tetto ad un garage.

26

Occorrente

  • Attrezzi del mestiere
  • Gaina nuova
  • Cintura di sicurezza
36

Come prima cosa rimuovete le vecchie tegole dal tetto, aiutandovi con un forcone e buttandole giù. Mi raccomando, ponete particolare attenzione che non ci sia nessuno nei paraggi. Controllate il tetto per eventuali segni di danneggiamento. Inchiodate le guaine di compensato che si sono purtroppo allentate. Se qualcuna di esse presenta dei fori o dei segni di marciume, sostituitela con una nuova. Posate il feltro sulla guaina. Iniziate lungo il bordo inferiore del tetto e salite fino alla cima, sovrapponendo i bordi della copertura di circa due centimetri e mezzo. Fissate il cartone catramato con un martello automatico, mettendo un chiodo ogni quindici o venti centimetri.

46

Fissate le strisce di metallo lungo i bordi inferiori del tetto, accanto al camino e a ogni punto di intersezione delle varie parti del tetto. Queste strisce impediranno alle perdite di fuoruscire. Disponete ora la prima fila di tegole lungo il bordo inferiore del tetto, posizionandole in modo che il bordo inferiore sia appeso circa un centimetro al di sopra del margine. Fissatele al tetto inserendo esattamente quattro chiodi, distanziandole uniformemente. Posizionate la seconda fila di tegole, sempre inchiodandole. Continuate la posa fino a raggiungete la cima del tetto, poi coprite la sommità con delle scossaline. Utilizzate una cintura di sicurezza in grado di sostenervi quando lavorate sul tetto, in modo da aumentare la sicurezza e aggiungere una precauzione in più.

Continua la lettura
56

Potete comunque trovarvi nelle condizioni di dover riparare un tetto piano. Per farlo iniziate pulendo l'area danneggiata con una spazzola metallica. Stendete uno strato di cemento di copertura intorno alla zona danneggiata, con l'aiuto di una spatola. Tagliate un pezzo di maglia di copertura, aiutandovi con delle cesoie, e sovrapponetelo all'area danneggiata, in modo da coprirla interamente. Stendete strati di cemento sopra la maglia, lavorandolo attraverso la rete con una spatola. Coprite la maglia interamente e lasciate asciugare. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllate il tetto per eventuali segni di danneggiamento.
  • Utilizzate una cintura di sicurezza in grado di sostenervi quando lavorate sul tetto, in modo da aumentare la sicurezza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rifare il lastrico solare

Le abitazioni moderne devono far fronte a numerosi problemi legati al mutamento del clima e delle stagioni, sempre più spesso infatti si assiste a cambiamenti atmosferici che provocano disastri enormi e il più delle volte ciò è dovuto all'esasperazione...
Ristrutturazione

Come rifare l'intonaco crollato

C'è stata una scossa di terremoto a casa vostra o qualche infiltrazione di acqua ed un pezzo di intonaco è crollato da una parete? State pensando a come risolvere questo disastro? Prima di chiamare i muratori, questa guida può aiutarvi a rifare da...
Ristrutturazione

Idee di design per il garage

Spesso tendiamo a trascurare il nostro garage utilizzandolo essenzialmente come luogo di deposito di tutti i nostri vecchi oggetti che non utilizziamo più. Tuttavia potremo anche pensare di rimodernare questo ambiente rivalutandolo e utilizzandolo sfruttandone...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un garage

Il garage è una parte della nostra abitazione che viene riservata per poter parcheggiare la nostra auto. In alternativa il garage può essere utilizzato come deposito per oggetti che possono essere utili in qualsiasi momento. Ma se decidiamo di ristrutturarlo...
Ristrutturazione

Come costruire le fondamenta per un garage

Costruire le fondamenta per un garage può essere un lavoro impegnativo, ma è qualcosa che può essere fatto anche da persone non esperte. È opportuno, però, seguire delle istruzioni prima di cominciare il lavoro, ma soprattutto è bene avere idea...
Ristrutturazione

Come trasformare un garage in una camera

L'aumento della richiesta di alloggi soprattutto nelle grandi città, ha fatto si che a risentirne fossero appunto gli ambienti i quali vengo sempre più ristretti per lasciare posto ad un numero di abitazioni maggiore all'interno dello stesso palazzo....
Ristrutturazione

Come dipingere i murales sulla porta del garage

Con coraggio e un paio di barattoli di vernice potete rendere allegra e spiritosa anche la più grigia e anonima porta di garage. Se andava comunque riverniciata è una buona occasione per lavorare di fantasia realizzando dei simpatici murales. Non è...
Ristrutturazione

Come restaurare un vecchio garage

Il garage, comunemente chiamato anche "box", è uno spazio molto importante dell'abitazione. Infatti, esso non solo consente di parcheggiare una o più automobili, ma a seconda della capienza, anche di scaricare o depositare momentaneamente eventuali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.