Come ridipingere lo stucco veneziano

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se desiderate realizzare un look davvero classico ed europeo sulle pareti interne della vostra abitazione, vi consiglio di adoperare lo stucco veneziano, il quale è a base d'acqua e aggiunge una profondità e una dimensione ai vostri muri domestici, attraverso una texture dall'aspetto similare al marmo, che esalta le tonalità chiare e scure della tavolozza dei colori.
Riuscire a ridipingere lo stucco veneziano rappresenta un lavoro particolarmente delicato, che richiede abbastanza calma e pazienza: nei passaggi successivi di questa splendida ed esplicativa guida, potrete trovare le indicazioni necessarie su come bisogna procedere nella maniera corretta.

27

Occorrente

  • Detergente
  • Prodotto specifico per muffa
  • Panno umido
  • Stucco veneziano
  • Spatola d'acciaio flessibile a taglio dritto
  • Vernice forte
  • Carta abrasiva di grana 400-600
  • Top coat
37

Innanzitutto, dovrete eliminare la vernice allentata, lavare lo sporco e il grasso utilizzando un detergente, rimuovere le macchie di muffa tramite un prodotto specifico, risciacquare le pareti e lasciare asciugare completamente.
Successivamente, togliete la polvere con un panno umido, applicate lo stucco veneziano sopra un muro o una superficie liscia ad una temperatura di 10-32°C e stendete il prodotto mediante una spatola d'acciaio flessibile a taglio diritto.
Mi raccomando di tenere sempre la spatola ad un angolo tra i 15°C e i 30°C, eseguire la stesura di uno strato sottile dello stucco veneziano sull'intera superficie (non occorre la copertura totale) e lasciare asciugare il tutto per circa 4 ore.

47

Dopo aver coperto tutto ciò che non deve essere dipinto (ovvero il soffitto, il battiscopa e tutte le parti laterali), bisognerà applicare una mano di fondo, lasciare asciugare, prendere una spatola piatta per raccogliere un pochino del composto e spalmare lo stucco veneziano sulla parete in piccole aree, diffondendolo per coprire quanto più possibile.
Vi consiglio di lavorare in due direzioni differenti (in modo da realizzare una texture casuale), mantenere la spatola tra i 60°C e i 90°C rispetto alla superficie, ed eseguire una stesura sottile di stucco veneziano (colmando le aree vuote).

Continua la lettura
57

Quando la seconda mano sarà asciutta (ci vorranno circa 24 ore), dovrete applicare una terza mano, che deve essere realizzata con un composto formato da una miscela di stucco veneziano e vernice forte (entrambe nella stessa quantità).
Adesso, lasciate asciugare perfettamente il tutto e create eventualmente un effetto lucido, realizzando la levigatura della superficie tramite della carta abrasiva di grana "400-600": eseguita quest'ultima, bisognerà eliminare totalmente la polvere di gesso, strofinare la parete con la parte piatta della spatola d'acciaio flessibile e compiere la lucidatura con un top coat (allo scopo di ottenere una lucentezza satinata).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Qualora desideriate realizzare un effetto satinato oppure brillantinato, sarà necessario adoperare due pitture murali con finiture di raso semi-lucide del medesimo colore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare il salotto in stile veneziano

Se ci riferiamo allo stile veneziano dobbiamo fare un tuffo in pieno periodo barocco e, attraverso il breve rococò esplodere nel periodo classico e cioè, dagli inizi del 1600 fino a tutto il 1700. Periodo che ha visto fiorire ed affermarsi lo stile...
Arredamento

Come arredare una camera da letto in stile veneziano

L'arredamento di una casa, esprime a colpo d'occhio il carattere di chi l'abita. In alcuni casi, si possono mescolare sapientemente diversi stili, provenienti anche da epoche completamente differenti, ed il risultato finale può essere davvero molto appagante....
Arredamento

Come arredare il bagno in stile veneziano

Venezia è indiscutibilmente fra le città più eleganti della nostra penisola, culla d'arte e cultura, ancora oggi particolarmente presenti ed espresse in varie forme. Una di queste è sicuramente l'artigianato. Specchi, vetri, lampadari, mobili pregiati,...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile veneziano

L'arredamento in stile veneziano è richiesto ed apprezzato specialmente da quelle persone che amano la raffinatezza del legno intarsiato, gli stucchi, gli specchi e le foglie oro. È uno stile molto ricco e di grande effetto che ricorda l'abbondanza...
Arredamento

Come arredare il bagno in stile vittoriano

Non ci possiamo meravigliare se lo stile vittoriano, con la sua tipica attenzione ai dettagli e con i suoi peculiari elementi di arredamento, tanto raffinati quanto eclettici, ancora oggi stia fornendo notevoli spunti a chi si accinge a personalizzare...
Arredamento

Come arredare un terrazzo alla veneziana

Se il nostro terrazzo si presenta con un design normale e quindi senza nessuna decorazione, possiamo massimizzare il risultato optando per alcune soluzioni di arredo, e rifacendoci a degli stili particolari. Tra questi vale la pena citare quello alla...
Arredamento

10 consigli per imbiancare casa

Se hai in mente di riverniciare casa, sai bene che affidarti ad un professionista potrebbe garantirti un ottimo risultato, ma al tempo stesso le tue tasche si prosciugherebbero. Ridipingere le pareti è molto più semplice di quello che credi: in questa...
Arredamento

Come profilare una parete

Ridipingere le pareti di casa è un'attività molto dispendiosa e richiede un impegno non indifferente. Molto spesso, però, è importante farlo, poiché, con il passare degli anni, la pittura precedente tende a deteriorarsi o macchiarsi; pertanto è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.