Come ridipingere le grondaie

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Solitamente, a causa delle intemperie, delle piogge e della grandine, le mura esterne della casa tendono a logorarsi. Ciò si nota particolarmente sulle vernici e sull'intonaco. Ma anche le grondaie subiscono qualche danno. In base al materiale che le compone, può essere più o meno semplice ridipingere la superficie. Le grondaie, infatti, possono essere in semplice PVC o in zinco. Queste ultime sono probabilmente più comuni, ma in entrambi i casi, non è difficile "restaurarle" e dare nuovo colore alle grondaie di casa. Vediamo quindi come ridipingere le grondaie.

26

Occorrente

  • Grondaie
  • Carta vetrata fine e/o abrasivo waterproof
  • Smalto colorato
  • Pennello piatto
36

Per prima cosa, anche l'aspetto delle grondaie contribuisce al decoro generale della vostra casa. In alcuni casi, si tratta solo di sporco che potete tranquillamente rimuovere con acqua e detergente. In altri, invece, è necessario ridipingere l'intera grondaia. Le grondaie in zinco si conservano più a lungo nel tempo, e ciò si deve, paradossalmente, al processo di ossidazione. Se da un lato l'ossidazione è ciò che volete eliminare, dall'altro protegge il metallo. Pertanto, per ridipingere le grondaie in zinco, pulitele con acqua e sapone, dopodiché sciacquatele accuratamente e lasciate asciugare. Fatto ciò, stendete un livello di primer, una pittura adatta allo zinco ossidato.

46

Successivamente, fate asciugare il primer, quindi passate a carteggiare la superficie delle grondaie. Utilizzate della carta vetrata fine per questa fase. Dopo la levigatura, potete finalmente stendere una mano di smalto: utilizzate un pennello piatto per stendere la tinta. Naturalmente, potete scegliere il colore che preferite. Per i tubi in PVC, è necessaria un po' più di accortezza per evitare di rovinare il materiale. Anche in questo caso, utilizzerete anzitutto dell'acqua e del detergente. Servirà per sgrassare completamente le grondaie da ridipingere, dopodiché fate asciugare le grondaie pulite, oppure passate alla levigatura con un abrasivo waterproof.

Continua la lettura
56

Levigare le grondaie in PVC servirà per far aderire meglio il primer sintetico adatto al materiale. Arrivati a questo punto, stendete dunque il primer col solito pennello piatto e fate asciugare a fondo, quindi procedete con una ulteriore carteggiatura. Utilizzate un abrasivo fine per questa fase: la carta vetrata fine andrà benissimo anche stavolta. In seguito, potete stendere lo smalto colorato di vostra scelta. Come potete ben vedere, ridipingere le grondaie di casa è un'attività piuttosto semplice, e può essere eseguita senza particolari competenze tecniche e a basso costo. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete evitare di sporcare il muro, fissate del cartone tra la grondaia e la parete.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come sturare tubi e grondaie

Se in inverno durante le giornate piovose e fredde, notate che da alcuni tubi di discesa collegati alle grondaie non fuoriesce l’acqua, vuol dire che ci sono dei brutti ingorghi causati da foglie e rami. Per evitare che con le piogge potrebbero verificarsi...
Esterni

Come tenere i ratti lontano delle grondaie

Per vivere in serenità, prendersi cura dell'igiene e della sicurezza della casa è un compito fondamentale. Occuparsi della sua pulizia è un importante impegno quotidiano. Garantire un ambiente domestico salubre protegge la nostra famiglia da molte...
Esterni

Come collegare i pluviali a gomito

I tubi pluviali insieme alle grondaie sono utilizzati per la raccolta delle acque e per convogliarle negli scarichi della fognatura bianca o altro pozzo di raccolta. I più diffusi sono in rame o in PVC ma si possono trovare anche in alluminio, e acciaio...
Esterni

Come evitare gli uccelli nidificanti

I nidi degli uccelli nei parchi o nelle strade possono essere degli affascinanti araldi primaverili, ma quando gli uccelli si stabiliscono sui tetti ed altre zone esterne della casa, diventano parassiti disordinati e rumorosi. Non appena notiamo degli...
Esterni

Come Stasare Una Fognatura

Se per caso nella vostra abitazione avete un vaso, un lavello, una doccia oppure un lavabo che si scarica davvero molto lentamente oppure se il pozzetto di raccolta con sifone posto all'esterno della casa rigurgita, non potete lasciare le cose come stanno....
Esterni

Come riparare un pluviale che perde

In un palazzo o in una casa la presenza di grondaie e pluviali sempre pulite e in ottimo stato è necessaria affinché l'acqua piovana possa essere raccolta e trascinata via. La funzionalità di queste strutture evita all'acqua di cadere dal tetto rischiando...
Esterni

Come pulire i pluviali di rame

I pluviali sono quei tubi esterni in rame, acciaio, alluminio zincato o PVC, che percorrono l'altezza di un fabbricato ed hanno come scopo principale quello di raccogliere le acque meteoriche. Essi sono fissati perpendicolarmente alle grondaie, una sorta...
Esterni

Come scegliere il colore esterno di una villa

I palazzi come le ville sappiamo bene che col tempo necessitano di rifacimento e di tinteggiatura stessa della facciata, per cui nella scelta del colore sorge il problema di quale possa essere più congeniale alle nostre aspettative. Un colore sbagliato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.