Come ricostruire i mattoni faccia a vista

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il mattone, quello comunemente usato in edilizia sia per realizzare muri che per diversi tipi di decorazioni, richiede una particolare abilità nella posa. Tuttavia anche se si tratta di restaurarli, specie se appaiono vistosamente danneggiati come ad esempio quelli cosiddetti con faccia a vista, è necessario adottare delle tecniche specifiche. In riferimento a ciò, ecco alcuni consigli su come procedere per ricostruire questa tipologia di mattoni.

25

Occorrente

  • Mattoni
  • Martello
  • Cemento bianco
  • Acqua
  • Cazzuola
  • Spazzola di metallo
  • Pennellino
  • Collante per piastrelle
  • Olio paglierino
  • Carta abrasiva doppia e sottile
  • Flatting opaco o lucido
35

Per prima cosa bisogna analizzare i mattoni faccia a vista da ricostruire e stabilire il tipo di intervento da realizzare. Ad esempio, se si tratta soltanto di un angolo che appare vistosamente scheggiato, allora conviene prendete alcuni mattoni simili, nuovi o vecchi e con un martello triturarli fino ad ottenere dei pezzetti molto piccoli da inserire nella parte interessata come una sorta di tassello fissandolo con del colante per piastrelle.

45

Se invece il mattone faccia a vista si presenta con dei fori piuttosto profondi e larghi, allora con la stessa procedura è possibile creare della povere che poi mescolata a del collante si usa come riempitivo, magari inserendo prima nel foro stesso delle schegge più grandi usando l'impasto rossiccio e quindi dello stesso colore della superficie come fosse uno stucco. A tale proposito è tuttavia importante sottolineare che in commercio e precisamente nei negozi di bricolage e nei colorifici è possibile acquistare la polvere già setacciata, il che significa soltanto miscelarla con del cemento e del collante, per ottenere la sostanza atta a riempire la suddetta superficie forata. Se il colore risulta ovviamente troppo chiaro, allora basta aggiungere altra polvere di mattoni o anche delle tempere della stessa tonalità.

Continua la lettura
55

A questo punto avendo risolto il problema che riguarda il ripristino delle parti mancanti del mattone faccia a vista, non ci resta che descrivere le procedure atte a rifinire la superficie ricostruita. Per prima cosa si prende una spazzola di metallo e si strofina su tutta la parte in modo da eliminare residui di collante e di calcestruzzo, e poi subito dopo, si passa della carta abrasiva a grana doppia, seguita da quella sottile che è in grado di regalare alla superficie del mattone un effetto liscio e setoso. A lavoro ultimato basta poi applicare dell'olio paglierino, oppure rifinire la faccia a vista con del flatting trasparente opaco o lucido a seconda del gusto o delle esigenze dettate dal design impostato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come decorare casa con mattoni a vista

Chi non ha mai sognato di vivere in un loft di New York? Ovviamente non possiamo garantire lo stesso panorama ma una cosa è certa: si può benissimo ricreare la stessa atmosfera. Come? Non è difficile se deciderai di decorare una parete di mattoni a...
Ristrutturazione

Come rivestire le pareti interne con i mattoni

Le pareti di mattoni venivano realizzare nelle vecchie costruzioni rustiche ed erano lasciate allo stato grezzo per evitare di sostenere ulteriori costi per l'intonacatura. Oggi, invece, i muri interni di mattoni sono diventati una vera e propria tendenza,...
Ristrutturazione

Come ricostruire il comignolo di un camino

Il comignolo è la parte terminale della canna fumaria, esattamente quella che è posizionata sopra al tetto di un'abitazione. Questo elemento ha lo scopo di disperdere i fumi provenienti dal suo interno evitandone il ritorno e favorendo il tiraggio verso...
Ristrutturazione

Come Praticare un'apertura in un muro di mattoni

Una casa a volte può comportare due tipi di interventi: una manutenzione ordinaria ed una straordinaria. A quest'ultima categoria appartengono i lavori che comportano la demolizione di opere murarie oppure la loro costruzione. Spesso per migliorare la...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia ad arco in mattoni

È ormai noto fin dai tempi antichi che le strutture ad arco hanno una tenuta di gran lunga migliore rispetto a quelle piane, anche se per la loro realizzazione è richiesto un sforzo maggiore; la differenza più importante sta nel fatto che bisogna impiegare...
Ristrutturazione

Come pavimentare con mattoni autobloccanti

I mattoni autobloccanti rappresentano la soluzione ideale per chi desidera aggiungere una pavimentazione esterna senza dover eseguire dei massicci lavori per l'installazione. Questi mattoni, infatti, poiché vanno incastrati l'uno nell'altro, non necessitano...
Ristrutturazione

Come costruire una parete di mattoni

Ristrutturare casa indubbiamente è il momento buono per rinnovare e dare sfogo alla nostra fantasia, però spesso ci si scontra con il costo dei lavori che limita e, porta a modificare le idee creative nate prima di aver fatto i conti. Quante rinunce...
Ristrutturazione

Come applicare lo stucco veneziano sui mattoni

La chiave per l'uso dello stucco veneziano sta principalmente nell'applicare degli strati sottili, creando così l'impressione di profondità e lucentezza simile a quella del marmo. Questa tecnica richiede non solo una speciale applicazione dell'intonaco,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.