Come riconoscere una falsificazione del mobile antico cabinet

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il mondo dell'antiquariato è avvolto dal fascino che pervade i tempi perduti. Un viaggio capace di portarci indietro nel tempo, quasi a toccare con mano i fasti di epoche ormai sepolte sotto la polvere degli anni. Eppure è molto facile cadere prede di veri e propri falsi. Il cabinet è un mobile, o stipo, che appare durante il periodo in cui regnò Luigi III estendendo la sua presenza fino alla salita al trono di Luigi XIV. Era poi spesso ornato con fregi e bassorilievi. La scelta di acquistare un mobile antico può essere un'avventura tanto affascinante quanto irta di insidie. Andiamo allora a scoprire insieme come riconoscere una falsificazione del mobile antico cabinet.

27

Occorrente

  • Antiquario
37

La prima cosa che dobbiamo tenere a mente, durante una valutazione, è la destinazione d'uso del cabinet. Quando era realizzato per essere sistemato sopra una credenza, o sul piano di una scrivania, veniva realizzato modellandolo con forme decisamente più strette e meno profonde. Questo ovviamente rispetto a quelle che venivano utilizzate per realizzare il piano destinato a ospitarlo. Veniva quindi inserito in una modanatura, che era anche in grado di bloccarlo. È quindi estremamente importante tenere in considerazione la presenza di questi elementi.

47

Per riconoscere una falsificazione di un mobile antico cabinet è poi importante verificare la presenza dell'impiallacciatura del piano del corpo inferiore. Andando a rimuovere il corpo superiore, sul piano della base, dobbiamo riscontrare la presenza del legno della struttura. Ricordiamoci che tuttavia la presenza dell'impiallacciatura non significa necessariamente che le due parti siano state unite. La sua assenza è comunque sempre un buon segno da tenere in considerazione. Anche la scelta dei legni è un ottimo indizio da seguire. I cabinet erano realizzati in legni scuri come il noce o il rovere, preferiti per la loro struttura solida e massiccia.

Continua la lettura
57

La terza verifica necessaria per capire se siamo realmente in presenza di un mobile antico cabinet falso, riguarda nello specifico i pannelli posti nel fondo. A prescindere dalla qualità manifatturiera, siano quindi essi tavole tagliate rozzamente o perfettamente levigate, resta comunque indispensabile il trovarle uguali in entrambe le parti. Nel caso in cui dovessimo trovarci in presenza di schienali trattati in modo simile, questo potrebbe indicare che il mobile potrebbe essere un falso. Ovviamente, prima di procedere all'acquisto, cerchiamo di verificare con un antiquario di fiducia l'autenticità del mobile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuiamo acquisti presso venditori qualificati e soprattutto certificati
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come riconoscere un mobile antico in stile Luigi XVI

Esistono diversi stili di mobili che hanno caratterizzato la storia. Per riconoscere un oggetto d'antiquariato e acquistare conseguentemente i complementi di arredo di proprio gusto, è necessario sicuramente seguire alcune piccole e utili indicazioni...
Arredamento

Come datare un mobile antico

Nel mondo dell'antiquariato, la datazione di un mobile antico è un'attività che riveste un fascino molto particolare: riguarda, infatti, l'ambito artistico ed estetico, comporta una preparazione sugli stili, le tecniche di lavorazione ed il legno impiegato,...
Arredamento

Come riconoscere un autentico vetro antico

Riconoscere l'autenticità o meno di un oggetto, è spesso piuttosto arduo. La difficoltà indubbiamente, deriva dalla non conoscenza di piccoli ma inconfondibili fattori (esistono piccoli segni che ci consentono di individuare immediatamente se un oggetto...
Arredamento

Come Riconoscere Un Mobile In Stile Maggiolini

I mobili sono un pezzo di arredamento importante per le nostre case; alcuni di noi li considerano delle vere opere d'arte, per questo diventa importante saper riconoscere a che corrente appartengono, le differenze e i punti di incontro che questi mobili...
Arredamento

Come Riconoscere Un Tappeto Antico

Per gli appassionati, i tappeti rappresentano un vero complemento d'arredo. Arricchiscono gli ambienti abitativi rendendoli più caldi ed accoglienti. In particolare, i tappeti orientali o persiani regalano un'atmosfera elegante e di prestigio. In commercio...
Arredamento

Come accostare un mobile antico in un ambiente moderno

L'antico ed il moderno di per se sono di gusti estetici completamente differenti: uno richiama uno stile piuttosto adornato, con caratteri sinuosi dato da linee marcate dai colori, spesso laccati in oro, mentre l'altro presenta linee semplici e minimaliste,...
Arredamento

Come riconoscere un mobile di radica di noce

Senza dubbio l'arredamento di una casa rispecchia la personalità della persona che ci vive. Un mobile di radica di noce non è un elemento che si sovente in un comune appartamento. Molto pregiato e raffinato, nella maggior parte dei casi è stato scelto...
Arredamento

Come riconoscere un mobile di ebano

L'Ebano è quel legno di dura consistenza, pregiatissimo e di colore nero o scuro, usato per creare mobili, sculture ed intagli oltre a stipetteria, impiallacciature e manici di coltello. È composto da una grana finissima che lo rende pesante e il suo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.