Come riconoscere l'annata di un vino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si parla dell'annata di un vino, non si fa riferimento all'anno in cui il vino è stato messo nelle bottiglie, bensì si fa riferimento all'anno in cui è avvenuta la vendemmia dell'uva nel momento in cui si è trasformata diventando vino. Si tratta di un procedimento delicato e che richiede molta competenza nel campo, poiché va a toccare molti settori oltre a quello enologico, come la geografia (per i luoghi e le peculiarità dei territori) e il meteo (per le condizioni climatiche). Nella guida che segue, potrete approfondire quindi come riconoscere l'annata di un vino.

26

L'importanza dell'esperienza

Per riconoscere l'annata di un vino è fondamentale avere esperienza nell'enologia. Non basta essere un bravo sommelier, ma occorre anche sapere i procedimenti della fermentazione, i processi più specifici e possibilmente aver avuto esperienza in quel campo. Non si possono applicare infatti solo conoscenze teoriche, per riconoscere l'annata di un vino occorre quindi risalire indietro nel tempo. Per i giovani alle prime armi dunque è consigliabile fare un'esperienza diretta in azienda, per far sì che le nozioni imparate si possano arricchire sul campo anche di odori e profumi, parte anch'essa importante per determinare un'annata.

36

La classificazione

In passato, per riconoscere l'annata di un vino ci si affidava appunto a chi aveva un'esperienza pluriennale nel campo. Per capire a che anno risaliva la vendemmia dell'uva, occorreva avere capacità di confronto, avere i dati meteorologici e conoscere la zona delle vigne. Per fare questo e consentire di farlo anche successivamente, veniva creata una classificazione manuale divisa per anno. Una specie di enciclopedia cartacea in cui venivano annotate date, impressioni e caratteristiche climatiche. Oggi il metodo non è molto cambiato, solo che oltre alla carta in aiuto è arrivata la tecnologia.

Continua la lettura
46

L'aiuto tecnologico

Per riconoscere l'annata di un vino si consulta ancora il sistema cartaceo di archiviazione quindi, solo che in aggiunta ci si può avvalere di un supporto tecnologico. Ci sono app, siti, forum e veri e propri sistemi digitali che girano intorno al mondo dell'enologia. Per quanto questo lato possa aiutare molto a snellire le tempistiche per riconoscere l'annata di un vino, dall'altra potrebbe rischiare di non essere completamente affidabile quanto il sistema di archiviazione cartaceo. Quindi, tra le due metodologie, preferibilmente occorre consultare quella tradizionale.

56

La selezione dei territori

Infine, per saper riconoscere l'annata di un vino, è bene anche sapere che questa non riguarda tutti i territori, bensì ha a che fare solo per alcuni luoghi. Quando si sente parlare di "La vendemmia migliore degli ultimi 50 anni" bisogna prestare moltissima attenzione. Poiché se un'annata è stata favorevole in Campania per esempio, non è detto che valga lo stesso discorso per le Marche. Un ultimo consiglio: per riconoscere l'annata di un vino non c'è fonte migliore dei contadini. Loro non fanno slogan pubblicitari al fine di creare un'etichetta per le bottiglie che sia accattivante per le vendite.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Confrontare le informazioni da più fonti.
  • Conoscere la morfologia dei territori e le loro peculiarità climatiche.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come rimuovere le etichette dalle bottiglie

Gli intenditori di vino sanno ben che togliere l'etichetta da una bottiglia di buon vino è una competenza preziosa che bisogna avere. Questo perché il processo di rimozione di un'etichetta di carta è un processo lungo e meticoloso che spesso è necessaria,...
Economia Domestica

Come fare la vendemmia

Quando sta per finire la stagione estiva si portano a termine numerosi lavori legati alla terra. Uno di essi è la vendemmia mediante la quale si raccoglie l'uva per produrre il vino. I vini sono un prodotto tipico del territorio italiano. La vendemmia...
Economia Domestica

Come Utilizzare Il Latte In Casa In Diversi Modi

Il latte, oltre a essere un alimento prezioso, è anche un valido alleato per risolvere tante piccole necessità domestiche.Pertanto, si può utilizzare in casa in diversi modi, anche se scaduto. Combinato da solo o con altri prodotti a base acida, possiede...
Economia Domestica

Come tenere sempre nuova la tua lavastoviglie

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici indispensabili in cucina perché permette di evitarsi la fastidiosa incombenza di dover lavare le stoviglie a mano, aiutandoci a risparmiare tempo e fatica. Come tutti gli elettrodomestici, anche la lavastoviglie...
Economia Domestica

Come cucinare il pesce in una pentola a pressione

Le pentole a pressione forniscono un modo celere per cucinare i pasti; risulta infatti essere uno strumento che riesce a rendere fino a dieci volte più veloce la cottura rispetto al quella sul fornello o al forno. Queste pentole funzionano con il vapore,...
Economia Domestica

Come conservare la verza in agrodolce

La verza è un ortaggio che fa " famiglia". È semplice, ma dal sapore intenso. Richiama le belle tavolate accanto al focolare, davanti a questo piatto rustico e ad un buon bicchiere di vino. La cottura della verza, semplicissima e veloce, consente di...
Economia Domestica

Idee per regali di Natale fatti a mano

Con l'avvicinarsi del Natale, nasce la preoccupazione di cosa regalare ai propri amici e familiari. La tecnica del fai da te va molto di moda ultimamente! Con essa è possibile realizzare vere e proprie opere d'arte con le proprie mani. Conserve, biscotti,...
Economia Domestica

Come cucinare una sola volta alla settimana

Se siete stanchi di cucinare ogni giorno e di scervellarvi su cosa preparare, che spesa fare, che ricetta inventare ecc., esistono dei semplici trucchetti che vi permetteranno di cucinare una sola volta alla settimana, per avere molto più tempo libero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.