Come Riconoscere I Mobili In Stile Restaurazione Inglese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'epoca della restaurazione in generale, è una di quelle epoche che per anni non è stata presa in considerazione. Lo stile che quest'epoca ha da sempre offerto ai mobili, è stata ritenuta infatti da sempre sin troppo pesante. I mobili restaurati non offrivano la giusta eleganza estetica e non riuscivano secondo gli esperti ad inserirsi in modo adeguato nelle abitazioni odierne. Il modo di guardare i mobili restaurati, è oggi diametralmente cambiato. Questi mobili sono infatti diventati un vero e proprio oggetto del desiderio, ma il problema, è che è difficile riuscire ad acquistare un mobile autentico che abbia uno stile e una restaurazione specifica, come ad esempio quella di tipo inglese. In questo stile confluiscono infatti molte riprese, molte incertezze e proprio per questo motivo, sono stati facilmente riprodotti dei falsi. Si consiglia quindi di fare affidamento solo su un antiquario di fiducia per l'acquisto di questi mobili e di richiedere sempre un documento di autenticità. Se seguirete questa guida passo dopo passo, vi aiuteremo attraverso dei consigli utili, a capire come riconoscere i mobili con uno stile e una restaurazione inglese.

26

Occorrente

  • Mobili stile inglese 1600.
36

Come prima cosa dovrete prestare molta attenzione ai particolari, che caratterizzano questo stile. Prendete in considerazione la conformazione del mobile, che dovrà presentare delle linee e forme molto ampie nella parte superiore, mentre in basso il mobile dovrà presentarsi largo e bombato. Le decorazioni che arricchiscono questi mobili spesso creati in legno di quercia, prendono spesso spunto dai mobili d'epoca francesi, così come l'uso dei materiali orientali e metallici.

46

È molto importante esaminare i motivi decorativi e i tessuti di sedie, divanetti o poltrone che dovranno essere sempre in velluto delicato. Gli intarsi sul legno, dovranno sempre essere geometrici, floreali e un particolare importante da non sottovalutare saranno sempre le strisce di legno con venature diverse, decorate a spine di pesce o a valva d'ostrica.

Continua la lettura
56

La qualità del legno è un dettaglio molto importante, quindi dovrete farvi consigliare, se potete, da una persona molto esperta, come un bravo antiquario. Il legno usato per la realizzazione di questo stile e che lo contraddistingue dovrebbe essere solitamente la quercia tinta di nero, ma in commercio potrete trovare anche esemplari in noce impiallacciato, in canna d'India oppure intarsi realizzati con vari legni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Verificate sempre la tipologia di legno e di stoffa con cui sono costituiti i mobili.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano...
Arredamento

Come Riconoscere I Mobili Antichi Autentici In Stile Adam

Gli elementi che compongono l'arredamento di un appartamento deve necessariamente avere una certa coerenza stilistica. Infatti esistono diverse tipologie e stili di arredamento che possiamo utilizzare per dare un certo stile agli ambienti della nostra...
Arredamento

Come riconoscere mobili antichi in stile eclettismo

Nel campo dell'arredamento si possono distinguere vari stili che, differenti tra loro, riescono a rispecchiare, ognuno a modo proprio, le principali caratteristiche legate a concetti di bellezza soggettiva. L'eclettismo si presenta come uno modus dove...
Arredamento

Come Riconoscere E Ambientare I Mobili In Stile Luigi Xv

Il regno di Luigi XV è ben diverso del precedente, meno maestoso, meno cortigiano e formale, reinventa Versailles, dove per anni, sotto la reggenza la corte non aveva più vissuto. Questo con il periodo del trionfo rococò, il classicismo dalle linee...
Arredamento

Come Riconoscere Mobili In Stile Luigi Tredicesimo

Luigi tredicesimo di Borbone, denominato anche "il Giusto", fu re di Francia e di Navarra dal 1610 al 1643, anno della sua morte. Oltre ad essere un importante personaggio storico e a far parte del celebre romanzo di Alexandre Dumas "I tre moschettieri"...
Arredamento

Come riconoscere i mobili in stile Liberty

Conosciuto anche come Jugendstil, Art Nouveau o Stile Floreale, il Liberty è un noto movimento artistico il cui scopo è quello di abbellire e portare migliorie. Nasce tra la fine dell'800 e l'inizio del'900, manifestandosi soprattutto nell'architettura...
Arredamento

Come riconoscere un mobile antico in stile Luigi XVI

Esistono diversi stili di mobili che hanno caratterizzato la storia. Per riconoscere un oggetto d'antiquariato e acquistare conseguentemente i complementi di arredo di proprio gusto, è necessario sicuramente seguire alcune piccole e utili indicazioni...
Arredamento

Arredare un soggiorno in stile inglese

Arredare casa vuol dire trovare il proprio stile per vivere l'ambiente al meglio. Esistono svariati stili di arredamento che ben si adattano ai gusti di ogni persona e, tra gli stili più in voga del momento, troviamo sicuramente quello inglese. Se volete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.