Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano e di palissandro. A tale proposito ecco una guida con alcuni consigli su come riconoscere e scegliere i mobili in tipico stile vittoriano.

25

La credenza

Uno dei mobili più importanti e che possono dare davvero un tocco vittoriano al tuo salotto è la credenza. Puoi riconoscerla facilmente dal legno di noce, e dai motivi decorativi che sono ad intarsio in satin wood che ne aumentano incredibilmente la preziosità. Il piano presenta spesso forma arrotondata e le parti laterali sono costruite a vetrina con lo scopo di rendere più leggero il mobile e di permettere, allo stesso tempo, di esporre i vostri oggetti e soprammobili decorativi. I piedi sono molto spesso a rocchetto, ma puoi trovare anche esemplari che ne sono privi e poggiano direttamente a terra.

35

I tavoli

Anche il tavolo è un pezzo forte di questo stile: puoi riconoscerlo dagli splendidi legni di palissandro, di radica o di noce. La forma è quasi sempre rotonda o ovale: raramente lo stile vittoriano si presta a forme squadrate. Il piede centrale ha ispirazione totalmente diversa da esemplare ad esemplare, ed è quindi qualcosa di sempre nuovo ed interessante. I tavoli sono ricchi di intarsi a grandi motivi floreali e con spesso inserti di bronzo. N pezzo che renderà caratteristica la tua casa è l'orologio a torre. Ebbe la sua fortuna nel periodo Queen Anne, il cuore del regno vittoriano. Elementi basilari di questo tipo di orologio sono il legno in mogano, e le parti laterali ornate da sottili colonnine scannellate di sapore classico. In altri esemplari invece, puoi trovare la parte centrale realizzata in legno o in vetro, in modo da vedere le catene dell'orologio. Le linee sono severe, ma nello stesso tempo molto eleganti. Puoi ambientare i mobili in stile vittoriano sia in locali con arredamento in stile, sia in quelli moderni, tenendo presente però che essi staranno bene solo se collocati in ambienti di tono semplice e sobrio.

Continua la lettura
45

La torre inglese

Se invece vuoi arredare il locale con un pezzo molto voluminoso e di grande effetto, allora non ti resta che optare per una classica torre inglese. Nello specifico si tratta di un orologio con due pesi in ghisa che servono rispettivamente per far scorrere sul conoide all'interno del meccanismo il filo di budella. L'orologio tra l'altro si compone di una cassa in legno rifinita in piuma di mogano e il quadrante nella maggior parte dei casi è di lamiera bianca con disegni ed ornamenti floreali. In definitiva è un pezzo che serve moltissimo per ottimizzare l'arredo in stile vittoriano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare un salotto in stile vittoriano

Nessuno può mettere in dubbio l'influenza della Regina Vittoria durante il suo regno per aver cambiato lo stile delle case nella sua epoca. Le persone che appartenevano alla classe media arredavano infatti le loro case con grande orgoglio, mostrando...
Arredamento

Come Riconoscere I Mobili Antichi Autentici In Stile Adam

Gli elementi che compongono l'arredamento di un appartamento deve necessariamente avere una certa coerenza stilistica. Infatti esistono diverse tipologie e stili di arredamento che possiamo utilizzare per dare un certo stile agli ambienti della nostra...
Arredamento

Come riconoscere mobili antichi in stile eclettismo

Nel campo dell'arredamento si possono distinguere vari stili che, differenti tra loro, riescono a rispecchiare, ognuno a modo proprio, le principali caratteristiche legate a concetti di bellezza soggettiva. L'eclettismo si presenta come uno modus dove...
Arredamento

Come Riconoscere E Ambientare I Mobili In Stile Luigi Xv

Il regno di Luigi XV è ben diverso del precedente, meno maestoso, meno cortigiano e formale, reinventa Versailles, dove per anni, sotto la reggenza la corte non aveva più vissuto. Questo con il periodo del trionfo rococò, il classicismo dalle linee...
Arredamento

Come Riconoscere I Mobili In Stile Restaurazione Inglese

L'epoca della restaurazione in generale, è una di quelle epoche che per anni non è stata presa in considerazione. Lo stile che quest'epoca ha da sempre offerto ai mobili, è stata ritenuta infatti da sempre sin troppo pesante. I mobili restaurati non...
Arredamento

Come arredare il soggiorno in stile Vittoriano

Come in tutte le case, la stanza che si può definire quella più importante è chiaramente il soggiorno. In questa stanza, infatti, la maggior parte delle persone, tengono i divani per far accomodare eventuali ospiti, un tavolo e magari dei mobili, che...
Arredamento

Come Riconoscere Mobili In Stile Luigi Tredicesimo

Luigi tredicesimo di Borbone, denominato anche "il Giusto", fu re di Francia e di Navarra dal 1610 al 1643, anno della sua morte. Oltre ad essere un importante personaggio storico e a far parte del celebre romanzo di Alexandre Dumas "I tre moschettieri"...
Arredamento

Come riconoscere i mobili in stile Liberty

Conosciuto anche come Jugendstil, Art Nouveau o Stile Floreale, il Liberty è un noto movimento artistico il cui scopo è quello di abbellire e portare migliorie. Nasce tra la fine dell'800 e l'inizio del'900, manifestandosi soprattutto nell'architettura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.