Come riciclare mobili usati in buone condizioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le persone più creative e movimentate non si assoggettano alla medesima routine. Anche per ciò che riguarda l'arredamento della propria abitazione. Cercano sempre delle variazioni, per renderlo più interessante e consono alle esigenze del momento. Tuttavia può succedere che i mobili siano un po' fuori moda. Acquistarne dei nuovi a volte è impossibile. Ma esistono delle ottime maniere per risolvere questo genere di inconvenienti. Specialmente se il materiale che compone i mobili è di buona qualità. I seguenti consigli indicano come riciclare dei mobili usati in buone condizioni.

26

Occorrente

  • Fantasia, creatività e ingegno.
36

Vendere i mobili usati

La prima idea per riciclare dei mobili usati in buone condizioni è quella di venderli. Con il ricavato si potrebbe poi procedere all'acquisto di mobili nuovi. Se sono davvero in buone condizioni, le possibilità di vendita si moltiplicano. Innanzitutto conviene visitare uno dei tanti mercatini dell'usato presenti nelle città. Oppure si può tentare di venderli sugli appositi siti internet. Questo tipo di compravendita mediatica ha avuto un grande successo. Ed è molto probabile trovare un buon acquirente.

46

Ridipingere il mobilio

Diversamente, se invece la decisione presa è quella di non privarsi dei mobili, si può agire in altro modo. Spesso, anche non del tutto in linea con la moda del momento, si tiene particolarmente a dei mobili. Magari perché si ritengono dei cimeli di famiglia, oppure per un aspetto esclusivamente affettivo. In questo caso, i mobili in buone condizioni si possono riciclare adattandoli ai nuovi ambienti della casa. Se ad esempio si decide di modernizzare l'appartamento con mobili dai colori dominanti come il rosso e il nero, dei mobili classici potrebbero non adattarsi. Eppure, con pochi ritocchi, si può risolvere "brillantemente" il problema. Basta verniciare i vecchi mobili dello stesso colore di quelli prevalenti nell'ambiente. E, per un tocco moderno, infine si può distribuire una vernice lucida. È anche possibile, in alternativa, l'applicazione di un collage; per un effetto totalmente rinnovato dei mobili.

Continua la lettura
56

Trasferire altrove i pezzi di arredamento

Potrebbe anche darsi che nei nuovi spazi i mobili usati, pur se in buone condizioni, non trovino una buona allocazione. In questo frangente, potrebbe rivelarsi utile trasferirli altrove, come in ufficio o nella casa delle vacanze. Con qualche piccola modifica, un mobile in buono stato si può usare per diversi scopi. Ad esempio si può trasformare in un guardaroba, in una libreria o in un porta TV o stereo. Come si può notare, i modi per riciclare dei mobili usati in buone condizioni sono davvero tanti. Basta solo adoperarsi con molta creatività. http://www.nonsprecare.it/riciclo-creativo-mobili.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se invece i mobili usati sono proprio inutilizzabili, si possono sempre usare come legna da ardere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Restaurare I Piedi A Cipolla Di Mobili

I piedi a cipolla sono una caratteristica tipica dei mobili antichi. La loro forma affusolata ed elegante li rende perfetti per dare un tocco in più anche ai mobili in stile moderno. Se avete la fortuna di possedere un mobile antico, magari un vecchio...
Ristrutturazione

Mobili: trattamenti antitarlo

La bellezza dei mobili antichi di legno è davvero senza tempo. Tuttavia, l'eleganza e la raffinatezza dei loro particolari può subire la minaccia del tempo, o peggio, dei tarli. Sappiate che i tarli sono degli insetti molto piccoli. Le loro dimensioni...
Ristrutturazione

Come Colorare I Mobili E I Pavimenti Di Legno

In questo articolo vogliamo dare una mano ai nostri lettori ad imparare come poter colorare i mobili ed anche i pavimenti in legno, in maniera tale da poter modificare il gusto ed lo stile, del proprio appartamento, in modo semplice e veloce. Una casa...
Ristrutturazione

Come preservare i mobili antichi in legno

Fra tutti i materiali utilizzati per la costruzione di mobili e complementi d'arredo, sicuramente quello più utilizzato è il legno. Si tratta di un materiale che ben si presta a questo genere di lavorazione, ma come per tutte le cose, necessita di una...
Ristrutturazione

Come disporre i mobili in fase di restauro

Molte persone, dopo tanti anni, decidono di rinnovare la propria abitazione. Per magari andare a tamponare deterioramenti alla struttura dovuti al decorso del tempo o dovuti ai molteplici utilizzi. Uno di problemi principali, oltre al costo dei mobili...
Ristrutturazione

Come smontare i mobili per un trasloco

Il momento in cui dobbiamo effettuare un trasloco, oltre all'imballaggio di piccoli oggetti in scatole di cartone, ci sono alcuni mobili che essendo voluminosi, vanno smontati accuratamente. Tutto ciò comporta un lavoro non indifferente. Le viti andranno...
Ristrutturazione

Come utilizzare le pareti divisorie mobili

Al giorno d'oggi, le moderne tecniche di arredo, propongono tantissime soluzioni atte a massimizzare gli spazi relativamente piccoli di ambienti domestici e di uffici. Si tratta delle cosiddette pareti divisorie mobili, che come si evince dalla definizione,...
Ristrutturazione

Come applicare il gessolino su mobili e serramenti

Le bacchette o i bordini di gessolino da applicare alle pareti sono elementi discreti che spesso non si notano nemmeno, ma svolgono un ruolo importante: quello di rompere la monotonia di una parete (o di un soffitto) per poter procedere a tinteggiature...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.