Come riciclare il cestello della lavatrice

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'arte del riciclo ci consente di dare per certi versi una nuova vita a oggetti che altrimenti finirebbero inevitabilmente nelle nostre cantine o soffitte, e nel peggiore dei casi gettati via. Quando si rompe un elettrodomestico il più delle volte non si sa che farne, poiché ormai inutile per ciò che era stato acquistato originariamente. Però è possibile ricavarne degli elementi che possono in un certo qual modo trovare una loro nuova dimensione. In questa guida ad esempio porremo l'attenzione su come poter riutilizzare in maniera creativa l'elemento di una lavatrice. Più nello specifico vedremo come poter riciclare il cestello della lavatrice.

24

Vaso

Quando lo estraete togliete per prima cosa tutte le parti metalliche e gli elementi di fissaggio, in modo da renderlo più piacevole alla vista e con un look lineare. Potete utilizzarlo come vaso, sistemandolo in un tavolino basso, magari in soggiorno. Arricchitelo con fiori e foglie secche, pietre colorate o tutto quello che vi suggerisce la fantasia. Se volete rendere il vostro cestello-vaso più brillante, stendete su tutta la sua superficie una mano di primer, fatelo asciugare e applicate una vernice argentata iridescente. In risultato sarà davvero elegante e di gran classe.

34

Lampada a sospensione

Un'altra idea molto particolare, ma di sicuro effetto, è quella di trasformare il vecchio cestello in una lampada a sospensione. Assemblate nella parte concava il sistema elettrico e il cavo di fissaggio. Appendete la lampada al soffitto e regolatela in lunghezza. Essa diventerà il punto focale della stanza e fornirà un gioco di luci suggestivo, dato dalla sua superficie completamente traforata. Lo stile della stanza diventerà subito innovativo. Anche in questo caso potete sicuramente decorare e verniciare il cestello con una vastissima gamma di tecniche e colorazioni.

Continua la lettura
44

Tavolina da tè

Se la vostra casa ha un arredamento classico o retrò, realizzate con il cestello della lavatrice un bellissimo tavolino da tè. Procuratevi per prima cosa un supporto in metallo o in acciaio inox. Ancoratevi un cestello integro e fissatelo saldamente con una colla siliconica a presa forte. Sopra di esso posate una lastra in vetro satinato come piano di appoggio. Utilizzate delle staffe e delle placchette in acciaio come elementi di fissaggio, ma cercate di farli rimanere nascosti alla vista. Provate inoltre a sistemare due o tre cestelli sul pavimento, in modo che vadano ad illuminare in modo discreto e originale un angolo dell'ambiente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 regole per utilizzare al meglio la lavatrice

La lavatrice è un elettrodomestico davvero indispensabile e irrinunciabile per tutti, soprattutto per chi ha una famiglia numerosa. Attraverso la lavatrice è possibile pulire perfettamente tutti i capi, ma è necessario seguire 10 regole basilari per...
Economia Domestica

Come sanificare la lavatrice

Come tutti sappiamo, la lavatrice è un elettrodomestico adatto alla pulizia automatica della biancheria e per questo motivo deve essere sempre igienizzata in modo che renda al massimo e duri nel tempo. Mantenere la lavatrice pulita, è un modo sicuro...
Economia Domestica

Come scegliere una lavatrice con carica dall'alto

Gli elettrodomestici sono apparecchi oramai essenziali nella vita di tutti i giorni. Semplificano il nostro lavoro, velocizzandolo e perfezionandolo. Sono fondamentali i grandi elettrodomestici per la casa, come il frigorifero o la lavatrice. Si tratta...
Economia Domestica

Usi alternativi della lavatrice

La lavatrice è l'elettrodomestico "insostituibile" per eccellenza e pensare di farne senza risulta impossibile, chi di voi ha provato a lavare qualcosa a mano potrà di certo confermare questo assunto. Al di là del lavaggio della biancheria, dei vestiti...
Economia Domestica

10 consigli per usare correttamente la lavatrice

La lavatrice ci ha semplificato la vita grazie all'incredibile risparmio di tempo e l'annullamento della fatica relativa, perciò rientra fra gli elettrodomestici di prima necessità e nessuno penserebbe mai di tornare agli antichi metodi delle nostre...
Economia Domestica

Consigli per insonorizzare la lavatrice

Se abbiamo una lavatrice posizionata in un ambiente della casa e su una superficie sensibile ai rumori, per evitare di arrecare disturbo alle persone quando l'elettrodomestico è in funzione (specie quando si aziona la centrifuga), è necessario intervenire...
Economia Domestica

Come controllare lo scarico della lavatrice

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più utili in una casa. Nessun dubbio che in sua assenza la nostra vita sarebbe più complicata. Anzi, diciamola tutta, lavare a mano tutti i nostri indumenti e la biancheria di casa ci parrebbe un onere insormontabile,...
Economia Domestica

Come riutilizzare un motore da lavatrice

La lavatrice è, per definizione, un macchinario la cui funzione principale sta nel lavare i vari capi d'abbigliamento che vengono inseriti in un cestello presente al suo interno. Quando si parla di lavatrici, si è soliti fare riferimento esclusivamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.