Come restaurare Una Stampa Antica Dagli Strappi

Tramite: O2O 02/07/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gli strappi sono senza dubbio i nemici numero uno di qualsiasi supporto cartaceo. In una stampa antica o in un foglio di un libro, uno strappo è purtroppo un danno abbastanza frequente e se da un lato è bene intervenire rapidamente per evitare che la situazione vada peggiorando, dall'altro è necessario procedere in modo corretto per evitare di peggiorare ulteriormente la situazione. Proseguendo nella lettura della presente guida sarà possibile conoscere i metodi più efficaci per effettuare tali operazioni. Le indicazioni fornite vanno bene sia per restaurare un piccolo strappo che per danni di modesta entità. Ciò significa che è possibile affidarsi con fiducia a rimedi completamente casalinghi e per nulla dispendiosi anche per il restauro di fogli e carte importanti. Vediamo come procedere.

27

Occorrente

  • carta velina
  • 1 stecca d'osso o di plastica
  • 1 paio di forbici
  • 1 pennello con setole di cinghiale del n° 2
  • colla polivinilica
  • colla da tappezziere (le più adatte sono quelle del tipo Klucel, Tylose G 300 e simili)
  • 1 foglio di carta siliconata oppure il foglio che si trova sul verso delle comuni carte adesive
37

Iniziamo considerando quali sono le procedure da attuare quando ci troviamo davanti a uno strappo di modesta entità. Iniziamo diluendo la colla da tappezziere in acqua, fino ad ottenere un composto cremoso che poi andremo a mescolare con la colla polivinilica nella proporzione di 2 a 1. Questo vuol dire che per due porzioni dell'una sarà necessaria una dell'altra. Quindi, dopo che avremo steso sul piano di lavoro la carta siliconata e avremo preparato alcune striscioline di carta velina, collochiamo sotto la stampa la prima striscia di carta (ponendo il lato ruvido a contatto con il foglio da restaurare). Controlliamo che i lembi lacerati si sovrappongano e combacino in maniera perfetta.

47

Adesso utilizzando un pennello procediamo raccogliendo una piccola dose di colla e bagnamo con essa lo spessore della carta lungo tutto lo strappo. Sovrapponiamo al taglio la seconda striscia di velina (il lato ruvido verso lo strappo) e quindi facciamo passare la stecca d'osso lungo la ferita; questa operazione la dobbiamo ripetere anche sul verso della stampa. Se, malauguratamente, si mette troppa colla, possiamo risolvere il problema sollevando la velina e togliamo l'eccesso, aiutandoci con uno stecchino dalla punta ricoperta di cotone.

Continua la lettura
57

Dopo che avremo lasciato asciugare la colla, strappiamo via la carta velina con un movimento che vada a tirare ogni margine verso quello opposto. Ora passiamo il pennello inumidito di colla sullo strappo ricomposto, per fissare le fibre di carta velina trattenute dalla colla nella fessura. Premiamo ancora la sutura con la stecca, diamo alla colla il tempo di asciugare e ripetiamo le stesse operazioni sul verso della stampa.

67

Per intervenire invece sui strappi estesi, dobbiamo necessariamente disporre la stampa su un piano di lavoro con il verso in vista e, con il pennello, bagnarlo con la colla. Adesso applichiamo sottili strisce di carta velina, con il lato ruvido verso la stampa, disponendole in modo da seguire la linea della lacerazione. Utilizzando la stecca facciamo aderire la velina. Infine lasciamo asciugare la colla tenendo la stampa sotto un peso uniforme, ricordandoci di interporre sempre, tra il peso e la stampa, un foglio di carta siliconata con funzione isolante.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evita di applicare il nastro adesivo plastificato normalmente in commercio; infatti la colla in questo caso è troppo acida, rovina la carta e compromette la lettura dell'immagine.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare un mobile colpito dai tarli

Un mobile, soprattutto se antico, è soggetto a essere colpito dai tarli; e per poterlo restaurare occorrono delle tecniche di lavorazione molto particolari. Alcune tipologie di legno, come il faggio, la betulla, il ciliegio e l'abete, sono più soggette...
Ristrutturazione

Come restaurare una porta esterna o un portale di legno

Quando una porta esterna o un portale di legno comincia ad essere danneggiato a causa delle intemperie e magari presenta anche dei buchi, non occorre necessariamente provvedere immediatamente alla sua sostituzione: con un po' di tempo e di energia, è...
Ristrutturazione

Come restaurare una porta impiallacciata

Quando si pensa alla ristrutturazione di una casa o all'arredamento di un'abitazione, è indispensabile pensare alle cose basilari che possono dare uno ostile ad una casa ovvero i pavimenti, le pareti e le porte. Questi tre elementi già da soli, riescono...
Ristrutturazione

Come restaurare le porte di casa

Tra i vari lavori che periodicamente devono essere svolti all'interno di una casa, uno dei più temuti e, probabilmente, quello più rimandato, è la manutenzione delle porte di casa. Queste ultime, dopo anni di intenso utilizzo, finiscono per essere...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una sedia antica

Se preso dalla foga data dalle belle giornate, ti sei messo a riordinare e pulire casa e in uno stanzino tutto impolverato, ti sei imbattuto in una sedia antica dalla dubbia provenienza, non disperare questo antico ritrovamento può diventare un oggetto...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile di legno

Il restauro di un mobile di legno può sembrare a prima vista un'impresa difficile. In realtà questa operazione è abbastanza semplice, e può essere eseguita anche da persone che sono meno esperte con il metodo del fai da te. Leggendo questa guida ed...
Ristrutturazione

Come restaurare uno sgabello

Nonostante possa sembrare alquanto difficile, restaurare un vecchio sgabello è un'operazione abbastanza fattibile. È necessario avere un po' di pazienza e, in modo particolare, degli strumenti giusti, per regalare allo sgabello l'originale bellezza...
Ristrutturazione

Come creare a casa una stampa serigrafica

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale, è possibile effettuare dei veri e propri lavori artistici, come ad esempio una stampa serigrafica sopra un materiale o un tessuto, una peculiare tecnica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.