Come restaurare un tavolo in vetro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un tavolo in vetro rappresenta un oggetto sempre meraviglioso, elegante e raffinato. Qualora volessimo farlo durare a lungo mantenendo inalterata la propria bellezza, dobbiamo trattare questo complemento d'arredo nel migliore dei modi. A tal proposito all'interno di questo tutorial sul "fai da te" andiamo ad illustrare come restaurare un tavolo in vetro. Questo genere di oggetto lo possiamo collocare nel salotto oppure nell'eventuale giardino di casa. Accudendolo in modo costante, il tavolo in vetro resterà in buone condizioni anche dopo molto tempo dal suo acquisto.

26

Occorrente

  • Colla ciano-acrilica
  • Carta vetrata
  • Colori (eventuali)
  • Panni in microfibra
  • Detergenti per vetro o soluzioni casalinghe
  • Spruzzino
  • Acqua
  • Sapone di Marsiglia (eventuale)
  • Dentifricio sbiancante o rouge gioielliere
  • Buffer
  • Ammoniaca
  • Guanti di gomma
  • Occhiali protettivi
  • Mascherina anti-polvere
  • Tovagliolo di carta
36

Applicare la colla ciano-acrilica sul vetro spaccato o scheggiato e scartavetrare la zona interessata

Spesso accade che il piano del tavolo in vetro presenta delle crepe o addirittura la classica ragnatela. Qualora il nostro complemento d'arredo si trova nel medesimo stato, dobbiamo procedere adoperando la colla ciano-acrilica. Quest'ultima si rileva un'ottima alleata del bricolage, adeguata in caso di spaccature oppure scheggiature. Precisamente applichiamo la colla ciano-acrilica sopra al ripiano di vetro. Quando si essiccherà, andiamo a scartavetrarlo in modo da rimuovere il prodotto. Il risultato ottenuto non è di nostro gradimento? Possiamo sempre riempire i solchi tramite dei colori a scelta, affinché venga realizzata una specie di marmo.

46

Pulire adeguatamente il tavolo in vetro

Quando vogliamo restaurare il nostro tavolo in vetro, dobbiamo anche provvedere ad un'adeguata pulizia di questo complemento d'arredo. Per rimuovere la polvere in eccesso e rendere più lucido il tavolo in vetro, adoperiamo panni in microfibra. Scegliamo di abbinarlo con un detergente per vetro o una valida soluzione domestica (alcool, aceto di vino, limone, ecc.). Innanzitutto dobbiamo riempire uno spruzzino con il prodotto scelto e l''acqua fredda. Dopo averlo scosso bene, andiamo a distribuire il liquido sul vetro ed asciugarlo con un panno in microfibra. Qualora il vetro fosse satinato, abbiamo l'opportunità di creare un mix tra sapone di Marsiglia ed acqua calda.

Continua la lettura
56

Impiegare il dentifricio sbiancante o il rouge gioielliere ed il mix acqua-ammoniaca

Per restaurare un tavolo in vetro, abbiamo l'opportunità di impiegare una piccola quantità di dentifricio sbiancante. In alternativa, possiamo applicare un po' di rouge gioielliere sulla lana di acciaio. Tamponiamo una quantità generosa di rouge gioielliere sui graffi. Lucidiamo quest'ultimi tramite un buffer a velocità roteante e variabile. Non eseguiamo una forte pressione, per non riscaldare il vetro con il rischio di spaccarlo. Togliamo il rouge gioielliere con una soluzione di ammoniaca ed acqua. Durante questa fase indossiamo guanti di gomma, occhiali protettivi e mascherina anti-polvere. Mescoliamo due tazze di acqua calda ed una tazza di ammoniaca dentro un flacone spray. Spruzziamo il liquido sulla rouge gioielliere ed asciughiamo mediante un tovagliolo di carta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di carteggiare la colla ciano-acrilica, aspettare che diventa totalmente secca.
  • Per asciugare il vetro del tavolo, adoperare un panno in microfibra.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare un mobile colpito dai tarli

Un mobile, soprattutto se antico, è soggetto a essere colpito dai tarli; e per poterlo restaurare occorrono delle tecniche di lavorazione molto particolari. Alcune tipologie di legno, come il faggio, la betulla, il ciliegio e l'abete, sono più soggette...
Ristrutturazione

Come restaurare le porte di casa

Tra i vari lavori che periodicamente devono essere svolti all'interno di una casa, uno dei più temuti e, probabilmente, quello più rimandato, è la manutenzione delle porte di casa. Queste ultime, dopo anni di intenso utilizzo, finiscono per essere...
Ristrutturazione

Come restaurare una sedia del 700

Il restauro è un'attività che riesce a valorizzare dei beni antichi rendendoli nuovamente utilizzabili e non esclusivamente limitandoli a meri oggetti da collezione. Nella guida che svilupperemo, ci concentreremo nella restaurazione delle sedie e, nello...
Ristrutturazione

Come restaurare uno sgabello

Nonostante possa sembrare alquanto difficile, restaurare un vecchio sgabello è un'operazione abbastanza fattibile. È necessario avere un po' di pazienza e, in modo particolare, degli strumenti giusti, per regalare allo sgabello l'originale bellezza...
Ristrutturazione

Come restaurare un portone antico

Chiunque abbia mai posseduto o amato un antico portone sa che la sua bellezza e unicità non è paragonabile a quelli moderni. Proprio per la sua unicità nel suo genere, le opzioni a disposizione per poterlo restaurare sono molto poche in quanto molti...
Ristrutturazione

Come restaurare con la gommalacca

Il restauro di un tavolo o di un mobile antico è un'operazione abbastanza delicata. Per poter ottenere dei risultati soddisfacenti da un restauro bisogna avere molta pazienza e seguire dettagliatamente le indicazioni utili per non intaccare il materiale...
Ristrutturazione

Come restaurare una porta esterna o un portale di legno

Quando una porta esterna o un portale di legno comincia ad essere danneggiato a causa delle intemperie e magari presenta anche dei buchi, non occorre necessariamente provvedere immediatamente alla sua sostituzione: con un po' di tempo e di energia, è...
Ristrutturazione

Come restaurare una porta impiallacciata

Quando si pensa alla ristrutturazione di una casa o all'arredamento di un'abitazione, è indispensabile pensare alle cose basilari che possono dare uno ostile ad una casa ovvero i pavimenti, le pareti e le porte. Questi tre elementi già da soli, riescono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.