Come restaurare un scala antica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I progetti di recupero e restauro di edifici antichi si trovano spesso a dover fare i conti con problematiche riguardanti le scale. Queste particolari parti di un'abitazione, infatti, sono sottoposte a specifici vincoli architettonici e normativi. In questa guida vogliamo illustrarvi come restaurare nel migliore dei modi una scala antica, senza intaccare l'ossatura dell'ambiente che la ospita.

26

Occorrente

  • Scala antica, profilato d'acciaio, tiranti a muro.
36

Verificare il solaio

Come detto, le problematiche inerenti alle scale sono numerose. Una di queste potrebbe derivare dal fatto che il solaio sia stato rifatto e che, a causa del passaggio di impianti sotto il massetto, la quota sia cambiata. Anche se di pochi centimetri, questo influisce sulla dimensione dei gradini. Infatti, essendo da escludere la sola modifica dell?ultimo, sarà necessario modificare l?alzata di tutti i gradini della rampa. Ma questa soluzione è da escludere quando si è in presenza di scale monumentali, dove è preferibile di gran lunga mantenere le proporzioni originali del solaio, evitando variazioni di quota dei pavimenti.

46

Consolidare le scale

Ci si trova alle volte a dover affrontare questioni riguardanti il consolidamento delle scale antiche. Come sappiamo esistono varie tipologie di scale ma quelle più interessanti dal punto di vista strutturale sono quelle ?alla romana?. Essa è composta da un pianerottolo poggiante su una volta a botte mentre le rampe sono sostenute da una semivolta a botte. Anche se la conformazione di questo tipo di scala può risultare paradossale dal punto di vista del meccanismo strutturale, dati sperimentali ne hanno garantito solidità nel tempo e affidabilità.

Continua la lettura
56

Inserire un profilato d'acciaio

Ma nel caso in cui dovessimo rinforzare questo tipo di scala per ottenere maggior sicurezza, la soluzione più adatta sarebbe quella di mettere un profilato d?acciaio al bordo, ancorato con dei tiranti al muro. In questo modo, se i carichi aumentano eccessivamente la struttura può anche lavorare nella direzione trasversale alla rampa agendo come una vera e propria volta a botte. È importante effettuare un attento rilievo dello stato di degrado di una scala antica, comprenderne il funzionamento strutturale, solo così si potrà giungere alla scelta dell?intervento migliore. L'aspetto dunque da tenere in maggiore considerazione quando occorre restaurare una scala antica, è quello di attenersi scrupolosamente alle normative in vigore, senza fare di testa propria e scegliendo personale qualificato che possa coadiuvarvi nell'opera di restauro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare una porta esterna o un portale di legno

Quando una porta esterna o un portale di legno comincia ad essere danneggiato a causa delle intemperie e magari presenta anche dei buchi, non occorre necessariamente provvedere immediatamente alla sua sostituzione: con un po' di tempo e di energia, è...
Ristrutturazione

Come rinnovare il legno di una scala

La scala rappresenta un elemento molto importante all'interno delle abitazioni. Sono presenti svariati tipi, varie forme e generi di questo elemento delle case, ma in questa guida ne prenderemo in considerazione soltanto una particolare tipologia. Parleremo...
Ristrutturazione

Come restaurare una porta impiallacciata

Quando si pensa alla ristrutturazione di una casa o all'arredamento di un'abitazione, è indispensabile pensare alle cose basilari che possono dare uno ostile ad una casa ovvero i pavimenti, le pareti e le porte. Questi tre elementi già da soli, riescono...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile colpito dai tarli

Un mobile, soprattutto se antico, è soggetto a essere colpito dai tarli; e per poterlo restaurare occorrono delle tecniche di lavorazione molto particolari. Alcune tipologie di legno, come il faggio, la betulla, il ciliegio e l'abete, sono più soggette...
Ristrutturazione

Come progettare una scala per interni

La scala rappresenta una delle parti più importanti e di valore di una casa. Infatti una bella scala, posizionata in un punto importante della casa, come l'ingresso, può donare un'aspetto più o meno importante e di maggior valore alla propria abitazione....
Ristrutturazione

Come demolire una scala in cemento armato

La demolizione di una scala fatta di cemento armato è un lavoro che necessita davvero di una grande forza. Se la scala presenta dei bordi consistenti, fondazioni monolitiche, o strutture adiacenti che rendono difficile la demolizione, potrebbe essere...
Ristrutturazione

5 cose da sapere prima di installare una scala

Se avete appena realizzato un soppalco o intendete semplicemente raggiungere il piano superiore dell'appartamento, dovete ovviamente installare una scala. L'operazione non è difficile, quindi non richiede necessariamente l'intervento di un tecnico specializzato,...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una sedia antica

Se preso dalla foga data dalle belle giornate, ti sei messo a riordinare e pulire casa e in uno stanzino tutto impolverato, ti sei imbattuto in una sedia antica dalla dubbia provenienza, non disperare questo antico ritrovamento può diventare un oggetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.