Come restaurare un pavimento antico

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per questo intervento ci sono diversi materiali, che opportunamente maneggiati, ci consentono di effettuare un ottimo lavoro. Se nella nostra casa abbiamo un pavimento antico e non intendiamo sostituirlo, possiamo invece intervenire con piccoli restauri e renderlo di nuovo funzionale, elegante e rispettoso del design impostato. In questa guida, vediamo dunque come procedere per restaurare un pavimento antico.

24

Se la struttura si presenta soltanto opacizzata, possiamo intervenire con delle cere che servono al ripristino della superficie, senza quindi dover necessariamente utilizzare stucchi o vernici. Se tuttavia ci sono delle crepe, e non abbiamo delle piastrelle di ricambio perché antiche e quindi impossibile da reperire sul mercato, possiamo ovviare utilizzando una serie di prodotti a base di stucco, che ci consentono di ottenere di nuovo una superficie liscia, compatta e ben rifinita.

34

Una o più piastrelle che non sono perfettamente stabili, vanno dunque sollevate con l'aiuto di una spatola, ed una volta estratte dalla struttura, si inizia spianando il fondo e poi si procede con l'eliminazione del cemento utilizzato all'epoca per fissare le piastrelle. Una volta pulita la superficie, prendiamo della sabbia mista a cemento e livelliamo di nuovo il fondo del solaio, dopodichè con del materiale specifico per l'incollaggio, le fissiamo definitivamente al suolo, controllandone l'esatta posa. Terminato anche questo lavoro di ripristino del pavimento antico, ci dedichiamo alla finitura, scegliendo tra i tanti prodotti disponibili in commercio a seconda se lo preferiamo a cera, lucido a specchio o semplicemente satinato.

Continua la lettura
44

Lo stucco epossidico e quello di tipo bicomponente, sono ideali per restaurare un pavimento antico. Si tratta infatti di paste che dopo l'applicazione, solidificandosi, diventano dure come il marmo. Se tuttavia le piastrelle hanno una caratteristica simile proprio a questo prodotto naturale, l'uso del bicomponente ci consente di ripristinare la loro superficie, facendogli assumere un aspetto marmoreo. Di tutt'altra natura sono invece gli interventi che si possono fare su un pavimento antico, quando si presenta di forma irregolare a causa del sollevamento di alcune piastrelle, che lo rendono poco stabile e ballerino. In questo caso, bisogna adottare una tecnica di sarcitura, che prevede il sollevamento e la posa delle stesse piastrelle, curando in modo particolare la parte sottostante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare un pavimento in mattoni

Il pavimento rappresenta la parte dell'appartamento maggiormente soggetta all'usura, agli urti oppure all'umidità (specialmente se l'appartamento trovasi nei piani bassi di una palazzina): qualora fosse fatto di mattoni (laterizi), esso potrebbe tendere...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile antico

Ognuno di noi possiede in casa almeno un mobile antiche, magari ereditato da qualche parente, e che si trova in condizioni un po' malconce. Per questo alle volte si necessita di un restauro per poter portare il suddetto mobile ad uno stato decente. Molto...
Ristrutturazione

Come restaurare un pavimento in legno

I pavimenti in legno (materiale pregiato e durevole che si mantiene nel tempo), hanno un aspetto caldo, intimo e tradizionale. Se quindi avete un pavimento in legno già installato, specialmente se abitate in un casale rustico, piuttosto che rimuoverlo...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile colpito dai tarli

Un mobile, soprattutto se antico, è soggetto a essere colpito dai tarli; e per poterlo restaurare occorrono delle tecniche di lavorazione molto particolari. Alcune tipologie di legno, come il faggio, la betulla, il ciliegio e l'abete, sono più soggette...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento in resina su un pavimento esistente

La resina è una soluzione piuttosto gettonata non solo tra gli gli architetti, ma anche da coloro che amano gli spazi omogenei. L'assenza di fughe, l'idea di robustezza ed il concetto profondità la rendono piuttosto gradevole anche a tutti coloro che...
Ristrutturazione

Come restaurare una sedia del 700

Il restauro è un'attività che riesce a valorizzare dei beni antichi rendendoli nuovamente utilizzabili e non esclusivamente limitandoli a meri oggetti da collezione. Nella guida che svilupperemo, ci concentreremo nella restaurazione delle sedie e, nello...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile in stile provenzale

Se in cantina o in un mercatino dell'antiquariato abbiamo acquistato un mobile antico e nello specifico in stile provenzale, possiamo cimentarci in una fase di restauro senza necessariamente affidarci nelle mani di un esperto del settore. Come vedremo...
Ristrutturazione

Come restaurare una madia

Nella guida che seguirà ci occuperemo di mobili e, più specificatamente, di restaurazione di mobili antichi, in quanto andremo a spiegarvi Come restaurare un madia.Molti di voi non conosceranno la madia, ma essa è semplicemente un mobile antico, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.