Come rendere antisismica una vecchia abitazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le normative vigenti in materia di edilizia impongono degli standard da rispettare per la sicurezza antisismica obbligatoria per le nuove costruzioni, ma anche per il consolidamento dei vecchi edifici soprattutto in fase di restauro. Gli interventi di ristrutturazione sono indispensabili sia per tutelare gli abitanti in caso di terremoti, ma anche per accrescerne il valore e garantirne la solidità nel tempo. In riferimento a ciò, vediamo nei passi successivi di questa guida, come rendere antisismica una vecchia abitazione e quali sono gli interventi di ristrutturazione necessari per ottemperare a ciò.

24

Richiedere l'intervento di un tecnico

L'adeguamento antisismico degli edifici è indispensabile soprattutto nelle zone dove il rischio è maggiore. Nelle abitazioni moderne i materiali utilizzati devono garantire leggerezza e duttilità necessari per limitare i danni legati al terremoto, invece le vecchie costruzioni sono in genere fatte con materiali pesanti che possono creare grossi problemi nel caso di eventuali scosse. La prima cosa da fare è richiedere l'intervento di un tecnico, che sappia valutare ed individuare i giusti interventi da realizzare per la messa in sicurezza dell'edificio. In alcuni casi sarà indispensabile installare una struttura provvisoria, che impedisca un vero e proprio cedimento prima della ristrutturazione.

34

Rinforzare le pareti interne

I criteri da rispettare per rendere antisismico l'edificio, sono innanzitutto l'aumento della duttilità della struttura con materiali che assorbono bene le vibrazioni. Generalmente sono più resistenti le abitazioni a pianta larga con un numero giusto di pilastri e travi, e con mura portanti di uno spessore adeguato. In questo caso interveniamo rinforzando le pareti interne, e miglioriamo la connessione tra pareti, tetto e pavimenti. Eliminiamo ad esempio strutture disomogenee o aree ampie senza elementi portanti o con grandi aperture. I solai sono una delle parti più a rischio soprattutto negli edifici più vecchi, per cui potranno essere rinforzati con delle funi in acciaio.

Continua la lettura
44

Creare cordoli in calcestruzzo

Il rinforzamento delle mura, può essere effettuato con un intonaco armato composto da pilastri che hanno la funzione di sostenere le pareti. Per costruzioni più recenti, possiamo invece optare per l'inserimento di un'armatura all'interno della parete in modo da renderla più flessibile e impedire la formazione di crepe, oppure creare dei cordoli in calcestruzzo. In alcuni casi i danni all'abitazione sono legati al cedimento del terreno, per cui sarà indispensabile intervenire anche nelle fondamenta con delle iniezioni di materiale specifico volte a migliorare la stabilità del terreno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare una vecchia taverna

Per organizzare una cena in compagnia degli amici o semplicemente per passare una bella serata con la famiglia la taverna è sempre il posto ideale. Non tutti posseggono la taverna ma molte persone, che hanno questa fortuna, sottovalutano questo spazio...
Ristrutturazione

Come levare la vecchia pittura dai muri

Quando vi trasferite in una nuova abitazione, o semplicemente quando la tinteggiatura della vostra casa è ormai diventata vecchia, vi trovate di fronte alla necessità di doverla assolutamente cambiare. Tuttavia, questa operazione non è così semplice,...
Ristrutturazione

Come Rallegrare Una Vecchia Cucina

In questo articolo, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, ad imparare come poter rallegrare una vecchia cucina, senza però cambiare lo stile, il proprio gusto, ma solo finendo con l'abbellirla ancora di più, rendendola unica e speciale. Preparare...
Ristrutturazione

Come ridipingere e decorare una vecchia credenza

Se sei un amante del fai da te e desideri scoprire come sia possibile ridipingere e decorare una vecchia credenza apparentemente inutile e logora, ti consiglio di seguire con attenzione i suggerimenti di questo tutorial, in quanto ti fornirò una serie...
Ristrutturazione

Come rendere abitabile un sottoscala

Oggi giorno, quasi tutte le abitazioni, vengono costruite o ristrutturate in modo molto moderno e con ampi spazi. Ma ciò non toglie valore alla case di vecchia costruzione, che anch'esse permettono ai propri inquilini, di fare qualsiasi lavoro o rimodernamento...
Ristrutturazione

Come rinnovare una vecchia stalla

Restaurare un edificio antico richiede una progettazione accurata da realizzare insieme ad un esperto per garantire solidità e sicurezza dello stabile. Vediamo come rinnovare una vecchia stalla per trasformarla in una casa abitabile, oppure in un ampio...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una vecchia casa

Se intendiamo ristrutturare una vecchia casa quindi sostituendo completamente la pavimentazione delle varie stanze e rifinendo i muri perimetrali, possiamo intervenire con il fai da te, utilizzando alcuni attrezzi e il materiale necessario. A tale proposito,...
Ristrutturazione

Come riciclare una vecchia scala

Possedere una scala in casa, di legno o di alluminio, è di grande utilità e comodità. In un attimo, ce ne potremo servire per raggiungere le zone alte e poco accessibili del nostro appartamento. Ad esempio, per cambiare una lampadina fulminata del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.