Come regolare le cerniere delle ante cucine-armadio

Tramite: O2O 14/07/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nelle case di tutti gli italiani vi sono diversi mobili e diverse porte, ognuno dei quali contenente un vincolo particolare, noto come cerniera. La cerniera è un meccanismo che permette all'oggetto interessato soltanto rotazioni, eliminando, quindi, una qualsiasi traslazione possibile. Osservandola e descrivendola più attentamente, si può dire che la cerniera ha la funzione di collegare due oggetti solidi, che ruotano l'uno rispetto all'altro intorno ad un asse fisso di rotazione, noto come asse geometrico della cerniera. In commercio è possibile trovare cerniere di materiale diverso, realizzate in base alle varie esigenze, specialmente fabbricate con materiale flessibile o con materiale rigido. Quest'ultime sono impiegate, quasi esclusivamente, nei mobili, soprattutto nella costruzione di ponti mobili. Capita spesso, dopo aver acquistato dei pezzi, di doversi improvvisare falegnami, controvoglia e con inesperienza, ma seguendo passo passo questa guida, riuscirete a regolare le cerniere delle ante cucine-armadio in modo facile e veloce.

26

Seguendo questa guida, sarete in grado non solo di regolare le cerniere delle ante, ma anche di montarle. Infatti, per quanto riguarda il montaggio della cerniera, questo deve avvenire con l'avvitamento delle rispettive viti sul lato fisso, accoppiando lo sportello al pensile. È molto importante nel montaggio della cerniera tenere conto del numero di installazione, benché se si tratta di una nuova installazione, bisognerà azzerare la regolazione della cerniere prima del montaggio, mentre se si tratta di una seconda registrazione, bisognerà proseguire con la regolazione dell'anta già montata. L'azzeramento della cerniera consiste nel far girare la vite distanziale in senso antiorario, così da rendere parallele ed adiacenti le due parti del mobile.

36

Una volta terminato il montaggio, si potrà procedere con l'accostamento dell'anta al mobile. L'operazione deve avvenire con l'anta necessariamente aperta, e sarà necessario allentare la vite posta più all'interno del mobile. Procurarsi un pezzettino di cartone di 1 mm, da porre tra tutte le cerniere della stessa anta, e successivamente comprimendola verso il pensile. A questo punto stringere la vite allentata, facendo attenzione a non allentarla troppo, perché responsabile della regolazione dell'accostamento dell'anta, ma anche dell'unione dei due corpi della cerniera. È consigliabile effettuare questa operazione sostenendo l'anta, così da evitare di farla cadere.

Continua la lettura
46

In seguito all'accostamento, proseguire con l'allineamento dell'anta del mobile. In questo caso bisognerà agire sulla vite posta a destra della vite utilizzata in precedenza. Dovrà essere ruotata in senso orario se azzerata, mentre se non lo è proseguire in senso antiorario. Per quanto riguarda l'altezza dell'anta, anch'essa va regolata, interpellando le restanti viti poste in verticale, le quali prima andranno allentate, ed in seguito al sollevamento dell'anta, andranno strette.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come montare un armadio

Un armadio rappresenta un elemento d'arredo fondamentale all'interno di una casa: esso contiene tutti i capi di abbigliamento di ogni singola persona, considerando abiti lunghi, corti, intimo e tanto altro ancora, quindi assolutamente indispensabile....
Arredamento

Come ricavare una cabina armadio in camera da letto

Se in camera da letto intendere ricavare una cabina armadio, potete costruirla in modo semplice ed economico con dei listelli in alluminio, e poi applicare delle ante di legno oppure dei pannelli in cartongesso. In entrambi i casi, si tratta di creare...
Arredamento

Come modificare un armadio per renderlo più capiente

Se il vostro armadio è stracolmo e non sapete come sistemare gli abiti, e soprattutto intendete tenerli sempre ordinati separando quelli da donna e da uomo, potete modificare la struttura per renderlo più capiente. Il lavoro non è difficile e nemmeno...
Arredamento

5 validi motivi per avere una cabina armadio

Se avete deciso di rinnovare la vostra casa, o quanto meno la vostra camera da letto, oppure siete una giovane coppia di sposi in procinto di andare a vivere insieme, tenete presente l'idea di integrare nella vostra stanza una cabina armadio. Si tratta,...
Arredamento

Come illuminare la cabina armadio

Per progettare e realizzare adeguatamente una cabina armadio, è necessario considerare alcuni aspetti di fondamentale importanza. Per prima cosa, dovrete esaminare minuziosamente lo spazio a vostra disposizione e, da questo, deriverà la scelta di elementi...
Arredamento

5 idee per rimodernare un armadio a muro

Un armadio a muro è un elemento di notevole utilità. Permette di riporre ordinatamente gli oggetti più disparati, dagli indumenti agli utensili di ogni genere. Se desiderate ristrutturare un vecchio armadio a muro, continuate a leggere. Nei passi che...
Arredamento

Come decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapè

Il recupero di un vecchio armadio, riportandolo al colore originale del suo legno, è un lavoro realizzabile anche in casa, che prende il nome di decapè. Con la tecnica del decapè riusciremo a rinnovare e a decorare un mobile con molta semplicità....
Arredamento

Come progettare un armadio

Tanti desiderano avere in casa un ampio armadio dove tenere in modo ordinato vestiti ed accessori. Il guardaroba è sicuramente un elemento indispensabile in ogni casa e va scelto in base alle proprie esigenze e allo spazio disponibile. Se tuttavia non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.