Come regolare la caldaia per risparmiare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il risparmio energetico è di fondamentale importanza, per gestire il proprio budget economico a disposizione. Il modo migliore per farlo nel periodo invernale, è di regolare a puntino la caldaia. A tale proposito in questa guida ci sono i suggerimenti, su come regolare la caldaia per risparmiare e su quali parti o componenti agire. Ecco come regolare la caldaia per risparmiare.

26

Prima di intervenire direttamente sulla caldaia, conviene innanzitutto sigillare tutto ciò che è soggetto a spifferi di vento come ad esempio porte e finestre, utilizzando in entrambi i casi, delle apposite guaine autoadesive da installare in prossimità delle loro calettature.

36

Dopo questi utili accorgimenti, possiamo quindi agire direttamente sulla caldaia e regolarla in modo tale da ottenere un ulteriore risparmio energetico. Per prima cosa è quindi opportuno installare all’interno dell’abitazione un timer centralizzato, in grado di regolare la temperatura automaticamente quando tende ad abbassarsi di colpo, e nel momento stesso si spegne quando raggiunge il massimo della caloria, entrambi da noi impostati. In questo modo, agendo direttamente sulla caldaia esterna, possiamo diminuire anche l’intensità della fiammella pilota e la forza del bruciatore.

Continua la lettura
46

L'intervento è possibile farlo agendo in prossimità dell'ugello con una piccola chiave a brugola che ha due posizioni ben precise per essere regolata; infatti, a destra aumenta la pressione di taratura del bruciatore, mentre a sinistra diminuisce. Agendo quindi gradatamente, possiamo ottenere degli ottimi risparmi energetici, poiché, se ad esempio la temperatura dell'acqua calda per il bagno, il bidet o il lavandino impiega troppo tempo a riscaldarsi, con questa regolazione verso il massimo, l'obiettivo si raggiunge velocemente e quindi con un notevole risparmio di gas metano, che non incide poi sulla bolletta erogata dalla compagnia, addetta alla distribuzione nella nostra città.

56

Se si dispone di un riscaldamento a pavimento è necessario impostare il timer di circa 45 minuti prima che la casa sia calda, soprattutto in prima mattina, per esempio, in modo che abbia il tempo per raggiungere la temperatura desiderata. È indicato impostare il riscaldamento almeno 15 minuti prima di uscire di casa o di andare a letto. Un termostato programmabile combina gli orari e le temperature e consente di impostare temperature diverse per i diversi momenti della giornata. Si possono avere diverse temperature nelle singole stanze con l'installazione di valvole termostatiche (TRVS) sui singoli radiatori.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Riscaldare casa: come regolare il termostato per risparmiare

Al giorno d'oggi cercare di risparmiare in casa è diventata un'azione fondamentale. I costi della vita infatti sono aumentati sensibilmente ed è sempre più difficile riuscire a mettere qualche soldo da parte. Pertanto è necessario avviare tutta una...
Economia Domestica

Come verificare se la caldaia funziona

In quasi tutte le case è presente la caldaia, che è un'apparecchiatura molto importante in quanto da essa dipendono direttamente alcuni elementi fondamentali, come il riscaldamento domestico e l'acqua calda. Ma il corretto funzionamento di una caldaia...
Economia Domestica

Come ridurre i consumi della caldaia

Soprattutto in inverno si vorrebbe poter ridurre i consumi della caldaia, perché, se è vero che un dolce tepore all'interno della propria casa è quanto mai piacevole, è purtroppo vero anche il fatto che le bollette per il consumo energetico hanno...
Economia Domestica

Come controllare la pressione della caldaia

La pressione della caldaia dovrebbe mantenersi sempre su un livello costante, poiché la caldaia stessa riscalda l'acqua e la mantiene calda. Questi sistemi di riscaldamento sono resistenti e durevoli e possono funzionare per molti anni se sono ben mantenuti....
Economia Domestica

Come risparmiare con lo scaldabagno a gas

Lo scaldabagno è un elettrodomestico utilizzato per la produzione di acqua calda, può essere alimentato ad energia elettrica o a gas. Vediamo insieme le caratteristiche dello scaldabagno a gas. Senza dubbio questa tipologia è in assoluto la migliore...
Economia Domestica

Come risparmiare gas in cucina

Le bollette di gas e luce hanno un'incidenza notevole nel bilancio familiare: una delle stanze che ci impegna di più finanziariamente è la cucina perché è proprio qui che si concentrano gli apparecchi che funzionano a gas (caldaia e cucina). Il gas...
Economia Domestica

Come per regolare il flusso d'acqua di un riscaldamento a battiscopa

Sono moltissime le tipologie di riscaldamento che possono essere installate all'interno di un'abitazione. Il riscaldamento a battiscopa ad esempio, fa parte dei sistemi radianti, proprio come il riscaldamento che viene solitamente installato sulle pareti...
Economia Domestica

Come risparmiare con il riscaldamento centralizzato

Se si vive in un condominio quando arriva l'inverno si deve attivare l'impianto di riscaldamento centralizzato. Esso rappresenta un bene comune per cui le spese per la manutenzione ed il funzionamento vanno ripartite tra tutti i condomini, anche tra chi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.